Identità sessuale

Nel libro “Identità sessuale” edizioni San Paolo (124 pag., 10.00 euro) Carla Corbella si chiede cosa significa per giovani ed adulti affrontare i cambiamenti in atto nella società contemporanea in particolare perciò che riguarda la sessualità. La sessualità influenza il nostro modo di vivere la realtà, le relazioni, le esperienze emotivo-cognitivo. Di fatto l’esistenza si basa sul dualismo maschile-femminile e durante la vita ogni nostro comportamento ed attività è legato alla disposizione binaria maschio-femmina, quindi alla sessualità. L’essere umano è bisessuato e ciò determina in ambito affettivo una visione diversa…

Condividi:
Leggi

Le Donne della Resistenza

Per fortuna è “il sesso debole”; immaginiamo se fosse stato “forte” che cosa avrebbe fatto di più dall’inizio della diffusione dl virus di Wuhan. Le donne hanno mostrato un coraggio nel resistere sia al Covid-19, sia alle sue drammatiche conseguenze. In questi oltre due anni abbiamo ricevuto, nella posta di redazione e nei telefoni cellulari personali, tantissime notizie utili a capire ciò che stava accadendo aldilà dell’informazione mainstream, sempre meno seguita perché ritenuta propaganda di regime. Un esercito di combattive donne, medici, infermiere, insegnanti, libere professioniste, mamme, pensionate hanno supportato…

Condividi:
Leggi

Rinascere libero e da acqua in roccia

Rinascere libero e da acqua in roccia, edizioni San Paolo, è una intervista di Marida Nicolacci a don Crispino Valenziano. Don Valenziano nasce a Cefalù nle 1932, oggi è ordinario di Antropologia Liturgica e Spiritualità Liturgica al Pontificio Istituto Sant’Anselmo. E’ stato membro del Pontificio Consiglio e nel libro dell’autrice traccia un bilancio del suo percorso di vita tra arte e fede. Nell’opera attraverso i suoi ricordi don Valenziano ripercorre circa 60 anni di storia della Chiesa italiana. Una storia raccontata con un linguaggio fresco e schietto che contraddistingue da sempre…

Condividi:
Leggi

Dossena ponte Tibetano e miniere binomio vincente

“Il Ponte del Sole e il Parco Speleologico rappresentano un binomio vincente, in grado di valorizzare e rilanciare l’intera Valle Brembana”. Così Lara Magoni, assessore regionale al Turismo, Marketing Territoriale e Moda, ha celebrato l’inaugurazione a Dossena (Bergamo) del ‘Ponte del Sole’, il ponte tibetano più lungo al mondo a pedata discontinua e senza tiranti laterali, e del Parco Speleologico all’interno delle miniere “Grazie all’impegno delle istituzioni e in sinergia con le associazioni locali, l’intero territorio offrirà al grande pubblico delle attrazioni in grado di attirare visitatori da tutta Italia…

Condividi:
Leggi

A Busto Arsizio Jo Squillo ed Eva Onus a sostegno delle vittime di violenza

Anche a Busto il progetto ‘Beautiful, Powerful’: 5.300 abiti di Elena Mirò per le donne protette nelle case rifugio Anche un abito nuovo può essere utile a restituire dignità a una donna che ha subito violenza. Ne è convinta Jo Squillo, la nota cantante da sempre impegnata per la difesa dei diritti delle donne, ideatrice, tra gli altri, del progetto “Wall of Dolls”, che non consiste solo nelle installazioni diffuse in tante città italiane per sensibilizzare sulla necessità di sostenere le vittime di violenza, ma è anche un’associazione che aiuta…

Condividi:
Leggi

Festa della donna dedicato alle donne ucraine della provincia prealpina

Sono oltre 3.800 le donne ucraine presente in provincia di Varese, sulle circa 40mila in Lombardia. È a loro – e alle loro connazionali – che Coldiretti Varese dedica quest’anno il più forte pensiero in occasione della festa dell’8 marzo, che purtroppo sarà un altro giorno di sofferenza e angoscia a causa della guerra. La provincia con la maggior presenza di donne ucraine è quella di Milano (14.915) che precede quella di Brescia (6.192) e quella di Bergamo (4.075). Seguono poi la provincia di Monza Brianza (4.035), Varese (3.825), Pavia…

