Nobile gesto di solidarietà dei lavoratori del porto di Trieste

Venerdì 15 Ottobre, entrerà in vigore l’obbligo di green-pass per i lavoratori pubblici e privati. Il clima come si è visto in molte piazze italiane sabato 9 Ottobre è stato incandescente. Non lo sarà di meno a Trieste. Dove già ieri lunedì 11 Ottobre, i portuali sono scesi in corteo per ribadire il loro no al green pass. Anche il tentativo del Governo di ammansirli dando loro la possibilità di lavorare senza green pass ma con l’utilizzo dei campioni gratuiti offerti dalle società operanti nel porto non ha sortito l’effetto…

Condividi:
Leggi

Anche i portuali di Genova rifiutano il green pass

Il quotidiano online “Genova 24” ha diffuso il comunicato stampa dei lavoratori portuali del terminal Psa Genova Prà (nella foto Ansa l’ingresso del terminal) nel quale si conferma la solidarietà all’iniziativa intrapresa dai colleghi triestini di opporsi al green pass. Venerdì 15 Ottobre c’è il rischio che buona parte dei lavoratori di tutti i settori merceologici si astengano dal lavoro creando gravi problemi alla ripresa economica in atto. I media che appoggiano il Governo stanno diffondendo la tesi che i portuali triestini siano degli autonomisti che userebbero l’opposizione al green…

Condividi:
Leggi

Bianchi: stimo Galimberti, ma lui è statalista, io liberale e autonomista

Quando il 10 Ottobre i varesini sono andati alle urne per scegliere il sindaco, del candidato di centrodestra, Matteo Bianchi, dovrebbero aere avuto almeno una certezza: quella di una persona che vive “per” e non “di” politica. Per avere rinunciato al seggio parlamentare e accettato di correre per la molto meno retribuita poltrona di primo cittadino, è già stata fatta girare la voce di «chissà quali promesse o garanzie, in caso di sconfitta, deve avergli fatto Matteo Salvini». Che la sua scelta possa essere stata dettata da un convinto attaccamento…

Condividi:
Leggi

Green pass: contrario anche il sindacato dei Carabinieri

Questo governo sta tirando la corda. Draghi tira dritto per la sua strada convinto che un Paese si amministri con le regole della Banca centrale europea o di un grande fondo d’investimento. Quando si è al vertice di un’istituzione come la Bce è facile suonare il campanello e dare disposizioni alla segretaria o al dirigente sottoposto, i quali provvedono immediatamente ad eseguirle. Quando si governa una Nazione si possono scegliere dei ministri ossequienti (meglio se con un’esperienza che si ferma alle scartoffie burocratiche) disposti ad ottemperare con solerzia alle disposizioni…

Condividi:
Leggi

Zuckerberg per i soldi inquina anche le coscienze

«Dei social abbiamo bisogno e non ne faremo a meno. Ma è venuto il momento di cambiarli davvero». Riccardo Luna chiudeva così, martedì 5 Ottobre su “la Repubblica”, un’acuta analisi sui pericoli delle reti sociali virtuali. Rammentava il giornalista che già due anni fa, Jaron Lanier, uno degli esperti più ascoltati della Silicon Valley, aveva pronosticato che «il sistema perverso dei social network sarebbe crollato dall’interno, perché gli ingegneri che ci lavorano avrebbero detto basta, avrebbero preteso un cambio di rotta che non mettesse più il profitto davanti a tutto,…

Condividi:
Leggi

A Varese Bianchi e Galimberti si giocano tutto il 17 Ottobre

Come previsto a Varese si va al ballottaggio. Attorno a mezzanotte si è chiuso lo scrutinio degli 85 seggi distribuiti nei diversi quartieri della città. I dati, anche se da ufficializzare, darebbero in vantaggio il candidato di Centrosinistra, il sindaco uscente, avvocato Davide Galimberti che avrebbe raggiunto il 48,11 per cento delle preferenze rispetto a quello di Centrodestra, lo sfidante onorevole Matteo Bianchi, che si sarebbe arrestato al 44,97 per cento. Per quanto riguarda gli altri aspiranti Sindaci i dati sarebbero i seguenti: Zanzi 2,62 per cento; Coletto 1,96; Cazzato…

