Varese arriva pioggia e aiuta campi e colture a secco da due mesi

L’arrivo della pioggia arriva anche nelle campagne del Varesotto, dopo che la siccità ha fatto scattare l’allarme tra gli agricoltori per le semine di mais a rischio e con i prati in affanno. È quanto afferma la Coldiretti provinciale in occasione della perturbazione che sta attraversando in queste ore il settentrione lombardo e che in Lombardia ha portato la Protezione Civile a emettere un’allerta di criticità ordinaria. Resta il timore per l’eccezionale ondata di freddo fuori stagione, dopo che nei giorni scorsi il termometro era colato a picco, provocando gravi…

Condividi:
Leggi

Maltempo, pioggia manna contro siccità

L’arrivo della pioggia è una manna per le campagne lombarde, dopo che la siccità ha fatto scattare l’allarme tra gli agricoltori per le semine di mais a rischio e con le prime irrigazioni di soccorso già partite su prati, erbai, orzo, frumento ma anche su meloni, pere, cipolle. È quanto afferma la Coldiretti Lombardia in occasione della perturbazione che sta attraversando in queste ore la regione e che ha portato la Protezione Civile a emettere un’allerta di criticità ordinaria. La mancanza di precipitazioni significative negli ultimi due mesi ha spinto…

Condividi:
Leggi

Varese gelo e siccità, miscela pericolosa

Da un lato il crollo delle temperature sottozero in primavera, che mette in difficoltà gli alberi da frutto in fase vegetativa avanzata dopo il caldo dei giorni scorsi; dall’altro la siccità che colpisce il Varesotto, mettendo a rischio le semine di mais in alcune zone di pianura e lo sviluppo dei prati a fieno, con gravi ripercussioni sul prosieguo della stagione. “Stanotte la colonnina di mercurio è andata nuovamente sottozero in diverse aree del comprensorio provinciale, cosa tutt’altro che consueta in stagione” osserva il presidente della Coldiretti provinciale Fernando Fiori. “Ad aggravare la…

Condividi:
Leggi

Coldiretti Varese: “Rafforzare le misure di sostegno nei settori più in crisi”

 E’ importante aver ottenuto il taglio del costo del lavoro ma occorre rafforzare le misure di sostegno all’agricoltura nei settori che hanno avuto perdite più rilevanti, ma anche promuovere l’economia circolare. E’ quanto ha chiesto Coldiretti all’audizione sul Dl Sostegni alla Commissione Bilancio del Senato proprio in occasione della diffusione dei dati Istat dai quali emerge che più di quattro aziende agricole su dieci (40,8%) non hanno ricevuto alcun tipo di sostegno economico. La Coldiretti ha chiesto anche la proroga della sospensione delle rate di mutui bancari ed ha formulato…

Condividi:
Leggi

Nel Varesotto 9 su 10 sono rimasti a casa

Gli italiani hanno speso circa 1,4 miliardi di euro per imbandire le tavole della Pasqua, mentre nel Varesotto quasi 9 cittadini su 10 (88%) sono rimasti a casa: solo un 10% ha approfittato delle deroghe per uscire dalle mura domestiche nei limiti previsti. E’ il bilancio dal quale emerge che la cucina e la tavola si classificano come il principale svago dei cittadini nella Pasqua rossa blindata. Una tendenza dimostrata – sottolinea Coldiretti Varese – dall’ aumento del 15% della spesa rispetto allo scorso anno ma ben al di sotto…

Condividi:
Leggi

Varese: Maltempo, arriva il gelo

Il brusco abbassamento delle temperature anche con l’arrivo del gelo nella nostra provincia: la colonnina di mercurio, infatti, porterà le “minime” sottozero in diverse zone del comprensorio prealpino, dalla pianura alle valli, mettendo in pericolo la produzione di alberi da frutto già fioriti. Ad essere colpiti, inoltre,  sono diversi ortaggi coltivati, ed è allerta anche nelle serre delle imprese florovivaistiche che dovranno essere riscaldate per fronteggiare l’ondata di freddo fuori stagione. E’ quanto emerge dal monitoraggio della Coldiretti sugli effetti dell’ondata improvvisa di freddo con allerta meteo della protezione civile…

