L’agricoltura italiana eccellenza mondiale

Le persone che più sono a contatto con la natura, gli agricoltori e gli allevatori, hanno richiamato l’attenzione di milioni di europei su ciò che più di concreto esiste al mondo: i prodotti della terra che sfamano il mondo. Possiamo enfatizzare le “conquiste” che l’intelligenza artificiale sta per metterci a disposizione o rallegrarci delle mirabolanti applicazioni di una tecnologia sempre più sofisticata, ma se non c’è chi raccoglie patate, zucchine e fagioli, chi semina grano, chi cura le viti e gli alveari, moriamo tutti di fame. È diabolico incentivare, con…

Condividi:
Leggi

È ora di limitare lo strapotere delle multinazionali

Le multinazionali sono gigantesche aziende che posseggono filiali in Paesi di tutti i continenti. Sono entità che producono ingenti utili grazie ai quali possono arrivare ad interferire sulle scelte di governi. La loro primaria missione è di non perdere le posizioni dominanti acquisite e, quando intravedono l’opportunità, di accrescerle, magari sconfinando in settori merceologici diversi da quelli in cui sono presenti. Francesca Rizzi, in un documentato articolo per Rankia, un’azienda che monitora il settore finanziario, spiega come «il 65 per cento della capitalizzazione di mercato proviene dagli Stati Uniti, con…

Condividi:
Leggi

Riconoscenza e gratitudine agli agricoltori, primi custodi del creato

Gli agricoltori di tutta Europa sono in agitazione. Parigi è stata circondata dai trattori e le strade di numerose altre città sono tuttora presidiate da coltivatori e allevatori. La protesta, arrivata fino a Bruxelles e a Strasburgo, s’è allargata a quasi tutti i Paesi del Vecchio Continente: dall’Olanda al Belgio, dalla Germania all’Italia, dalla Spagna alla Romania, dalla Polonia all’Ungheria fino alla Grecia. La disapprovazione del mondo agricolo contro le scellerate politiche ambientaliste di Bruxelles non è nuova. Contestazioni sono state sollevate da tempo, fin da quando è stata acclarata…

Condividi:
Leggi

FI varesina respira con un polmone

Concluso il congresso provinciale varesino di Forza Italia, con l’elezione per acclamazione del consigliere comunale Simone Longhini a coordinatore del partito, qualche riflessione ulteriore s’impone. All’assise tenuta alle Ville Ponti sabato 27 Gennaio è stato messo in evidenza che la lista unitaria concordata per arrivare a ratificare le nomine sia dei nuovi membri del coordinamento provinciale, sia dei delegati al Consiglio nazionale «è un segno importante di unità che rafforza il Partito in vista delle imminenti scadenze elettorali». L’8-9 Giugno, infatti, si rinnoveranno un’ottantina di amministrazioni comunali e il Parlamento…

Leggi

Stellantis se ne va in Marocco, ma chiede soldi agli Italiani

Leggiamo dal quotidiano “Il Messaggero”: «Calenda: “Stellantis non è più italiana e chiede soldi per restare. Ora Elkann dia spiegazioni”»; e il sottotitolo è ancora più eloquente: «Il leader di Azione: “La gente non lo sa: il Gruppo vuole investire in Marocco. Anche la fabbrica per fare la Maserati è stata messa in vendita su Immobiliare.it”». A confermare le intenzioni del gruppo Stellantis è anche “Il Foglio” che ha potuto prendere visione della lettera con la quale il Gruppo automobilistico invita i suoi fornitori italiani «a una due giorni d’incontri…

Condividi:
Leggi

Che fa il “filantropo” Gates da Meloni e Mattarella?