Condividi:
Leggi

Contraddizioni del green pass e i “buchi” di Rai 1

Per prendere in consegna dalla maestra i miei nipoti al termine dell’orario scolastico (frequentano una storica scuola pubblica) ho dovuto mostrare a lungo il green pass. Oggi la solerte insegnante, consapevole che sono in regola, si accontenta di un mio fugace cenno con cui mostro una protuberanza della tasca, segno della presenza del cellulare che custodisce la prova del richiesto certificato verde. Fin qui nulla da eccepire. Mi chiedo però se nella medesima scuola in cui è stato allestito il seggio elettorale chi di dovere ha provveduto a sterilizzare le…

Condividi:
Leggi

A Milano migliaia in corteo contestano il green pass

“E pur si muove”, come avrebbe detto Galileo. Qualcosa si muove sul fronte del green pass; e a ricordarlo sono le migliaia di cittadini che stanno scendendo nelle piazze italiane. A Milano, nel pomeriggio di oggi 2 Ottobre, una fiumana di persone ha dato vita ad un corteo (oltre ventimila persone?) che ha sfilato nelle centralissime vie che circondano il Duomo per poi proseguire fino al Palazzo della Regione. Anche se l’accoppiata Draghi-Macron tira dritto per la propria strada fingendo di non essere preoccupata e quindi di non sentire l’esigenza…

Condividi:
Leggi

Oggi, 2 Ottobre, La Monda (Arcisate) ricorda Irene Cattaneo

Oggi, 2 Ottobre, festa degli Angeli Custodi e dei nonni, la cooperativa agricola La Monda in Arcisate (vedi articolo qui sotto) ricorda Irene Cattaneo Vigevani (nella foto) a 25 anni dal giorno in cui ha lasciato la sua veste terrena. «Siamo felici, dopo tanto tempo, di riuscire a rivederci di persona », sottolineano gli organizzatori della giornata, «ma è necessaria ancora un po’ di attenzione perché tutto possa svolgersi al meglio». Poiché sono in vigore le normative relative al Covid 19, per partecipare alla giornata ed accedere ai locali della…

Condividi:
Leggi

Bianchi: è stata una campagna intensa ed entusiasmante

Matteo Bianchi, candidato sindaco per il Centrodestra a Varese (al centro nella foto), ha chiuso questa mattina la campagna elettorale che, dice, «è stata breve, intensa, entusiasmante; e per la quale ho perso 6 chili». Alla domanda di un giornalista che gli chiedeva come si posizionasse nella presunta querelle tra Matteo Salvini e Giancarlo Giorgetti, con una serenità disarmante e con lo stile d’autentico gentleman inglese, Bianchi ha testualmente risposto: «Sono qui perché entrambi, Giorgetti e Salvini, mi hanno invitato a candidarmi alla guida della futura amministrazione di Palazzo Estense».…

Condividi:
Leggi

Il grande reset: vietato fare domande

I filosofi Giorgio Agamben (79 anni), Massimo Cacciari (77), lo storico Alessandro Barbero (62 anni), il giornalista Carlo Freccero (74 anni), intellettuali osannati per anni dalla Sinistra, che li ha sempre riconosciuti come “maestri di pensiero”, non piacciono più; anzi, sono superati. Lo hanno ripetutamente sostenuto, lunedì 20 Settembre a Radio 24, l’emittente di Confindustria, sia il conduttore della trasmissione Melog, Gianluca Nicoletti, sia il suo ospite, il direttore del “Domani”, Stefano Feltri. Quest’ultimo ha addirittura invitato i propri lettori a non acquistare più i libri di Cacciari e i…