Condividi:
Leggi

Busto Arsizio bando commercio 50 domande nelle prime ore

Sono già 50 le domande di partecipazione al bando per la concessione di contributi alle imprese del commercio, della ristorazione, del terziario e dell’artigianato che hanno sede fuori dai confini del Distretto del Commercio. Il bando, i cui termini sono stati aperti ieri, 1 aprile, si propone di sostenere con uno stanziamento totale di 100.000 Euro la ripresa degli operatori economici situati al di fuori del Distretto Urbano del Commercio. “Un numero consistente, che non mi sorprende e che conferma il bisogno di supporto che la categoria ha in questa…

Condividi:
Leggi

Export, storico sorpasso sul cibo importato

Con le esportazioni agroalimentari italiane che, per la prima volta nella storia recente, superano le importazioni, ci sono le condizioni per far crescere il Made in Varese agroalimentare e ridurre la dipendenza dall’estero, da dove arriva ancora un prodotto agroalimentare su quattro consumato sulle tavole degli italiani. Lo rimarca la Coldiretti prealpina riferendosi ai dati Istat, all’indomani del Summit della Coldiretti con il Governo “Recovery ‘Food’, l’Italia riparte dal cibo” organizzato con Filiera Italia a Palazzo Rospigliosi a Roma. Le esportazioni agroalimentari nel 2020 – sottolinea la federazione Coldiretti –…

Condividi:
Leggi

In 50mila non cercano lavoro e la disoccupazione giovanile sale al 22%

Sono 20mila gli occupati in meno nel 2020 a Milano, pari al -1,3% rispetto all’anno precedente. È l’effetto del Covid-19, che ha colpito l’economia della città più di altri territori, anche a causa di una presenza maggiore dei servizi alla persona e delle attività legate all’accoglienza e al turismo. Sebbene a Milano, a differenza di quanto si rileva per l’Italia e la Lombardia, il calo sia stato più contenuto rispetto al picco registrato in occasione della crisi del 2009, quando gli occupati sono scesi di 33mila unità. La grande differenza…

Condividi:
Leggi

Pasqua, Varese 2.250 kg di cibo made in Italy a famiglie bisognose

E’ partita oggi, giovedì 1° Aprile, nel Varesotto la distribuzione totale di circa 2.250 chilogrammi di cibo Made in Italy di qualità destinati a centinaia di famiglie bisognose piegate dall’emergenza Covid, che potranno così passare delle feste di Pasqua più serene. Lo rende noto Coldiretti Varese nell’annunciare la partenza sul territorio prealpino delle prime consegne nell’ambito dell’importante operazione di solidarietà del sistema agroalimentare italiano “A sostegno di chi ha più bisogno”, promossa da Coldiretti, Filiera Italia e Campagna Amica con la partecipazione delle più rilevanti realtà economiche e sociali del Paese.  Diversi…

Condividi:
Leggi

Pasqua in zona rossa tradizione a tavola, ma ristorazione bloccata

Anche con lo scattare di misure più restrittive dalla Settimana Santa fino a Pasquetta, i consumatori del Varesotto non perdono la voglia e il piacere di vivere le feste in famiglia con gusto e attenzione a ciò che si mette in tavola. Che si opti per cucinare in casa o ordinare un menù già pronto, la rete Campagna Amica è sempre pronta con prodotti genuini e prelibatezze locali, a km 0. Gli agriturismi di Terranostra inoltre, offrono la possibilità di concedersi menù tipici della tradizione già pronti, direttamente a casa.…

Condividi:
Leggi

Milano wine week per rilanciare il comparto

Con Milano Wine Week, dal 2 al 10 ottobre, la promozione del mondo del vino riparte dalla capitale del Made in Italy e si diffonde a livello nazionale e globale. Grazie anche alle nuove tecnologie si mira a potenziare l’inserimento della manifestazione nel tessuto metropolitano e aumentare la partecipazione. In calendario nove giorni di eventi fisici, nel rispetto delle norme a tutela della sicurezza dei partecipanti, dove le aziende vinicole e i Consorzi di Tutela potranno dialogare con gli operatori del settore e i winelover. La Milano Wine Week è…