In margine al Forum economico mondiale di Davos in Svizzera ha voluto dire la sua anche Bill Gates, il miliardario americano fondatore di Microsof, il quale s’è soffermato in particolare sui temi dell’Ia (intelligenza artificiale) e della salute. Gates ha annunciato che una delle priorità della sua Fondazione «sarà quella di garantire che i progressi dell’Ia vengano utilizzati per aiutare le popolazioni più povere del mondo, comprese quelle che lottano contro problemi di salute come l’Aids, la tubercolosi e la malaria». È sconcertante come un individuo della peggior risma, bugiardo…

Condividi:
Leggi

È morto Giulio Boscagli, luminosa figura di cattolico moderato

Giulio Boscagli è morto questa mattina per un male incurabile nella sua casa a Lecco. Aveva 75 anni essendo nato il 30 Giugno 1948. Lascia la moglie Anna e sei figli. Dopo la laurea in Fisica all’Università Statale di Milano, svolge una intensa attività nel campo culturale e sociale che lo porta ad entrare in politica con l’elezione al Consiglio comunale di Lecco dove, dal 1979 al 1986, è assessore con deleghe all’Istruzione e Cultura. Nel 1986 è eletto Sindaco di Lecco, carica che ricoprirà sino al 1993. Nel 1996…

Condividi:
Leggi

Nel Dna italiano ci sono inclusione e accoglienza

Un amico imprenditore, che da tempo s’è ritirato lasciando al nipote l’onere di proseguire nella conduzione dell’azienda, ci segnala i nomi di alcune imprese italiane che sono passate in mano a soggetti stranieri negli ultimi anni. Veniamo così a sapere che prestigiosi marchi vendono i loro prodotto in Italia, ma fanno utili per azionisti esteri: Parmalat, Alitalia, San Pellegrino, Loro Piana, Pomellato, Fendi, Stellantis, Galbani, Invernizzi, Locatelli per la Francia; Telecom, Fiorucci, Carapelli, Star, Riso Scotti per la Spagna; Buitoni per la Svizzera; Santarosa, Algida per l’Inghilterra; Rex, Zoppas, Zanussi,…

Condividi:
Leggi

Un mondo di dialoganti

Sabato 6 Gennaio, i cristiani celebrano la manifestazione di Dio a tutti i popoli della Terra. Per comprenderne il significato prendiamo le parole di monsignor Franco Cecchin, presbitero della Chiesa ambrosiana, il quale, a pagina 71 del suo libro “A ciascun giorno la sua Parola – Anno A”, Àncora Editrice, spiega l’evento citando il Vangelo: «Alcuni Magi vennero da oriente a Gerusalemme e dicevano: “Dov’è colui che è nato, il re dei Giudei? Abbiamo visto spuntare la sua stella e siamo venuti ad adorarlo”(…). L’epifania del Signore ci porta quindi…

Condividi:
Leggi

Anche le armi fanno impresa e aiutano la pace

L’eurodeputato Pietro Fiocchi (Gruppo Conservatori e Riformisti del Parlamento Europeo) ci ha fatto pervenire il comunicato che qui sotto pubblichiamo a seguito di alcuni messaggi pubblicati sui social network. Il titolo è già di per sé eloquente: “Basta ipocrisia, anche le armi fanno impresa. Questo il testo: «L’eurodeputato Pietro Fiocchi ha lanciato una singolare idea per gli auguri delle festività natalizie. La sua immagine con un albero di Natale dove al posto delle tradizionali palline compaiono cartucce di plastica. Fiocchi Munizioni, un’azienda leader a livello mondiale nel settore delle munizioni è…

Condividi:
Leggi

L’euroscetticismo cresce a causa delle scelte dei vertici europei

Aggregati ad un gruppo di imprenditori lombardi, ospiti dell’europarlamentare Pietro Fiocchi (del gruppo Conservatori e riformisti), siamo andati a respirare l’aria di Strasburgo alla vigilia di un’elezione che si preannuncia contrastata e faticosa. Dal 6 al 9 Giugno 2024, esattamente a ottant’anni dallo sbarco degli Alleati in Normandia, 450 milioni di europei saranno chiamati alle urne per rinovare il parlamento dell’Unione. Sarà, per gli eletti alla dodicesima legislatura, un’occasione per ridare slancio alle istituzioni del Vecchio continente, a cominciare proprio dalla riforma del Parlamento che dovrà essere dotato di quel…

Condividi:
Leggi

A Tradate i Pavoniani fanno 13 (novizi)