Condividi:
Leggi

Salvini infiamma il suo popolo e raccomanda Bianchi, sindaco ideale per Varese

Un Salvini tonico non ha deluso il popolo leghista venuto ad ascoltarlo a Varese nel tardo pomeriggio di sabato 18 Settembre. Il Segretario della Lega ha calcato il palco, allestito in piazza Cacciatori delle Alpi, per sostenere la campagna elettorale del candidato sindaco, Matteo Bianchi. Accolto al grido di “Matteo, Matteo” da un pubblico tanto composto quanto deciso a far sentire il forte affetto verso il proprio leader, Salvini ha acceso gli animi confermando di voler resistere nel governo «per non lasciare l’Italia in mano al Pd per i prossimi…

Condividi:
Leggi

Draghi: i partiti chiacchierano, il governo agisce

Due accademici, il filosofo Massimo Cacciari e lo storico Ernesto Galli della Loggia hanno preso posizione sulla situazione politica attuale accendendo i fari sull’operato del primo ministro Mario Draghi e mettendone impietosamente in luce anche le ombre. Entrambi denunciano, con parole garbate, ma pesanti come il piombo, una deriva autoritaria che avrebbe già soppiantato le regole democratiche stabilite dalla Costituzione. Alle loro autorevoli voci si stanno sempre più unendo quelle di docenti e studenti universitari, giuristi, scienziati, medici, imprenditori e persone comuni le quali cominciano ad interrogarsi su ciò che…

Condividi:
Leggi

Il grande reset segna il passo, per fortuna

Il direttore di Radio Maria, padre Livio Fanzaga, nel corso della sua lettura quotidiana dei giornali, avverte da tempo i propri ascoltatori che è in atto il reset (azzeramento dei popoli per un nuovo ordine mondiale) auspicato da alcune élite economiche (Rockefeller, Bill Gates, Rothschild, Soros & soci). A suo avviso, però, il disegno di una globalizzazione amministrata da una oligarchia ristretta è destinata ad implodere davanti alla reazione di tanti diversi popoli. Klaus Schwab, fondatore del World Economic Forum che si tiene ogni anno a Davos, in Svizzera, al…

Condividi:
Leggi

Pio X e l’importanza di un partito di moderati, possibilmente credenti

Il 20 Agosto 1914, all’età di 79 anni, moriva Pio X, papa Giuseppe Melchiorre Sarto, originario di Riese, paesino in provincia di Treviso, canonizzato da Pio XII nel 1954.  In questo periodo di vacanze estive (segnato da regole e divieti imposti, ufficialmente per contenere i virus di Wuhan, ma che comunque non lasciano tranquilli molti italiani) cogliamo l’occasione per ricordare la figura di questo preveggente Pontefice i cui insegnamenti dovrebbero tornare utili anche oggi, se si avesse l’umiltà di metterli in pratica. A parte il celeberrimo Catechismo redatto in forma …

Condividi:
Leggi

Bianchi: ascolto i cittadini e immagino una Varese autonoma da Milano

Domenica 29 Agosto, dopo avere incontrato i residenti e i commercianti del borgo del Sacro Monte nella location Camponovo, il candidato sindaco del centro destra, Matteo Bianchi, ha presentato, nel medesimo luogo attorno alle 19.30, il programma della sua coalizione. All’incontro erano presenti 150 persone (l’accesso era consentito a coloro che erano muniti di green pass) e tra queste il ministro dello Sviluppo Economico, Giancarlo Giorgetti e il presidente di Regione Lombardia, Attilio Fontana. Prima di delineare i punti programmatici essenziali per lo sviluppo futuro della città, il Candidato sindaco…

Condividi:
Leggi

Hiroshima e Wuhan simbolo della sofferenza (e stoltezza) umana

Dal 6 Agosto 1945, 76 anni fa, l’uomo sa che può autodistruggersi. Con la bomba atomica sganciata su Hiroshima l’umanità ha avuto consapevolezza che il mondo può finire. Prima gli statunitensi, poi i russi e via via gli inglesi, i francesi, i cinesi, gli israeliani, gli indiani e ora, pare pure, gli iraniani si sono lanciati nella corsa per approntare ordigni nucleari rendendosi però conto che, qualora ne dovessero fare uso, trarrebbero, sì, il vantaggio del primo colpo, ma anche la certezza della propria fine. Sono talmente tanti e distribuiti…