Condividi:
Leggi

Creval: un ghiotto boccone per i Francesi

Nella conferenza stampa che l’amministratore delegato del Credito Valtellinese, Luigi Lovaglio, aveva tenuto a seguito della delibera del Consiglio di amministrazione che «dopo attenta valutazione del documento di offerta e della documentazione disponibile, ritiene che il corrispettivo pari a euro 10,500 per azione non sia congruo per gli azionisti», è emerso che l’offerta di Crédit Agricole Italia s.p.a. abbia, sì, elementi di fondatezza che potrebbero essere presi in considerazione, a patto, però, che il valore del titolo fosse riconosciuto più alto. Alcuni analisti, come riferisce Luca Davi de “il Sole…

Condividi:
Leggi

Busto Arsizio contributi straordinari alle società sportive

L’Amministrazione comunale conferma la sua vicinanza ai settori colpiti dalla crisi sanitaria ed economica e non dimentica il mondo dello sport, costretto nel primo lockdown a una totale sospensione delle attività e poi all’attivazione di rigidi protocolli sanitari che hanno comportato per le società sportive grossi sforzi economici ed organizzativi. “Abbiamo deciso di dare un supporto concreto, un contributo economico straordinario a copertura delle spese sostenute da settembre a febbraio che sarà utile soprattutto a sostenere la ripartenza dello sport cittadino – afferma l’assessore allo Sport Laura Rogora -. Oltre…

Condividi:
Leggi

Busto Arsizio pubblicato il bando a sostegno delle imprese

Si segnala che è pubblicato sul sito del Comune (https://www.comune.bustoarsizio.va.it/index.php/news/avvisi/item/12274-bando-per-la-concessione-di-contributi-alle-imprese-del-commercio-ristorazione-terziario-e-artigianato-extra-duc) il bando per la concessione di contributi alle imprese del commercio, della ristorazione, del terziario e dell’artigianato colpite dalle conseguenze della crisi sanitaria. Si tratta di un’iniziativa che si propone di sostenere la ripresa degli operatori economici situati al di fuori del perimetro del Distretto Urbano del Commercio. Le risorse complessivamente stanziate ammontano a Euro 100.000. L’aiuto sarà concesso come agevolazione a fondo perduto, a fronte di un budget di spesa liberamente composto da spese in conto capitale e spese…

Condividi:
Leggi

Post Covid, fondi straordinari per i borghi rurali del varesotto

Con 1,65 miliardi di euro per il rilancio di piccoli borghi abbandonati, si inizia a programmare l’Italia del post Covid oltre a salvare l’immenso patrimonio edilizio rurale italiano composto da edifici rurali fra malghe, cascine, fattorie, masserie e stalle a rischio degrado. E’ quanto afferma Coldiretti nel commentare positivamente il piano del ministro della Cultura Dario Franceschini, per rispondere ai cambiamenti strutturali provocati dalla pandemia nei comportamenti degli italiani: un’opportunità anche per ridare vita ai borghi di monti e valli in provincia di Varese, che sono un patrimonio di identità e…

Condividi:
Leggi

Internazionalizzazione, Lombardia, leader nel mondo in campo economico

 Importante incontro, in videoconferenza, tra Regione Lombardia e 85 tra consolati presenti a Milano e le Camere di Commercio miste ed estere. Presenti, per la Regione, l’assessore allo Sviluppo economico, Guido Guidesi, e il sottosegretario alla Presidenza con delega ai Rapporti con le delegazioni internazionali, Alan Rizzi. “Un incontro che come Regione Lombardia abbiamo fortemente voluto – ha spiegato l’assessore Guidesi – perché tra le principali azioni sulle quali stiamo lavorando ci sono certamente la promozione delle nostre imprese sui mercati esteri e l’attrazione delle aziende straniere per investimenti sul…