Arsene, 31 anni, burkinabé; Leonardo, 40 anni, brasiliano; Emanuel, 31 anni, nigeriano; Dominic, 27 anni, nigeriano; Francois, 49 anni, burkinabé sono 5 dei tredici novizi Figli di Maria Immacolata, meglio conosciuti come Pavoniani o Artigianelli, che a Tradate, da Settembre, hanno iniziato il percorso per diventare sacerdoti. «Un percorso lungo e impegnativo», come spiega il maestro, padre Giorgio Grigioni, «perché, al termine di questo anno di noviziato, se ritenuti idonei dal superiore della loro provincia, potranno proseguire la formazione teologica che prevede per alcuni sei anni di studi, per altri…

Condividi:
Leggi

Quando il Porta, due secoli fa, parlava di Giustizia

È stato osservato che gli errori dei giornalisti finiscono in prima pagina, dei medici sotto terra e dei magistrati in galera. Per carità, “nessuno nasce imparato”, come diceva quel tale, ma certe cantonate, quando hanno conseguenze gravi sulla vita delle persone, devono essere sanzionate e comunque risarcite. Trentun anni di prigione scontate da un innocente suscitano sentimenti che vanno ben oltre lo sconcerto. In autotutela del proprio onore è bene che la Magistratura cominci a farsi un esame di coscienza e torni ad interrogarsi sul ruolo importane che riveste in…

Condividi:
Leggi

Domenica 26 Novembre Morazzone invasa dai Fanti piumati

In una luminosa giornata autunnale s’è svolto oggi, domenica 26 Novembre, a Morazzone il raduno provinciale varesino dell’Anb (Associazione nazionale bersaglieri). Nell’occasione è stato celebrato il 10° Anniversario dell’atto eroico del maggiore Giuseppe La Rosa, al quale è stata intitolata la locale Sezione dell’Associazione. Giuseppe La Rosa (Barcellona Pozzo di Gotto 16 Gennaio 1982 – Farah, 8 Giugno 2013), ufficiale del 3° Reggimento bersaglieri, prese parte alla guerra in Afghanistan. L’8 Giugno 2013 si trovava a Farah, nella parte occidentale del Paese, quando il veicolo sul quale viaggiava fu colpito…

Condividi:
Leggi

Affiorano i luciferini disegni del Deep State

Un’immersione totale nel “deep state” planetario hanno fanno i 130 partecipanti al convegno annuale dell’ “Osservatorio internazionale cardinale Van Thuan sulla dottrina sociale della Chiesa” i quali sono rimasti incollati alla sedia, l’intero giorno di sabato 18 Novembre, in una sala di Villa San Fermo dei Padri Pavoniani a Lonigo (Vicenza). Tutte dense e di alto profilo le relazioni presentate dopo la magistrale introduzione dell’arcivescovo emerito di Trieste, Giampaolo Crepaldi, che ha svolto il tema: Le risposte della dottrina sociale della Chiesa ai moderni “arcana imperi”. Il ventesimo anniversario di…

Condividi:
Leggi

La verità sulla Pandemia non agita solo i virologi

Il 17 Novembre 2019, secondo quanto dichiarato dal governo cinese, sarebbe stato diagnosticato il primo caso di contagio del virus Covid-19. Il paziente sarebbe stato un 55enne residente nella provincia dell’Hubei. Sembra così lontano quel tragico periodo vissuto dall’umanità intera e che al nostro Paese è costato migliaia di vittime. Sembrano così distanti i tempi in cui «Tachipirina e vigile attesa» venivano raccomandati dal Ministero della Salute, mentre alcuni qualificati medici avevano dimostrato con accurati studi che «il paracetamolo (la Tachipirina) riduce le “scorte” di glutatione, un sostanza naturale che…

Condividi:
Leggi

Anche in Occidente torna l’antisemitismo

Fin dall’Agosto 2017, con un lungo articolo, ci eravamo occupati del crescente antisemitismo in Europa. Riprendiamo l’argomento, purtroppo, alla luce di quanto sta accadendo dal 7 Ottobre in Israele e nel mondo. In quella estate riportavamo, tra l’altro, le dure e taglienti considerazioni dello scrittore Sebastian Villar Rodriguez apparse in un non identificato giornale spagnolo fin dal 2008 e contestualmente spiegavamo che avremmo usato il condizionale perché non in possesso del testo originale del suo scritto, ma di una traduzione di Romolo Giovanardi apparsa nel web. Ebbene sotto il titolo…