Condividi:
Leggi

Festa della donna la Polizia di Stato in piazza Podestà a Varese

In occasione della Giornata Internazionale dei diritti delle donne, la Questura di Varese sarà presente, martedì mattina 8 Marzo, con il camper della Polizia di Stato dalle ore 10,00 in piazza Podestà, per sostenere la campagna di sensibilizzazione “Questo non è amore”. Nel corso della mattina un’equipe di operatori specializzati nel contrasto alla violenza di genere sarà a disposizione per fornire informazioni utili a coloro che si recano nel centro cittadino, rivolgendosi in particolare alle donne. Nell’occasione verranno distribuiti depliant informativi promossi dalla Direzione Centrale anticrimine, recanti suggerimenti e numeri…

Condividi:
Leggi

Busto Arsizio donne da Oscar. L’8 Marzo al Teatro Sociale

In occasione della giornata internazionale della Donna, l’8 marzo al Teatro Sociale andrà in scena “Donne da Oscar”, uno spettacolo-evento realizzato dalla Nuova Busto Musica e dalla Compagnia Teatrale “I Ragazzi della 3^E”, in collaborazione con Centro Arte Danza e Gens d’Ys , con il patrocinio e il contributo dell’Amministrazione comunale. Lo spettacolo porterà il cinema a teatro: dieci film premiati con l’ Oscar e in cui le donne hanno un ruolo determinante saranno raccontati attraverso l’incontro tra danza, poesia e canto. E non solo: ciascun film verrà infatti contestualizzato,…

Condividi:
Leggi

Semplici consigli alle donne se San Valentino volete festeggiare

Quest’anno la redazione di Vareseinluce vuole andare contro tendenza e dare semplici consigli alle donne per il giorno di San Valentino e consigliarle al meglio su cosa non fare o meglio fare se la festa di vuole festeggiare. Ecco alcune semplici regole:gli uomini odiano le lamentele per loro è un deterrente quando una donna si lamenta, fa pressioni o protesta per ogni cosa;gli uomini desiderano l’indipendenza, la dipendenza per i maschietti è un deterrente, purtroppo gli uomini si innamorano dell’assenza delle donne, mentre le donne si innamorano della loro presenza;gli…

Condividi:
Leggi

Dieci volti del mistero

“Dieci volti del mistero” editore San Paolo (308 pagg, 18.00 euro) autore Saverio Gaeta è un libro tutto al femminile. L’autore, giornalista, ha pubblicato una sessantina di libri fra cui saggi, biografie e antologie. In “Dieci volti del mistero” racconta la vita di dieci donne figure rappresentative del secondo millennio cristiano. Le figure prese in esame sono: Ildegarda di Bingen, Brigida di Svezia, Maria d’Agreda, Anna- Katharma Emmerichk, Luisa Piccarreta, Elena Aiello, Alessandrina Maria da Costa, Maira Valtorta, Faustina Kowalska e Teresa Musco. L’autore ha fornito una visione femminile dell’esperienza…

Condividi:
Leggi

Sono 453 le cittadine italiane vittime dei titini nel 1943-’46

(Fonte Anvgd – Associazione Venezia Giulia e Dalmazia) Oggi, 25 novembre, Giornata mondiale contro la violenza sulle donne, condividiamo una breve nota di Marino Micich, Direttore del Museo Archivio Storico di Fiume con sede a Roma nel Quartiere giuliano-dalmata. Le donne cittadine italiane soppresse da parte jugoslava partigiana nel periodo (1943-1946) ammontano a 453. Di loro ben 15 erano insegnanti e maestre. I dati di cui sopra sono stati stabiliti in seguito a compulsazione di varie opere dedicate alle perdite umane e vittime italiane in Venezia Giulia, Fiume e Dalmazia. Si tratta…