Condividi:
Leggi

Sos agriturismi con -90 per cento fatturato

E’ sos per gli agriturismi lombardi  e del Varesotto che, dopo un anno di pandemia, registrano perdite fino al 90% del fatturato. È quanto afferma la Coldiretti regionale nel sottolineare che il via libera al “servizio di mensa” per le strutture agrituristiche già autorizzate alla somministrazione di pasti rappresenta un’opportunità per poter recuperare almeno in parte quanto perso. In Lombardia – precisa la Coldiretti – sono circa 1.700 gli agriturismi attivi di cui oltre mille con servizio di ristorazione, in pratica 2 su 3. La possibilità di stipulare convenzioni con…

Condividi:
Leggi

Lombardia sos agriturismi con -90 per cento fatturato

E’ sos per gli agriturismi lombardi che dopo un anno di pandemia registrano perdite fino al 90% del fatturato. È quanto afferma la Coldiretti regionale nel sottolineare che il via libera al “servizio di mensa” per le strutture agrituristiche già autorizzate alla somministrazione di pasti rappresenta un’opportunità per poter recuperare almeno in parte quanto perso. In Lombardia,  precisa la Coldiretti,  sono circa 1.700 gli agriturismi attivi di cui oltre mille con servizio di ristorazione, in pratica 2 su 3. La possibilità di stipulare convenzioni con ditte e imprese per garantire…

Condividi:
Leggi

Spada alla presidenza di Assolombarda

Alessandro Spada è stato designato quale candidato unico alla presidenza di Assolombarda per il quadriennio 2021-2025 dal Consiglio Generale dell’Associazione, che si è riunito oggi, con l’86,54% dei voti a favore e un tasso di partecipazione del 91,44% degli aventi diritto. La designazione di oggi è stata l’esito di un percorso di consultazioni che ha visto pronunciarsi un numero di imprese in crescita rispetto al passato. Alessandro Spada è stato l’unico ammesso al voto disponendo del consenso di tanti associati pari al 19,54% del peso contributivo e dunque superando la…

Condividi:
Leggi

Vaccini, ogni giorno di ritardo “costa” 350 milioni

Ogni giorno di ritardo sulle vaccinazioni costa in media all’Italia oltre 350 milioni in mancati consumi con un drammatico effetto a valanga sull’occupazione che si aggiunge alle sofferenze e alle vittime causate dalla pandemia. Lo rivela un’analisi di Coldiretti condotta su base nazionale, mentre sul territorio, la federazione provinciale di Varese ribadisce la disponibilità a mettere a disposizione le proprie strutture, se necessario, per favorire la campagna vaccinale. In un momento così difficile e allo stesso tempo decisivo per il futuro del Paese, Coldiretti Varese – rimarca il presidente Fernando Fiori – “è…

Condividi:
Leggi

Coldiretti cresce l’agricoltura 4.0

Anche nelle province del settentrione lombardo è svolta tecnologica per l’agricoltura che diventa 4.0: un segmento che ha già generato in Italia un fatturato intorno ai 540 milioni di euro nel 2020, con una crescita di circa il 20% rispetto all’anno precedente. E’ quanto afferma Coldiretti Varese sulla base dei dati dell’Osservatorio Smart AgriFood che evidenziano l’accelerazione impressa al cambiamento dalla pandemia, anche nelle campagne. Anche sul territorio, l’agricoltura 4.0 rappresenta il futuro dei campi con lo sviluppo di applicazioni sempre più adatte alle produzioni made in Italy su diversi…

Condividi:
Leggi

Busto Arsizio l’amministrazione approva due nuovi bandi per i settori colpiti dalla pandemia

Continua l’attività dell’Amministrazione comunale a sostegno delle realtà economiche colpite dalle conseguenze della crisi sanitaria. La giunta ha approvato oggi due nuovi bandi che hanno lo scopo di offrire un contributo concreto alla ripresa delle micro, piccole e medie imprese del commercio, della ristorazione, del terziario e dell’artigianato. Il primo riguarda la concessione di contributi comunali alle realtà economiche che hanno sede fuori dal perimetro del Distretto Urbano del Commercio, il secondo invece è stato predisposto nell’ambito del bando regionale “Distretti del Commercio per la ricostruzione economica territoriale urbana” ed…