Condividi:
Leggi

Continuano le restrizioni, ma i conti non tornano

I conti non tornano. Da quando ci svegliamo a quando ci corichiamo siamo bersagliati da informazioni sul numero di contagi, di vaccinazioni effettuate, di tamponi eseguiti. Giornaloni e tv hanno trasformato in star un pugno di virologi (di cui nessuno aveva mai sentito parlare prima che apparissero quotidianamente sul piccolo schermo) i quali, invece di tranquillizzare l’opinione pubblica sulle cure, che esistono, al tremendo male, la ossessionano intimandole di vaccinarsi con farmaci che essi stessi ammettono di non essere ancora definitivamente testati, almeno per quanto riguarda gli effetti collaterali, attuali…

Condividi:
Leggi

La scrittrice Rosanna Brichetti Messori: dobbiamo “Tornare al centro”

Se al termine della lettura non ci ha lasciato nulla, non ci ha arricchito, il libro che abbiamo letto è inutile. Questo testo di Rosanna Brichetti Messori, “Tornare al Centro” (Edizioni Ares, pp. 154, € 14,00), è molto più che utile perché aiuta a dare un senso compiuto alla vita, alla nostra vita, se abbiamo il coraggio di scrutarla fin nelle sue radici più profonde. Il tema su cui l’Autrice ci fa riflettere è fondamentale e cioè se conformare o meno l’esistenza agli insegnamenti di quel Gesù di Nazareth, Figlio…

Condividi:
Leggi

Gli idioti assertivi sono al tramonto?

Qualche giorno fa un cacciatore di teste (quei selezionatori di personale, in particolare di manager e di quadri) ci confidava che per anni le aziende hanno assunto figure professionali definite, dalla sua stessa società, “idioti assertivi”. «Abbiamo venduto come il pane soprattutto ingegneri neolaureati, con poca esperienza, bassa retribuzione e soprattutto disposti a pendere dalle labbra dei loro capi», ha tenuto a precisare. Quindi i requisiti per occupare una casella, in società anche importanti del nostro Paese, sarebbero stati sostanzialmente due: stipendio basso e non contrariare il superiore. La competenza…

Condividi:
Leggi

Calcinate onora San Pietro Pescatore per tre giorni

La festa di San Pietro Pescatore si tiene a Calcinate del Pesce dal 9 all’11 Luglio. Due le Sante Messe previste: venerdì 9 alle ore 21, nell’oratorio e domenica 11 alle ore 10, nella chiesa parrocchiale. Come spiega don Felice Carnaghi, referente per la parrocchia di Calcinate del Pesce, che fa parte della diaconia Comunità pastorale Maria Madre Immacolata, «per esigenze del calendario pastorale, quest’anno la benedizione del lago si tiene venerdì 9 Luglio e sarà seguita dalla consueta celebrazione della S. Messa, mentre nelle sere di sabato 10 e…

Condividi:
Leggi

Il Ministro Garavaglia: non abbiamo più intenzione di chiudere il Paese

Il ministro Massimo Garavaglia, invitato dal presidente della Regione, Attilio Fontana,  ha dato il via oggi 28 Giugno alla stagione turistica della Lombardia.  In omaggio a “Como Lake”,  uno dei loghi internazionalmente più conosciuti, è stato scelto il Grand Hotel di Tremezzo, come location per aprire la stagione. Presenti all’ incontro i principali stakeholder del settore turistico. Focus della giornata: realizzare progetti per fare ripartire il settore turistico lombardo e soprattutto richiamare la clientela straniera dopo i tremendi effetti dell’epidemia causata da virus di Wuhan. Garavaglia, già eccellente assessore al…

Condividi:
Leggi

Altro che legge Zan, senza nascite l’Italia sparisce

Il segretario del Pd, Enrico Letta, è impegnato a difendere la legge del suo parlamentare Alessandro Zan con la quale si intende estendere i “valori” del movimento Lgbt (lesbiche, gay, bisessuali e transessuali) e la cultura gender. Enrico Letta dovrebbe dare uno sguardo agli indici Istat per capire ciò di cui ha realmente bisogno il nostro Paese. Nel 2019 sono nati in Italia 420.084 bambini, quasi 20.000 in meno rispetto all’anno precedente e oltre 156.000 in meno nel confronto con il 2008..Nel 2019 sono nati in Italia 420.084 bambini, quasi…