Condividi:
Leggi

A Nizza i giornalisti europei riflettono su l’Europa tra guerre ed elezioni 2024

L’annuale convegno dell’Associazione Giornalisti Europei (European Journalist) in programma a Nizza dal 26 al 29 Ottobre, è entrato oggi nel vivo con una serie di interventi che hanno messo in luce il tema “L’Europa tra guerra ed elezioni”. Dopo il saluto del Presidente del sodalizio, la giornalista romena Felicia Ristea, e di alcuni rappresentanti della municipalità nizzarda, hanno preso la parola Ivan Koedjikov, alto funzionario della Comunità Europea che ha sviluppato il tema “Democrazia europea: elezioni in tempo di guerra, cambiamenti globali e populismo”; e Joan Barata, docente di giornalismo…

Condividi:
Leggi

Alla Biblioteca Ambrosiana ricordato monsignor Angelo Majo

Vent’anni fa, il 7 Luglio 2003, moriva monsignor Angelo Majo. Pochi giorni dopo avrebbe compiuto 77 anni, essendo nato a Milano il 2 Agosto 1926. Commemorarne la figura è un atto meritorio e bene ha fatto monsignor Marco Navoni, prefetto della Biblioteca Ambrosiana, che oggi, nella sede dell’importante Istituzione culturale, ha promosso un apposito convegno. Nell’occasione i Prefetto ha menzionato i suoi rapporti con Monsignor Majo ricordando, tra l’altro, che era stata sua l’iniziativa di dare vita alla rivista “Civiltà Ambrosiana”. Monsignor Navoni ha condiviso 27 anni di vita sacerdotale…

Condividi:
Leggi

Green e ambientalisti: essere straccioni è bello

Impensieriti per quanto sta accadendo in Ucraina e in Israele abbiamo distolto lo sguardo da fatti sui quali dovremmo essere più vigili. Se da troppo tempo il dibattito pubblico è monopolizzato da temi come aborto, eutanasia, fecondazione eterologa, omogenitorialità, depenalizzazione dell’uso di stupefacenti, accoglienza indiscriminata, mondo green etc. etc., ritenuti “diritti umani” da una minoranza chiassosa e spesso insolente, è ora arrivato il momento di spostare il baricentro della discussione sui veri diritti della persona come quello, per esempio, della proprietà. Godere appieno di un bene di cui si è…

Condividi:
Leggi

Sei studiosi spiegano il conservatorismo

Il conservatorismo è diventato un argomento di grande attualità da quando l’Italia ha un presidente del Consiglio dei ministri che è a capo dei conservatori europei. Sei intellettuali si sono così fatti carico di inquadrare il tema in “Conservatori. Storia e attualità di un pensiero politico” (Edizioni Ares, pp. 304, € 20), un libro che, come si legge nella quarta pagina di copertina, «si richiama a un conservatorismo che guardi all’ordine politico e sociale precedente il 1789, alle sue radici religiose, alla sua antropologia naturale». Ai curatori del volume, Marco…

Condividi:
Leggi

Elezioni europee: scegliamo bene a chi dare il voto

Milioni di persone soffrono perché una minoranza di loro simili (i controllori delle varie élite che governano il mondo) agisce nella convinzione che Dio non esista e non crede che ci siano una beatitudine o una dannazione dopo la morte. In pratica, esalato l’ultimo respiro, non c’è più nulla, finito tutto; e chi s’è visto s’è visto. Un simile modo di pensare ha una sola conseguenza: prendere a qualunque costo tutto ciò che mi fa stare bene, mi aggrada, qui sulla Terra. Quanto al prossimo, agli altri, se mi servono,…

Condividi:
Leggi

Al via la Vª edizione di “Valbossa in rosa”