Condividi:
Leggi

A Tradate, il Coronavirus, non sconfigge la voglia della buona tavola

Nel cuore di Tradate Alberto Escalante ed il socio Ferdinando Castriota Scanderbeg, titolari de “La Gastronomia di Tradate” da oltre trent’anni, offrono ai clienti tradizione e buon cibo. Alberto Escalante è una di quelle persone che sono riuscite a trasformare una passione in una professione. Dopo la scuola dell’obbligo frequenta la scuola alberghiera a Varese e durante le vacanze estive lavora come garzone. «Una volta si usava così», afferma Alberto. «La scuola non era separata dal lavoro. Io che ho sempre voluto fare questo lavoro e me ne sono innamorato…

Condividi:
Leggi

La floricoltura varesina non può reggere un altro lockdown

C’è preoccupazione, perché una nuova chiusura generalizzata nel periodo più delicato della stagione avrebbe conseguenze gravissime per la floricoltura made in Varese. E’ successo lo scorso anno, durante il primo lockdown: un danno economico di proporzioni enormi, con le imprese florovivaistiche costrette a gettare letteralmente via mesi di lavoro”.  E’ Fernando Fiori, presidente di Coldiretti Varese, a  lanciare l’allarme, evidenziato anche nell’intervista alla Tgr Rai in onda ieri, che ha raccolto anche le voci preoccupate dei florovivaisti della provincia prealpina, tra cui Carlo Cremona di Venegono Inferiore: “Anche la chiusura nei weekend –  ha dichiarato…

Condividi:
Leggi

A Varese a un anno dal primo lockdown una famiglia su quattro è più povera

Anche nelle province del settentrione lombardo, a un anno dall’inizio della pandemia una famiglia su quattro è più povera. Lo confermano i dati secondo cui in Italia, circa il 28,8% dei nuclei familiari ha dichiarato nel 2020 un peggioramento della situazione economica rispetto all’anno precedente. E’ quanto emerge da una analisi di Coldiretti su dati del Rapporto sul Benessere equo e sostenibile (Bes) dell’Istat. Un deterioramento della situazione economica che  ha colpito di più le regioni ricche del Centro (30,5%) e del Nord (28,8%) rispetto al Mezzogiorno (27,7%). Dati che…

Condividi:
Leggi

Florovivaismo, un anno fa l’inizio della crisi

Fu l’inizio di “una crisi senza precedenti”, che provocò per il florovivaismo varesino un crollo del mercato dal 70% al 100% nel momento più delicato della stagione.  Oggi, a un anno esatto di distanza dal primo lockdown del 9 marzo 2020, si guarda con preoccupazione a quello scenario, mentre il futuro fa temere nuove restrizioni e un incedere di “zone rosse” i cui effetti potrebbero portare a nuovi, gravissimi contraccolpi sul piano economico. Ma riavvolgiamo il nastro: è il Dpcm del 9 marzo 2020 firmato dall’allora presidente del consiglio Giuseppe Conte a fissare una…

Condividi:
Leggi

Sarà Fulminea la prima auto elettrica italiana

Da Tesla (Palo Alto, California) ad Automobili Estrema (Modena e Merano): sì, perché, anche l’Italia, grazie ad un intraprendente imprenditore sessantenne, Gianfranco Pizzuto, si appresta ad entrare nel promettente sviluppo delle vetture elettriche. Uno dei limiti che finora hanno impedito la diffusione di questo genere di automobili è la densità di energia contenuta nelle batterie; e non a caso si parla tanto di autonomia per le vetture elettriche. Tra le molte tecnologie in fase di sviluppo per superare questo problema una delle più promettenti risiede nell’utilizzo di celle agli ioni…