Condividi:
Leggi

Livio Caputo, gentleman del giornalismo

Livio Caputo è morto come ha vissuto: con discrezione. Aveva 87 anni. Dal 1976 era giornalista de “Il Giornale”, che aveva aiutato a fondare con Indro Montanelli. Apparteneva a quella covata di cronisti che hanno fatto grande il giornalismo italiano. Laureato in Giurisprudenza aveva esordito sulle pagine del Corriere d’Informazione con corrispondenze da Bonn (parlava bene il tedesco avendo vissuto a Vienna dove era nato nel 1933). Pur impegnato come inviato conosceva molto bene il lavoro di redazione avendo frequentato quelle del settimanale di punta rusconiano, “Gente” e dei quotidiani…

Condividi:
Leggi

Quella bella invenzione chiamata oratorio

Chiuse le scuole 48 ore fa (rimangono aperte solo per coloro che si apprestano agli esami conclusivi del ciclo delle medie inferiori e superiori), aprono domani gli oltre 1000 oratori estivi che la Diocesi ambrosiana mette a disposizione di 300.000 ragazzi di diverse fasce d’età. Il loro successo è decretato dalle molteplici attività ludiche, sportive e culturali (i tempi per il nutrimento spirituale sono brevi e mai invasivi) che sono proposte, in genere, dalle 8 del mattino alle 19 del pomeriggio. Da anni inoltre vengono organizzate vacanze a costi contenuti…

Condividi:
Leggi

Formigoni: bloccato, ma non annullato

La questione della pensione/vitalizio che la Magistratura del Senato in autodichia ha riconosciuto a Roberto Formigoni ha tenuto banco nella trasmissione “Non è l’Arena” di domenica 6 Giugno. Il conduttore Massimo Giletti con il supporto del direttore del “Fatto Quotidiano”, Peter Gomez, ha ribadito la sua posizione: Formigoni, condannato per corruzione a 5 anni e 7 mesi, non ha diritto ad alcuna forma di sostegno economico. Di più, secondo Gomez Formigoni non dovrebbe neppure ricevere i 2.100 euro mensili (che sono una parte dei contributi da lui versati allo Stato…

Condividi:
Leggi

Toh, i sinistrorsi, in panico, scoprono antagonisti più preparati di loro

Lo scrittore inglese Nick Murray ha osservato argutamente che «la sorpresa è la madre del panico». Ecco i sacerdoti del politicamente corretto e i “maître à penser” del progressismo, dopo anni in cui hanno pontificato esaltando il materialismo e le sue degenerazioni, si trovano oggi smarriti davanti ad una schiera di intellettuali che, con pacata determinazione, smontano le loro certezze. Da tangentopoli (1992) il cartello mediatico – composto dai quotidiani “Corriere della sera”, “la Repubblica”, “la Stampa”, “Il Messaggero”, “Il Manifesto” e più recentemente “il Fatto Quotidiano”, dai Tg Rai…

Condividi:
Leggi

La più bella gioventù lecchese (1955-1968)

“Quella baldanza ingenua” è una delle tante penetranti espressioni con cui don Luigi Giussani ha calamitato l’attenzione di migliaia di ragazzi che hanno fatto l’esperienza di Gs (Gioventù studentesca), da cui sarebbe poi nata Comunione e Liberazione. “Quella baldanza ingenua” è ora diventato il titolo del libro con cui Giulio Boscagli, lecchese doc, ricostruisce la vicenda dei giessini della sua città dal 1955 al 1968. È innanzi tutto un inno di ringraziamento, il suo, verso i saggi attori che hanno reso possibile quella formidabile stagione della comunità lariana di Gs.…