Condividi:
Leggi

Varese, l’ Arma dei Carabinieri contro la violenza sulle donne

Sempre maggiore è l’impegno che anno dopo anno l’Arma dei Carabinieri pone nel contrasto a tutti quei comportamenti che ledono le donne fisicamente, psicologicamente e nella loro dignità. In occasione della Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne l’Arma vuole sottolineare il proprio quotidiano agire con una serie di simbolicheiniziative che aiutino tutte le donne, ed in particolare quelle che vivono momenti di difficoltà, a comprendere che il primo passo per tornare libere dalle violenze è quella di denunciare. Uomini e donne insieme all’Arma dei Carabinieri sono gli…

Condividi:
Leggi

Varese “Questo non è amore 2021”

Giovedì 25 Novembre, in occasione della giornata contro la violenza sulle donne, la Questura di Varese sarà presente con il Camper della Polizia di Stato per sostenere la campagna di sensibilizzazione “Questo non è amore”. Il Camper, collocato nell’arco dell’intera mattinata in Piazza della Repubblica, ove in concomitanza avrà luogo il tradizionale mercato cittadino, in grado di attirare in particolare un’utenza femminile, avrà lo scopo di fornire informazioni, contatti e raccomandazioni utili a tutela dell’integrità della donna. Saranno presenti operatori specializzati che prestano la loro attività costante per combattere e…

Condividi:
Leggi

Gorla Minore lo sport a sostegno dei diritti umani e diginità femminile

“Un diritto per tutte, Afghanistan, donne e sport”. Ovvero, il valore dello sport nella promozione dei diritti umani e nella salvaguardia della dignità femminile. Se ne parlerà sabato 27 novembre in una serata in programma all’auditorium “Peppo Ferri” di Gorla Minore alle 20.45. L’appuntamento, spiega il comune in una nota, avrà lo scopo di spiegare alla cittadinanza con l’ausilio di diapositive, immagini e video la vicenda afgana e tutto il dramma che la caratterizza. A raccontarla sarà l’associazione Road to equality con la partecipazione della campionessa mondiale e nazionale di ciclismo su…

Condividi:
Leggi

Busto Arsizio Giornata Internazionale contro la violenza sulle donne

In occasione della Giornata internazionale contro la violenza sulle donne, che ricorre il 25 novembre, l’Amministrazione comunale promuove una serie di eventi e di iniziative, in collaborazione con il centro antiviolenza E.va onlus, la Croce Rossa, la Biblioteca comunale, il Comitato Commercianti Centro Cittadino. Il colore rosso, da sempre utilizzato nelle campagne di sensibilizzazione della giornata, farà da filo conduttore a tutte le iniziative. RISPETTO “Rispetto” è il titolo che la Regione Lombardia ha scelto per le iniziative legate al 25 novembre. L’Associazione E.vA onlus, in collaborazione con l’Amministrazione comunale…

Condividi:
Leggi

Violenza contro le donne rifinanziato progetto per le scuole lombarde

Approvato  dalla Giunta regionale lo schema di convenzione tra Regione Lombardia e l’Ufficio scolastico regionale per la prosecuzione e il rifinanziamento della linea di intervento ‘A scuola contro la violenza sulle donne’. “Il progetto – ha spiegato l’assessore regionale alla Famiglia, Solidarietà sociale, Disabilità e Pari opportunità, Alessandra Locatelli – è volto a promuovere, già sui banchi di scuola, le pari opportunità e a prevenire il fenomeno della violenza contro le donne. Con l’approvazione di questa delibera Regione Lombardia conferma l’impegno assunto con il Piano Quadriennale Regionale per le politiche…

Condividi:
Leggi

Dagli Alpini solidarietà alla popolazione afghana

L’Associazione Nazionale Alpini scende in campo per contribuire in concreto ad aiutare tutti gli afghani che hanno affiancato ogni giorno i nostri soldati nei vent’anni di operazioni nel martoriato Paese e che ora sono stati accolti in Italia. In una lettera indirizzata a tutte le Sezioni delle penne nere nel nostro Paese, il presidente nazionale dell’Ana, Sebastiano Favero, dichiara infatti che “con tutto il Consiglio Direttivo Nazionale, oltre alla solidarietà per chi in Afghanistan ha combattuto e per chi ora è rifugiato politico in Italia, sostengo convintamente la disponibilità della…