A “Valbossa in rosa”, promossa dall’Associazione InValbossa (via Piave 170, Azzate, invalbossa@gmail.com), giunta quest’anno alla sua quinta edizione, prendono parte oltre a Regione e Provincia, 29 Comuni. Si tratta di Albizzate, Arsago Seprio , Azzate, Biandronno, Bodio Lomnago, Brunello, Buguggiate, Carnago, Caronno Varesino, Casale Litta, Castronno, Cazzago Brabbia, Comabbio, Crosio della Valle, Daverio, Galliate, Gazzada, Inarzo, Jerago con Orago, Lozza, Mercallo, Morazzone, Mornago, Oggiona Santo Stefano, Sumirago, Ternate, Travedona Monate, Vedano Olona, Vergiate. Dal 7 Ottobre al 4 Novembre prossimi in varie località si terranno incontri divulgativi, spettacoli teatrali e…

Condividi:
Leggi

Associazione Mazziniana e Bersaglieri ricordano il XX Settembre 1870

La sezione di Varese dell’Associazione Mazziniana Italiana “Giovanni Bertolè Viale” ha commemorato, questa mattina a Varese nella Sala Montanari (via dei Bersaglieri 2), il 153° Anniversario della “breccia di Porta Pia – XX Settembre 1870”, varcata dal 34° battaglione bersaglieri dopo 800 colpi sparati contro un reparto dell’esercito pontificio schierato a difesa della Sede apostolica. Dopo i saluti del presidente dell’Associazione, Leonardo Tomassoni e dell’assessore alla Cultura del Comune, Enzo Rosario Laforgia, ha preso la parola il professor Fabio Minazzi, ordinario di Filosofia della Scienza all’Università degli Studi dell’Insubria, il…

Condividi:
Leggi

Il 6 Giugno, fatidico giorno per l’ Europa

Il 6 Giugno 1944 gli Alleati sbarcavano in Normandia e dieci mesi dopo entravano a Berlino. Si chiudeva così un conflitto (costato 55 milioni di morti, in maggioranza civili) da cui sarebbe nata una nuova Europa. Il 6 Giugno 2024, in un contesto ovviamente e, per fortuna, molto diverso, oltre 400 milioni di europei saranno chiamati al voto per riformare (o rifondare?) un’Europa che molti non avvertono più come loro casa comune. I 27 Stati che compongono l’Unione sono portatori di costumi, tradizioni e persino culture proprie. Il transumanesimo, voluto…

Condividi:
Leggi

A Pontida Salvini e Le Pen aprono la campagna elettorale per le europee del 2024

L’abbraccio tra Matteo Salvini e Marine Le Pen sul palco allestito a Pontida va ben oltre il valore di un gesto simbolico. Di fatto il leader della lega ha sottoscritto, davanti al suo popolo, oggi pomeriggio 17 Settembre, un patto di alleanza all’interno delle forze di centro-destra tra il primo partito di Francia, Rassemblement National, guidato da Maria Penn e il suo Carroccio. Perché non ci fossero equivoci sulla collocazione della Lega all’interno della compagine governativa guidata da Giorgia Meloni, Salvini ha testualmente ribadito, all’inizio e alla fine del suo…

Condividi:
Leggi

La verità sulla pandemia emerge nonostante i depistaggi

L’incipit di questo editoriale ci è suggerito dal celebre passo da cui si sviluppa l’intera vicenda de “I Promessi sposi” (il cui grande Autore, grazie agli articoli di Giulio Boscagli, abbiamo onorato in questo 150esimo anniversario della morte). «”Or bene”, gli disse il bravo (il Griso), all’orecchio, ma in tono solenne di comando, “questo matrimonio non s’ha da fare, né domani, né mai”. “Ma, signori miei”, replicò don Abbondio, con la voce mansueta e gentile di chi vuol persuadere un impaziente,”ma, signori miei, si degnino di mettersi ne’ miei panni”».…

Condividi:
Leggi

Dall’8 Settembre 1943 Italia sorvegliata speciale degli Usa

L’ 8 Settembre di ottant’anni fa, con l’armistizio (“inconditional surrender”, resa senza condizioni) firmato cinque giorni prima a Cassibile (Siracusa), l’Italia sconfitta diventava cobelligerante con gli Alleati ed entrava contemporaneamente nel circuito di quei Paesi occidentali dei quali, di lì a poco, sarebbe emerso che avrebbero, sì, goduto di libertà, ma con una sovranità limitata. Un’ulteriore cessione di sovranità sarebbe avvenuta l’1 Gennaio 2002 con l’entrata nella zona euro. Ricordate quando Romano Prodi, per convincere gli italiani a proseguire speditamente nell’unità europea diceva: «Con l’euro lavoreremo un giorno di meno…