Condividi:
Leggi

Apprezziamo tanto i social media da esigerne di più

I social media sono un colossale strumento di business. La loro etica è quella del puro profitto (ma con qualche temibile ripercussione). Per aumentarlo accettano anche messaggi pubblicitari al confine del lecito, come l’incoraggiamento al gioco d’azzardo o la diffusione del denaro virtuale (cripto valute). Insomma per chi li possiede e gestisce sono il vitello d’oro di biblica memoria. Del bilancio di Google ben 95,375 miliardi di dollari sono appannaggio della pubblicità. Facebook ha chiuso il primo trimestre di quest’anno con ricavi in aumento del 48 per cento a 26,1 miliardi…

Condividi:
Leggi

Ad Arcisate, sotto il diluvio, l’Arcivescovo celebra i 500 anni della chiesa di San Vittore

Sotto una pioggia insistente e con il rispetto rigoroso delle norme stabilite per contenere gli effetti del micidiale virus di Wuhan, la comunità di Arcisate s’è stretta attorno all’arcivescovo, monsignor Mario Delpini, che lunedì sera, 10 Maggio, ha presieduto la concelebrazione eucaristica per solennizzare i cinquecento anni di fondazione della chiesa di San Vittore Martire. Nel corso dell’omelia l’Arcivescovo ha esortato, con parole semplici, ma penetranti, ad «essere uomini e donne con il sacro fuoco della fede». Ricostruendo la vita degli antichi abitanti della Valceresio, i primitivi che avevano grande…

Condividi:
Leggi

La carta di Varese varca la soglia del salone estense

Nella tarda mattinata di domenica 2 Maggio nella splendida cornice del salone estense il giornalista Gianni Spartà e Carla Tocchetti, autrice de “La carta di Varese. “Fascino e splendore”, hanno intrattenuto un selezionato pubblico offrendo uno spaccato, ampio ed esaustivo, dell’omonimo libro. All’incontro è intervenuto il sindaco, Davide Galimberti, che si è complimentato con l’autrice per avere messo in luce uno storico prodotto della cultura (e dell’industria), la carta da parati di Varese, appunto, grazie anche alla quale Varese è conosciuta nel mondo. Con l’avvicinarsi della tornata elettorale prevista ad…

Condividi:
Leggi

Virus di Wuhan: se lo combatti con cure domiciliari You Tube ti oscura

«Questo video è stato rimosso per avere violato le Norme della community di You Tube». Notare la “N” maiuscola di “Norme” nello stringato comunicato con cui il social network ha oscurato un tranquillissimo ed educatissimo (i superlativi in questo caso sono d’obbligo) messaggio postato dal medico lecchese, Paolo Gulisano. Che cosa ha fatto di così grave il Dottore, epidemiologo e storico della medicina, per essere trattato alla stregua di un turpe diffusore di triviali immagini pedopornografiche? S’è permesso di dire – udite, udite – che c’è speranza di guarire dal…

Condividi:
Leggi

Roberto Formigoni racconta una storia popolare

Roberto Formigoni, 74 anni, lecchese, già parlamentare europeo e italiano, presidente della Regione Lombardia dal 1995 al 2012, ha rilasciato al giornalista Rodolfo Casadei una lunga intervista confluita nel libro “Una storia popolare” (Ed. Cantagalli, pagg. 576, € 25,00). È una dettagliata narrazione dei fatti principali degli ultimi sessant’anni di storia d’Italia, impreziosita con una penetrante prefazione del cardinale Camillo Ruini, in cui finalmente un credente dà una lettura alternativa e critica a quella del mainstream che tanto ha influenzato (e deformato) l’opinione pubblica italiana. Salvo rarissime eccezioni – i…

Condividi:
Leggi

La Dc è morta, non i suoi valori

Con quell’acume che non si può non riconoscergli, Giulio Boscagli, nell’editoriale di venerdì 9 Aprile su Resegoneonline, ha spiegato come la storia della Democrazia cristiana sia definitivamente chiusa con l’avvento di Enrico Letta alla segreteria del Pd. Boscagli, quando affronta ragionamenti di politica, oltre che misurato nell’esposizione come è nel suo stile, parla con cognizione di causa perché si basa sulla propria lunga esperienza, oltre che sulla conoscenza dei fatti (molti vissuti in prima persona). «Con la nomina di Enrico Letta, un tempo giovane enfant prodige della Democrazia cristiana», è…