Condividi:
Leggi

Violenza contro le donne bando progetti formativi nelle università lombarde

Aprirà  giovedì 30 settembre, il bando regionale per la promozione di progetti e percorsi formativi nel sistema universitario lombardo sulle tematiche di prevenzioni e contrasto alla violenza contro le donne per l’annualità 2021/2022. “Intendiamo così sostenere – ha spiegato l’assessore regionale alla Famiglia, Solidarietà sociale, Disabilità e Pari opportunità – il sistema universitario lombardo nell’attivazione e nella promozione di progetti e percorsi formativi e di sensibilizzazione sul tema della violenza contro le donne. Con lo stanziamento di 130.000 euro, mettiamo a disposizione degli Atenei risorse per la realizzazione di interventi…

Condividi:
Leggi

Violenza donne, sottoscritto protocollo tra Regione Lombardia e Prefetture

Lunedi pomeriggio 21 Giugno, presso la Prefettura di Milano, l’assessore alla Famiglia, Solidarietà sociale, Disabilità e Pari opportunità di Regione Lombardia, Alessandra Locatelli, e il Prefetto di Milano, Renato Saccone, in rappresentanza delle Prefetture delle provincie lombarde, hanno firmato il Protocollo d’intesa per la prevenzione e il contrasto della violenza contro le donne. Il protocollo, della durata di tre anni, prevede l’attivazione di percorsi formativi e iniziative sperimentali per rendere ancora più efficiente la rete regionale che si occupa di contrastare la violenza contro le donne. “Il nuovo progetto formativo…

Condividi:
Leggi

Violenza donne via libera al protocollo d’intesa con le Prefetture

La Giunta regionale ha approvato lo schema di Protocollo d’intesa con le Prefetture per la prevenzione e il contrasto della violenza contro le donne. “L’obiettivo – ha spiegato l’assessore alla Famiglia, Solidarietà sociale, Disabilità e Pari Opportunità di Regione Lombardia Alessandra Locatelli – è garantire un’adeguata formazione periodica agli operatori dei servizi territoriali che entrano in contatto con le donne vittime di violenza e dei loro figli. Tra i soggetti essenziali delle Reti territoriali interistituzionali antiviolenza sono considerati i rappresentanti delle Forze dell’Ordine, sempre in prima linea sul campo. Sono…

Condividi:
Leggi

Le parole di speranza vengono dalle donne cristiane

C’è un filo (rosso) che lega due avvenimenti accaduti in queste settimane: l’estradizione dalla Francia di un gruppo di persone condannate in Italia per azioni terroristiche e le parole e la polemica suscitata da Fedez al concerto del Primo maggio. Per scoprire il legame occorre però fare un salto indietro nella storia del nostro paese. Il decennio che va dall’inizio della contestazione nelle università nel 1968 al sequestro e l’uccisione dell’on Moro nel 1978, segna uno spartiacque drammatico nella storia d’Italia. Un movimento che nasce nelle università con l’intento originario di…

Condividi:
Leggi

Papa Wojtyła e le donne

«La Chiesa, dunque, rende grazie per tutte le donne e per ciascuna: per le madri, le sorelle, le spose; per le donne consacrate a Dio nella verginità; per le donne dedite ai tanti e tanti esseri umani, che attendono l’amore gratuito di un’altra persona; per le donne che vegliano sull’essere umano nella famiglia, che è il fondamentale segno della comunità umana; per le donne che lavorano professionalmente, donne a volte gravate da una grande responsabilità sociale; per le donne «perfette» e per le donne «deboli» per tutte: così come sono…

Condividi:
Leggi

I panificatori della provincia di Varese contro la violenza sulle donne

In occasione dell’8 marzo, il Centro Antiviolenza E.va onlus, in collaborazione con l’Amministrazione comunale, ente capofila della Rete Territoriale Antiviolenza che comprende Busto Arsizio, Gallarate, Saranno e Somma Lombardo, promuove alcune iniziative di sensibilizzazione, prevenzione e contrasto della violenza di genere . In collaborazione con l’ Associazione Panificatori della provincia di Varese, 80 panetterie del territorio (di cui 15 a Busto) utilizzeranno sacchetti del pane che riportano il logo e il numero di telefono dell’associazione, con l’obiettivo di far conoscere ancor più capillarmente il Centro perché, come affermano le responsabili,…