Condividi:
Leggi

Il tipografo: Internet ci ha ferito, ma non ucciso

Il virus di Wuhan ha riportato alla ribalta nel nostro Paese il nodo irrisolto della digitalizzazione. Molte persone durante il periodo dell’isolamento hanno imparato, per necessità, ad entrare nell’era digitale. Molti hanno affinato le pratiche tecnologiche per acquistare oggetti, lavorare, prenotare cibo. Forse non abbiamo compreso appieno quanto la nostra vita sia cambiata. Forse anche alcune aziende stanno percependo che dovranno ripensare totalmente il loro modo di fare business se vorranno rimanere nel mercato. Alberto Corti, insieme al fratello Mauro, sono titolari della “Tipolitografia Corti Luigi & C.”, un’azienda a…

Condividi:
Leggi

La Ode torna in mani italiane

La Ode di Esino Lario, con 80 milioni di fatturato, torna in mani italiane. Era stata venduta al Gruppo cinese Defond nel 2004, ma ora, grazie all’acquisizione da parte di un’altra azienda italiana, la Ceme di Trivolzio (Pavia), specializzata nella produzione di valvole e pompe, ridiventa un’eccellenza che aiuta la crescita del Pil italiano.  Dal 1960 Ode S.r.l. (Officine di Esino Lario) progetta e produce linee complete di elettrovalvole per il mercato dei costruttori di macchine ed impianti ed è in grado di offrire soluzioni personalizzate di elevata qualità, adattabilità, affidabilità dei propri prodotti. In oltre 60 anni di attività l’azienda lecchese ha saputo sviluppare nuovi…

Condividi:
Leggi

Florovivaismo, le proposte della Consulta

Dalla legge sul florovivaismo al superamento delle difficoltà dell’export per i rigidi requisiti fitosanitari (in particolare in Gran Bretagna per effetto della Brexit, ma non solo); ma anche la definizione dei costi di produzione per evitare pratiche sleali. Temi centrali e prioritari per una floricoltura che – come dice il presidente di Coldiretti Fernando Fiori – “rappresenta un comparto chiave per la provincia di Varese, che deve ripartire e riposizionarsi al più presto, dopo l’anno peggiore di sempre”. Nel Varesotto si contano, infatti, quasi 1000 imprese florovivaistiche, da cui dipende un indotto occupazionale che…

Condividi:
Leggi

Varese, stop al Nutriscore per salvare le specialità alimentari italiane e territoriali

“Il nuovo protagonismo dell’Italia in Europa è importante per difendere il Made in Italy agroalimentare dall’attacco di lobby e burocrazia che con tagli di risorse ed etichette allarmistiche colpiscono addirittura prodotti base della dieta mediterranea”. Lo rimarca il presidente di Coldiretti Varese Fernando Fiori nell’esprimere apprezzamento l’azione del governo e del ministero dell’Agricoltura volta a contrastare la diffusione di sistemi di etichettatura fuorvianti come il nutriscore, assunto in occasione del Consiglio nazionale. “Il “no” ai modelli fuorvianti europei – dice Fiori – arriva anche dal Varesotto, le cui eccellenze agroalimentari, come formaggi e salumi, rischiano…

Condividi:
Leggi

Varese, il caro-carburante allontana la ripresa

La corsa in rialzo dei prezzi della benzina (+11,5%) e del diesel (+12,3%) in appena una settimana è una notizia che toglie il sonno a imprese e famiglie e aziende già impegnate a fronteggiare i contraccolpi finanziari della pandemia. Lo rimarca Coldiretti Varese sui dati del Ministero dello Sviluppo economico sulla seconda settimana di febbraio in riferimento alla nuova fiammata del virus con i contagi in risalita, favoriti dalle varianti più aggressive, mentre si moltiplicano le zone rosse per circoscrivere i principali focolai evitando un lockdown generalizzato. Lo “spread” alla…

Condividi:
Leggi

L’Architettura si ripensa complice la pandemia

«Il mio talento è utilizzare la matita per trasformare le idee in realtà». È su questo basilare principio (e regola) su cui si sostanzia la professionalità di Claudia Lattuada, architetto e imprenditrice, da oltre 20 anni attiva nella città di Saronno. A causa della Pandemia, come molti altri liberi professionisti, Claudia ha dovuto rimodulare la propria attività, reinventandosela. Appassionata di pittura e dei prodotti in ceramica – come di tutto ciò che si può trasformare con le mani –, l’Architetto saronnese ha colto il tempo della pandemia per assecondare questi…