Condividi:
Leggi

Quanta attualità nel messaggio di Ghiaie di Bonate

I coniugi Giuseppe e Annunciata Riva hanno dedicato gran parte della loro vita a spiegare e diffondere il messaggio degli eventi straordinari accaduti a Ghiaie di Bonate (Bergamo) tra il 13 e il 31 Maggio 1944. Si tratta di 13 visioni della Vergine che una bimba di 7 anni, Adelaide Roncalli, ebbe in un prato poco distante dal casolare in cui viveva. La Chiesa ha discusso a lungo sui fatti di Bonate e non ha ancora riconosciuto ufficialmente le apparizioni, ma ha concesso che nel luogo si erigesse un’imponente cappella…

Condividi:
Leggi

Il buonsenso di un Soldato contestato da chi non ce l’ha

Il generale di divisione Roberto Vannacci, 55 anni, spezzino, sposato, due figlie, è l’autore de “Il mondo al contrario”, un testo di 358 pagine, pubblicato autonomamente, di cui si discute da giorni con animosità. Ad innescare il detonatore, che ha fatto scoppiare furiose polemiche, ha provveduto il ministro della Difesa, Guido Crosetto, con la decisione di prendere le distanze dal contenuto del libro e contestualmente nell’agire, di concerto con i vertici militari, perché fosse rimosso dall’incarico. Se il Ministro avesse letto il libro (ma di che razza di Ufficio stampa…

Condividi:
Leggi

Euro e globalizzazione hanno impoverito gli italiani

Il tenore di vita di milioni di italiani è diminuito sia con il passaggio dalla lira all’euro, sia con le politiche che hanno favorito la globalizzazione. Il risultato è che poche grandi multinazionali, in gran parte finanziarie, hanno accresciuto il loro potere fino ad avere la forza d’interferire sui governi di molte nazioni. Le multinazionali non sono entità eteree impalpabili, ma vitali soggetti animati da persone che, nonostante i tentativi di mimetizzarsi e occultarsi, sono ormai note al vasto pubblico. I loro nomi spiccano nell’elenco delle famiglie più ricche al…

Condividi:
Leggi

Davos fucina di una nuova dittatura

Diversi fatti, apparentemente non collegati tra loro, aiutano a capire che cosa si muove sotto traccia nel mondo e, di riflesso, in Italia. La Sottocommissione sulla pandemia della Camera degli Stati Uniti non dà tregua al virologo Anthony Fauci che, in qualità di direttore dell’Istituto nazionale di allergologia e malattie infettive, avrebbe usato fondi pubblici destinati alla ricerca per occultare ciò che realmente si faceva nel laboratorio di Wuhan e di cui egli era pienamente consapevole oltre che responsabile. Il capitolo pandemia è ancora tutto da scrivere perché è stato…

Condividi:
Leggi

Ubuntu, ubuntu e ancora ubuntu

Un amico, fedele lettore, ci ha segnalato questa storia che pare stia girando su alcuni social. Un antropologo ha proposto un gioco ai bambini di una tribù africana. Ha messo un cesto di frutta vicino ad un albero e ha detto ai bambini che chi è arrivava per primo, avrebbe vinto il contenuto del cesto colmo di dolci frutti. Quando diede il via, i bambini si presero tutti per mano e corsero insieme raggiungendo la meta contemporaneamente. Poi si sedettero in cerchio dividendosi la frutta. Chiese allora perché avevano corso…

Condividi:
Leggi

Di “finanza creativa” ne abbiamo abbastanza

Il professor Luigi Frey (1934-2019), docente di Economia, insegnava agli studenti dell’Università Cattolica di Milano che il tasso di democrazia di un Paese è tanto più alto quanto più i cittadini posseggono una porzione dei mezzi di produzione e di informazione. In altri termini quanto più un cittadino controlla l’economia e l’informazione, tanto più basso è il rischio di autoritarismo del Paese in cui vive. È la stessa opinione che Fabio Trevisan, membro della redazione dell’”Osservatorio internazionale cardinale Van Thuan” esprime in un saggio pubblicato nel Quattordicesimo Rapporto sulla dottrina…