Condividi:
Leggi

Quella croce scandalosa simbolo del cristianesimo

Questo articolo esce il Venerdì Santo, uno dei giorni fondamentali, assieme alla domenica di Pasqua e al Natale, per la fede cristiana. È sul triduo pasquale (compresa la “Messa in coena domini” del Giovedì santo) che poggia l’intera architrave del cristianesimo: dal venerdì, giorno della morte di Cristo, alla domenica, giorno della sua resurrezione. Se le pie donne recandosi al sepolcro non lo avessero trovato vuoto, il cristianesimo risulterebbe la più gigantesca bugia mai narrata negli ultimi duemila anni di storia dell’umanità. Credenti e anche molti non credenti in Gesù…

Condividi:
Leggi

Creval: un ghiotto boccone per i Francesi

Nella conferenza stampa che l’amministratore delegato del Credito Valtellinese, Luigi Lovaglio, aveva tenuto a seguito della delibera del Consiglio di amministrazione che «dopo attenta valutazione del documento di offerta e della documentazione disponibile, ritiene che il corrispettivo pari a euro 10,500 per azione non sia congruo per gli azionisti», è emerso che l’offerta di Crédit Agricole Italia s.p.a. abbia, sì, elementi di fondatezza che potrebbero essere presi in considerazione, a patto, però, che il valore del titolo fosse riconosciuto più alto. Alcuni analisti, come riferisce Luca Davi de “il Sole…

Condividi:
Leggi

Spiacenti ma la Lombardia primeggia anche nelle vaccinazioni

Il sito del Ministero della Salute ha pubblicato i dati delle vaccinazioni giornaliere  da cui risulta che la Lombardia (circa 10 milioni di abitanti) ne effettua una media  di 38.500 a fronte del Lazio (circa 6 milioni di abitanti) che si ferma a quota 22.200, vale a dire 900 in meno, pari ad oltre il 9 per cento. Confronto ancor più impietoso se si paragonano i dati della Lombardia con quelli della Toscana (3,750.000 abitanti)  che vaccina 8.375 persone al giorno, vale a dire oltre 6.000 in meno (pari ad…

Condividi:
Leggi

Cristiani in politica: è ora di tornare in campo

“In politica da cristiani” è un volumetto di ottanta pagine, edito da Ares al costo di 9 euro, nelle quali il lettore trova un concentrato di profonde e fondamentali riflessioni sull’essenza del cristiano che si senta vocato all’ impegno politico. Ne è autrice Gabriele Kuby, 76 anni, tedesca, laurea e master in Sociologia, per vent’anni traduttrice e interprete, ma soprattutto fervente cattolica, dopo la conversione avvenuta nel 1997. Il pensiero dell’Autrice è di una chiarezza pari al suo spessore intellettuale e non lascia margini ad equivoci d’interpretazione. Il punto focale…

Condividi:
Leggi

Attenti a quei due

«Conte era tronfio: roboante ma vuoto. Mario Draghi è disteso e nella sua calma introduce elementi di serietà nell’affrontare le difficoltà». Il giudizio, lapidario, è del socialista Rino Formica, ex ministro delle Finanze nella Prima Repubblica, oggi 94enne. Nell’intervista rilasciata giorni fa a Federico Novella su “La Verità”, a proposito dei 32 miliardi di euro che il governo Draghi si appresta ad erogare a favore di imprese e lavoratori Formica aggiunge: «Già nel passaggio dalla parola “ristoro” alla parola “sostegno”, il Governo ha voluto lanciare un messaggio di contenuti. Ristoro…

Condividi:
Leggi

Varese, illuminazione a Bobbiate: Galimberti lascia o raddoppia?