Condividi:
Leggi

Donne di sabbia

Nel Prologo un’ex prostituta (nel libro è chiamata Lei) vive alla periferia di Lima, in un luogo violento, dove alla periferia le baracche sono piene di disperati provenienti dalle Ande. Immondizia in strada, puzza che intossica, carenza di mezzi di trasporto. Ora presta servizio in sportelli di ascolto e, dopo aver appreso dalla radio la notizia di una vittima di violenza ammazzata sull’autostrada col corpo straziato usato da molto uomini, anche a fini di guadagno, ora parla, per la rinascita di quelle donne di provenienze diverse, ma tutte con cicatrici…

Condividi:
Leggi

Il Covid non ferma la Breast Unit di ASST Sette Laghi

Sono stati oltre 400 (per l’esattezza 405) gli interventi chirurgici per asportare neoplasie al seno realizzati nel 2020 dalla Breast Unit dell’ASST Sette Laghi, un dato che tenendo conto delle restrizioni Covid e dei due lockdown che hanno costretto a sospendere la chirurgia non urgente si pone sostanzialmente in linea con i  500 interventi eseguiti nel 2019. La Breast Unit varesina si conferma dunque ai primi posti in Lombardia per casi trattati. Il tumore al seno è una patologia in crescita: sono 750 i nuovi casi ogni anno nella sola Provincia di…

Condividi:
Leggi

In aumento violenze e abusi sulle donne

Quando è scattato il coprifuoco e le strade si sono svuotate, S. non è più riuscita a pagare l’affitto. Così ad un certo punto ha ceduto alla proposta di un suo cliente storico e si è trasferita da lui. Presto i suoi timori hanno trovato conferma. Le richieste di prestazioni sessuali in cambio dell’ospitalità si sono fatte sempre più insistenti. Quanti favori e di quale tipo fossero necessari a ripagare il debito non era stato stabilito. La sola cosa certa è che non si poteva dire di no. Così alle…

Condividi:
Leggi

La Guardia Costiera traccia il bilancio conclusivo del 2020

La pandemia da Covid-19 ha stravolto le abitudini del vivere comune, del modo di lavorare, dei rapporti sociali. In tale contesto, la Guardia Costiera si è adoperata nel fornire una risposta concreta e immediata collaborando attivamente con la Protezione Civile. Molteplici gli interventi operativi sul territorio nazionale per assicurare il trasporto urgente di più di 1.300.000 DPI (dispositivi di protezione individuale). I militari del Corpo, inoltre, sono stati anche inseriti in appositi dispositivi di Pubblica sicurezza, per contribuire con le Forze di polizia alla verifica contestuale del rispetto delle disposizioni…

Condividi:
Leggi

Tre donne, una domanda

Nell’Introduzione l’autrice Giuliana Kantzà, psicoanalista, spiega come le tre donne di origine ebrea con le loro straordinarie capacità, pur in ambiti e situazioni diverse, hanno segnato il percorso del secolo scorso, ponendo in risalto la loro figura di “donna”. La morte del padre nel 1913 crea nella piccola Hannah di sette anni una grande sofferenza, seguita a pochi mesi di distanza dalla perdita del nonno. I rapporti familiari sono tesi, ma l’intelligenza di Hannah attira e attraverso scritti di studiosi, ma soprattutto sant’Agostino, ha dedicato la sua vita alla questione…

Condividi:
Leggi

Gorla Minore una panchina rossa e una targa per dire no alla violenza contro le donne

Tanta emozione, ma soprattutto un pensiero unificante: mai più violenza su alcuna donna. Anche Gorla Minore ha voluto dare il suo contributo concreto durante la giornata internazionale dedicata alla eliminazione della violenza sulle donne. Lo ha fatto con due segni tangibili: l’installazione di una panchina rossa all’interno del parco di VIlla Durini e una targa a fianco che riporta una frase di William Shakespeare scritta dalla geniale penna di Stratford upon Avon nel sedicesimo secolo:. “per tutte le violenze consumate su di lei – ha scritto l’autore del “Macbeth” e…