Condividi:
Leggi

L’Ue è malata, ma anche gli Usa non stanno molto bene

«I tedeschi amano gli italiani, ma non li stimano; gli italiani stimano i tedeschi, ma non li amano». Questa opinione è stata espressa da Michael Braun, corrispondente del quotidiano berlinese Die Tageszeitung e della radio pubblica tedesca, in una intervista al periodico “Internazionale”. Purtroppo c’è del vero in questa lapidaria frase che, aldilà degli stereotipi (i tedeschi sono autoritari, gli italiani sono scansafatiche), dice quanto sia ancora lunga la meta di una comune coscienza europea. Per altro i rapporti tra tedeschi e italiani sono forse i meno conflittuali se paragonati…

Condividi:
Leggi

Formigoni riflette sulla partecipazione dei cattolici alla vita politica

Roberto Formigoni è nato a Lecco il 30 Marzo 1947. Laureato in Filosofia, comincia giovanissimo l’attività politica nelle file della Democrazia Cristiana. Nel 1975 fonda il Movimento Popolare di cui rimane presidente nazionale fino al 1987. Nel 1984 è eletto al Parlamento europeo con oltre 450.000 preferenze, venendo confermato anche nel 1989 con 501.000 preferenze. Nel 1987 è nominato vicepresidente del Parlamento europeo, dopo essere stato Presidente della Commissione Politica. Nelle elezioni politiche del 1987 è eletto deputato ed entra a far parte della Commissione Affari Esteri. È nuovamente eletto…

Condividi:
Leggi

Lunedì 26 lunga intervista a Formigoni su cattolici e politica

Lunedì 26 Giugno pubblicheremo la lunga intervista che Roberto Formigoni ha concesso al nostro giornale. È un’originale riflessione su ciò che i cattolici possono ancora fare per migliorare l’Italia ricominciando ad occuparsi di politica. Da Tangentopoli sono passati 30 anni nel corso dei quali è stata assordante l’assenza dei credenti nel dibattito pubblico. Avere contrastato la cultura cattolica con l’obiettivo di eliminarla dalla vita sociale non ha arrecato alcun beneficio al nostro Paese. Aggredire la Chiesa facendola passare per oscurantista non ha migliorato la qualità della vita delle persone. L’orgoglio…

Condividi:
Leggi

Morto Berlusconi adesso ce l’hanno con il berlusconismo

Le parole che meglio hanno spiegato chi sia stato Silvio Berlusconi sono quelle pronunciate dall’arcivescovo di Milano, Mario Delpini, nell’omelia del rito funebre in duomo, mercoledì 14 Giugno. «Quando un uomo è un uomo politico, allora cerca di vincere. Ha sostenitori e oppositori. C’è chi lo esalta e chi non può sopportarlo. Un uomo politico è sempre un uomo di parte», ha detto l’Arcivescovo. «Quando un uomo è un personaggio, allora è sempre in scena. Ha ammiratori e detrattori. Ha chi lo applaude e chi lo detesta. Silvio Berlusconi è…

Condividi:
Leggi

E’ morto Berlusconi

Silvio Berlusconi (Milano 29 Settembre 1936 – Milano 12 Giugno 2023) è morto questa mattina. Aveva 86 anni è stato politico, imprenditore e quattro volte Presidente del Consiglio. Come tutte le persone che hanno fatto politica ad alto livello ha suscitato applausi e riprovazioni. Certamente ha avuto tanti avversari non pochi nemici ma anche tante persone che lo hanno stimato. Di lui si potrà dire tutto il bene e il male possibile ma, non si potrà mai negare, che sia stato un eccellente imprenditore e un avveduto leader in politica estera.…