Condividi:
Leggi

Agricoltura, “ripartire dalla progettualità”

L’agricoltura riparte dalla progettualità e dagli strumenti normativi che si rendono necessari al fine di difendere il difficile lavoro delle imprese agricole italiane. Tra gli interventi prioritari, il mantenimento di alcune agevolazioni fiscali come l’esenzione al pagamento dell’Imu e l’Irap agricola, la cui conferma arriva da un importante lavoro di concertazione portato avanti da Coldiretti. Anche l’abolizione dell’Irpef agricola rappresenta un ulteriore sgravio fiscale, portando ad una detassazione per gli agricoltori in 2 anni di oltre 1,3 miliardi di euro. Particolare attenzione anche per i giovani che decidono di intraprendere…

Condividi:
Leggi

Giornata mondiale dei legumi anche a Varese

Nella tradizione rurale prealpina, zuppe e minestre di legumi sono sinonimo di memoria e salute. Ed è un filo saldo che lega passato e presente, dato che i consumi di legumi sono aumentati del 15% con valori che vanno dal +12% per i ceci al +28% per i fagioli che si classificano come i più amati dai consumatori nell’anno del Covid. E’ quanto emerge da una analisi di Coldiretti Varese su dati Nielsen nell’anno terminante giugno 2020 in occasione della Giornata mondiale dei legumi istituita dall’Organizzazione delle Nazione Unite per…

Condividi:
Leggi

Ristoranti: chiusura alle 22 salverebbe 80% fatturato

La possibilità di apertura serale a cena vale l’80% del fatturato di ristoranti, pizzerie ed agriturismi duramente provati dalla chiusure forzate che travolgono a valanga interi settori dell’agroalimentare Made in Italy con vino e cibi invenduti per un valore stimato in 9,6 miliardi nel 2020. E’ quanto affermano il presidente della Coldiretti Ettore Prandini e il Consigliere delegato di Filiera Italia Luigi Scordamaglia in riferimento alla necessità che “i ristoranti e le attività assimilabili possano svolgere la loro attività fino alle ore 22” secondo quanto sostenuto………https://monzaindiretta.it/societa/ristoranti-chiusura-alle-22-salverebbe-80-fatturato/

Condividi:
Leggi

No allo spreco alimentare, anche a Varese

Acquistare nella giusta quantità e dare spazio alla fantasia in cucina, recuperando le ricette rurali e i rimedi “antispreco” che si tramandano di generazione in generazione. Anche a Varese, le “strategie” antispreco sono condivise e messe in pratica da più di un cittadino su due, con un trend virtuoso favorito dalla maggiore permanenza in casa e ai fornelli per i lockdown e le misure anti-contagio. E’ quanto emerge dai risultati di un sondaggio condotto da Coldiretti e diffuso in occasione della Giornata nazionale contro lo spreco alimentare che si celebra domani,…

Condividi:
Leggi

A Varese i giovani credono nell’agricoltura

L’agroalimentare può essere leva per uscire dalla crisi, ma è fondamentale dare giusto rilievo al mondo agricolo locale ed investire sul territorio per superare le fragilità presenti: ci credono i giovani del Varesotto che vedono nell’agricoltura e nel comparto agrituristico un mondo “ampio e diversificato, dove è possibile sviluppare competenze e che, da inizio pandemia ad oggi, ha mostrato tutta la sua centralità e capacità di adattamento agli scenari più complicati”. Lo afferma il presidente di Coldiretti Varese, Fernando Fiori, a margine dell’indagine che rivela come, per i ragazzi delle province del settentrione lombardo,…

Condividi:
Leggi

Salumi, scaduta la proroga l’etichetta di origine è finalmente in vigore

 Entra finalmente in vigore l’obbligo di indicare in etichetta l’indicazione di provenienza su salami, mortadella e prodotti dell’arte norcina per sostenere il vero Made in Italy e smascherare l’inganno della carne straniera spacciata per italiana. “Con il 31 gennaio è scaduta la proroga di due mesi concessa dal Ministero dello Sviluppo economico per la piena applicazione del Decreto interministeriale sulle Disposizioni per “l’indicazione obbligatoria del luogo di provenienza nell’etichetta delle carni suine trasformate”. Una buona notizia per produttori e consumatori, che tutela e valorizza la produzione made in Italy” sottolinea Fernando Fiori,…