Condividi:
Leggi

Violenza donne, Lombardia, 1913 casi presi in carico nel 2020

Il 25 Febbraio scorso, Regione Lombardia ha adottato il ‘Piano Quadriennale regionale per le politiche di parità e di prevenzione e contrasto alla violenza contro le donne 2020-2023’, ossia un pacchetto di azioni concrete e sperimentali senza precedenti, per contrastare un fenomeno ancora purtroppo in crescita. Tra le novità più rilevanti, la presa in carico degli orfani delle vittime di femminicidio e dei minori vittime di violenza assistita, oltre ad un programma di interventi per il sostegno abitativo, l’inserimento abitativo e l’accompagnamento alla fuoriuscita dalla violenza. “Regione Lombardia, intercettando le…

Condividi:
Leggi

A Busto Arsizio nuova sede del centro antiviolenza

La nuova sede sarà inaugurata, martedì 24 Novembre, alle 14.30 sarà presente il sindaco Emanuele Antonelli e l’assessore all’Inclusione sociale Osvaldo Attolini che presenteranno la nuova sede del centro antiviolenza E.va Onlus, situata ai Molini Marzoli (ingresso lato Università). La presentazione sarà l’occasione per presentare anche alcune iniziative che saranno organizzate per la Giornata internazionale contro la violenza sulle donne.

Condividi:
Leggi

A Busto Arsizio la giornata contro la violenza sulle donne

Il 25 Novembre ricorre la Giornata internazionale contro la violenza sulle donne un’occasione in cui l’Amministrazione ha sempre promosso attività di sensibilizzazione in collaborazione con le associazioni del territorio. Quest’anno le limitazioni dettate dall’emergenza sanitaria non permettono di organizzare iniziative in presenza, ma non mancherà un’attenzione particolare alla ricorrenza, con proposte ‘a distanza’. “La battaglia contro la violenza sulle donne è innanzitutto una battaglia culturale – commenta la vicesindaco e assessore a Identità e Cultura Manuela Maffioli -, che deve puntare a eradicare un certo modo pericoloso di guardare alle…

Condividi:
Leggi

Provincia di Varese sette comuni in difesa delle donne

Sette comuni, un unico e forte messaggio: dichiarare guerra a ogni violenza compiuta sulle donne. Castellanza, Fagnano Olona , Gorla Maggiore, Gorla Minore, Marnate, Olgiate Olona e Solbiate Olona hanno deciso di fare sentire congiuntamente la voce di condanna della Valle a uno dei soprusi più vigliacchi cui accada di assistere nella società odierna. E lo fanno a suon di iniziative concrete.  Sabato 21 Novembre alle 21 il comune di Castellanza proporrà in streaming uno spettacolo dal titolo “Donna e-stop alla violenza” il cui incasso sarà devoluto al centro “Icore”…

Condividi:
Leggi

Le figlie di Sherazade

Rita El Khayat nasce nel 1944 a Rabat in Marocco ed una delle prime donne ad esercitare la psichiatria nel Maghreb. Giornalista, speaker, lavora per l’emittente televisiva e per il centro cinematografico marocchino, nella sua terra può definirsi una pioniera. Nel 1999 è stata la prima donna nella storia del Marocco a scrivere a un sovrano chiedendo più diritti e meno discriminazioni per le donne. Candidata al Premio Nobel per la pace nel 2008. Rita si è occupata sempre della situazione femminile nel mondo arabo. Nel libro “Le figlie di Sherazade”…

Condividi:
Leggi

Quello che le donne non dicono alla chiesa

Ascoltiamole! È l’invito di Ilaria Beretta, giornalista professionista, autrice del libro “Quello che le donne non dicono alla chiesa” edito da Ancora 2019. Il libro è un’occasione per dare voce e visibilità alle donne divenute la base dell’istituzione cattolica. L’autrice ha convocato quindici donne che hanno ruoli, competenze ed età diverse fra loro. Nel campione interpellato si trova la catechista, la professoressa di religione, la colf di comunità, la teologa, la psicologa, la consacrata e la missionaria, la suora, la madre, l’esperta in sanità pastorale sanitaria, l’ex monaca e chi…

Condividi:
Leggi