Condividi:
Leggi

Pandemia: la Chiesa allineata all’Oms

Anche se pochi giornali si sono occupati con rigore di ciò che è realmente accaduto con la pandemia, destano inquietudine le poche notizie che filtrano sugli effetti avversi provocati da alcuni vaccini in Italia. All’estero, invece, i dati esistono, sono pubblici e accuratamente analizzati. Per tre anni europei e statunitensi sono stati obbligati ad accettare vaccinazioni di massa sulla base della “Guida tecnica dell’Organizzazione mondiale della sanità del 7 Aprile 2020 per leader e comunità religiose nel contesto del covid-19”. Avete letto bene: sì, proprio «per leader e comunità religiose».…

Condividi:
Leggi

A La Spezia il cuore dei bersaglieri

Entusiasmo, commozione e tanta, tanta allegria: questo, in sintesi è stato il 70° Raduno nazionale bersaglieri tenuto a La Spezia dal 22 al 28 Maggio. La sfilata, domenica 28, che ha concluso la gioiosa manifestazione è stata animata da fanti piumati giunti da tutte le regioni d’Italia comprese le sezioni molto applaudite dal pubblico delle province emiliane colpite dall’alluvione. Divisi in otto scaglioni sono sfilati davanti al palco delle autorità, allestito sul lungo mare Viale Italia, tra gli altri, i sindaci dei Comuni limitrofi al capoluogo spezzino; i Gonfaloni Comune…

Condividi:
Leggi

Il Comune di Varese fa cassa con i fedeli delle Messe festive?

Chissà come saranno felici gli automobilisti che fra qualche settimana riceveranno la notifica di contravvenzione per avere lasciato in divieto di sosta la loro vettura in prossimità della chiesa parrocchiale di Bobbiate. Al termine della Messa delle ore 8:30, celebrata nella chiesa intitolata a San Grato domenica 21 Maggio, un fedele ha notato, scendendo dalle scale che portano al sagrato, un vigile urbano che, dopo avere scattato la fotografia della targa di una vettura, saliva sull’auto di servizio che si allontanava velocemente. Domenica piovigginava e certamente più di un fedele…

Condividi:
Leggi

La guerra in Ucraina? Una disgrazia per l’Europa

C’è una forte analogia tra ciò che stiamo vivendo in questi tempi e ciò che è avvenuto nelle “radiose giornate di Maggio 1915”. Il presidente Mattarella e il capo del Governo Meloni sono apertamente schierati a favore del presidente ucraino Zelensky, deciso a proseguire nella guerra contro la Russia. A scanso di equivoci diciamo subito che è Mosca ad avere invaso l’Ucraina e quindi gli aggressori sono i soldati di Putin, mentre il popolo ucraino è costretto a difendersi svolgendo quel ruolo di vittima di cui avrebbe volentieri fatto a…

Condividi:
Leggi

“Eco di Terrasanta”, specchio fedele dei luoghi di Gesù

“Eco di Terrasanta” è un bimestrale diretto da un competente giornalista, Giuseppe Caffulli, che predilige dare ai lettori informazioni più che commenti. Il periodico è ricco di notizie che aiutano a comprendere la vita della comunità cristiana residente nei luoghi dove, duemila anni fa, «tutto ebbe inizio». Raramente riprese dalla cosiddetta “grande stampa”, le informazioni di “Eco di Terrasanta” sono accurate e stimolano quel discernimento sui e dei fatti, che tanto era raccomandato dal cardinale Carlo Maria Martini. In sedici pagine formato tabloid, arricchite da immagini sempre originali, il periodico…

Condividi:
Leggi

Meloni sostiene i più deboli e la Sinistra va in tilt

Il 1° Maggio, festa dei lavoratori, il Governo ha approvato un decreto-legge che introduce misure urgenti per l’inclusione sociale e l’accesso al mondo del lavoro. «Il testo interviene con misure volte a ridurre il cuneo fiscale, per la parte contributiva, nei confronti dei lavoratori dipendenti con redditi fino a 35.000 euro lordi annui», spiega una nota di Palazzo Chigi. Ciò significa un aumento lordo mensile che può raggiungere 100 euro fino a Dicembre, data in cui il decreto dovrà essere riconfermato per diventare strutturale. Inoltre il provvedimento mira «a contrastare…

Condividi:
Leggi