Condividi:
Leggi

Varese, Faq zona arancione si agli spostamenti per curare orti fuori Comune

“È consentito, anche al di fuori del Comune ovvero della Regione di residenza, lo svolgimento di attività lavorativa su superfici agricole, anche di limitate dimensioni, adibite alle produzioni per autoconsumo, non adiacenti a prima od altra abitazione”.  Lo rende noto Coldiretti Varese nell’evidenziare che la faq pubblicata sul sito del Governo chiarisce che anche nelle zone rosse e arancioni è possibile la cura dei terreni ai fini di autoproduzione, anche personale e non commerciale, che integra il presupposto delle esigenze lavorative, contemplato per le zone “arancioni” e “rosse” dagli artt.…

Condividi:
Leggi

Coldiretti Varese: “I nostri AgriMercati esempio virtuoso di sostenibilità green”

La “svolta green e sostenibile” delle famiglie passa attraverso gli AgriMercati di Coldiretti, “che in provincia di Varese stanno dimostrando un importante ruolo sociale e di prossimità, ancor più importante in questo inizio d’anno ancora costellato dall’emergenza sanitaria”, come rimarca Fernando Fiori, presidente della Coldiretti provinciale. Con la Lombardia e l’area prealpina di nuovo “in zona rossa”, l’agricoltura resiste e continua ad essere a fianco dei consumatori, sia confermando gli appuntamenti con i farmer’s market del territorio (che restano attivi in sicurezza, nel pieno rispetto delle norme anticontagio), sia potenziando le consegne a…

Condividi:
Leggi

Coldiretti Varese – Agricoltura bio, bene il nuovo Ddl: “Un segmento in espansione

“Il via libera al ddl sul biologico rappresenta un passo significaticvo verso la tutela dei consumatori e delle vere produzioni Made in Italy”. Lo afferma Coldiretti Varese, attraverso il presidente Fernando Fiori, commentando l’approvazione da parte della Commissione Agricoltura del Senato della proposta di legge che prevede, tra le altre misure, l’introduzione di un marchio per il bio italiano, richiesto dalla Coldiretti per contrassegnare tutti i prodotti biologici ottenuti da materia prima italiana: essi potranno quindi essere valorizzati sul mercato con l’indicazione “biologico italiano” e come tali protetti contro tutte le usurpazioni,…

Condividi:
Leggi

Lombardia, bilanci di palestre e piscine in “zona rossa” profonda

Anche con il nuovo Dpcm del Governo palestre e piscine restano chiuse per l’emergenza Covid. Un ulteriore prolungato stop che aggrava lo stato di grande sofferenza del comparto. A fare il punto è A.R.I.S.A. l’Associazione regionale delle imprese del settore (aderente alla Confcommercio milanese). La Lombardia, rileva A.R.I.S.A. “era” la regione che, da sola, rappresentava il 37% delle imprese operanti nel fitness con più di 25 mila tra centri benessere e palestre (su un totale nazionale che, prima del Covid, ne annoverava 70mila). Solo nella Città Metropolitana di Milano, nel…

Condividi:
Leggi

Bar perdita del 50% con lo stop all’asporto alle 18

Diminuzione che si aggiunge a un calo drammatico per tutte le attività del settore a Milano, Lodi, Monza e Brianza: – 71% a dicembre rispetto al Dicembre 2019 (a Milano città – 75%). L’86% delle imprese (91% a Milano città) segnala il rischio di chiusura. A settembre 2020 era il 67%. Lo stop all’asporto nei bar alle 18, che sta per essere introdotto dal Governo con le nuove misure anti-Covid in vigore da domani – colpisce duramente i pubblici esercizi, in particolare a Milano città. Il dato emerge dal sondaggio*…

Condividi:
Leggi