Dopo le proteste degli abitanti di viale Borri che lamentavano una scarsa illuminazione e ora probabile che il malcontento si allarghi a quelli di Bobbiate, stando almeno alle voci di alcuni passanti raccolte a caso questa mattina, mercoledì 17 Marzo, lungo il marciapiede di via Macchi. La “città giardino”, in effetti, ha un deficit (cronico?) di illuminazione delle sue trade, a partire proprio dalle arterie principali quali sono, appunto, viale Borri, via Macchi, via Daverio e su su fino a viale XXV Aprile; ma anche viale Aguggiari non sta meglio.…

Condividi:
Leggi

Nelle pagine di Spartà la grande umanità di Zamberletti

In “La luna sulle ali” (Pietro Macchione Editore, pp. 218, € 20), incisivo ritratto di Giuseppe Zamberletti (1933 – 2019), fondatore e patriarca della Protezione civile italiana, c’è tutta la fluente e godibile prosa di Gianni Spartà, 40 anni di giornalismo spesi nella redazione dello storico quotidiano varesino “La Prealpina”. La vicenda umana e politica di Zamberletti, eletto sei volte alla Camera ed una al Senato nelle file della Democrazia cristiana, ministro e sottosegretario in diversi governi, è ricostruita con una miriade di notizie dettagliate e talune inedite, grazie anche…

Condividi:
Leggi

Sarà Fulminea la prima auto elettrica italiana

Da Tesla (Palo Alto, California) ad Automobili Estrema (Modena e Merano): sì, perché, anche l’Italia, grazie ad un intraprendente imprenditore sessantenne, Gianfranco Pizzuto, si appresta ad entrare nel promettente sviluppo delle vetture elettriche. Uno dei limiti che finora hanno impedito la diffusione di questo genere di automobili è la densità di energia contenuta nelle batterie; e non a caso si parla tanto di autonomia per le vetture elettriche. Tra le molte tecnologie in fase di sviluppo per superare questo problema una delle più promettenti risiede nell’utilizzo di celle agli ioni…

Condividi:
Leggi

Separati in Chiesa

Da oggi venerdì 5 a lunedì 8 Marzo Papa Francesco sarà in Iraq. È un viaggio non privo di rischi se si tiene conto di quanto accaduto a Erbil il 16 Febbraio scorso, dove tre razzi lanciati dai “Guardiani del sangue”, miliziani sciiti filo iraniani, hanno causato il ferimento di sei civili, uno dei quali morto insieme ad un militare statunitense. Come spiega un documentato dossier della rivista Oasis «tre sembrano essere gli assi portanti di questo viaggio: l’incontro con la comunità cristiana, il dialogo con l’Islam, soprattutto sciita, e…

Condividi:
Leggi

Ronza: Giussani, teologo, maestro e padre

Robi Ronza, giornalista e scrittore, è stato un discepolo diretto di monsignor Luigi Giussani (1922-2005) al quale ora dedica “Luigi Giussani. Comunione e Liberazione & oltre” (Edizioni Ares, pp. 152, € 13,20). Poiché del Fondatore di Comunione e Liberazione, un movimento ecclesiale nato a Milano agli inizi degli anni Cinquanta e rapidamente diffusosi in una settantina di Paesi, è stato scritto e detto molto, l’Autore ha ritenuto opportuno offrire al lettore un distillato dell’autentico pensiero del suo Maestro. L’intero testo di Ronza ruota attorno al convincimento espresso dal “Giuss”, come…

Condividi:
Leggi

La Ode torna in mani italiane

La Ode di Esino Lario, con 80 milioni di fatturato, torna in mani italiane. Era stata venduta al Gruppo cinese Defond nel 2004, ma ora, grazie all’acquisizione da parte di un’altra azienda italiana, la Ceme di Trivolzio (Pavia), specializzata nella produzione di valvole e pompe, ridiventa un’eccellenza che aiuta la crescita del Pil italiano.  Dal 1960 Ode S.r.l. (Officine di Esino Lario) progetta e produce linee complete di elettrovalvole per il mercato dei costruttori di macchine ed impianti ed è in grado di offrire soluzioni personalizzate di elevata qualità, adattabilità, affidabilità dei propri prodotti. In oltre 60 anni di attività l’azienda lecchese ha saputo sviluppare nuovi…

Condividi:
Leggi