Violenza donne, sottoscritto protocollo tra Regione Lombardia e Prefetture

Lunedi pomeriggio 21 Giugno, presso la Prefettura di Milano, l’assessore alla Famiglia, Solidarietà sociale, Disabilità e Pari opportunità di Regione Lombardia, Alessandra Locatelli, e il Prefetto di Milano, Renato Saccone, in rappresentanza delle Prefetture delle provincie lombarde, hanno firmato il Protocollo d’intesa per la prevenzione e il contrasto della violenza contro le donne. Il protocollo, della durata di tre anni, prevede l’attivazione di percorsi formativi e iniziative sperimentali per rendere ancora più efficiente la rete regionale che si occupa di contrastare la violenza contro le donne. “Il nuovo progetto formativo…

Condividi:
Leggi

Violenza donne via libera al protocollo d’intesa con le Prefetture

La Giunta regionale ha approvato lo schema di Protocollo d’intesa con le Prefetture per la prevenzione e il contrasto della violenza contro le donne. “L’obiettivo – ha spiegato l’assessore alla Famiglia, Solidarietà sociale, Disabilità e Pari Opportunità di Regione Lombardia Alessandra Locatelli – è garantire un’adeguata formazione periodica agli operatori dei servizi territoriali che entrano in contatto con le donne vittime di violenza e dei loro figli. Tra i soggetti essenziali delle Reti territoriali interistituzionali antiviolenza sono considerati i rappresentanti delle Forze dell’Ordine, sempre in prima linea sul campo. Sono…

Condividi:
Leggi

Le parole di speranza vengono dalle donne cristiane

C’è un filo (rosso) che lega due avvenimenti accaduti in queste settimane: l’estradizione dalla Francia di un gruppo di persone condannate in Italia per azioni terroristiche e le parole e la polemica suscitata da Fedez al concerto del Primo maggio. Per scoprire il legame occorre però fare un salto indietro nella storia del nostro paese. Il decennio che va dall’inizio della contestazione nelle università nel 1968 al sequestro e l’uccisione dell’on Moro nel 1978, segna uno spartiacque drammatico nella storia d’Italia. Un movimento che nasce nelle università con l’intento originario di…

Condividi:
Leggi

Papa Wojtyła e le donne

«La Chiesa, dunque, rende grazie per tutte le donne e per ciascuna: per le madri, le sorelle, le spose; per le donne consacrate a Dio nella verginità; per le donne dedite ai tanti e tanti esseri umani, che attendono l’amore gratuito di un’altra persona; per le donne che vegliano sull’essere umano nella famiglia, che è il fondamentale segno della comunità umana; per le donne che lavorano professionalmente, donne a volte gravate da una grande responsabilità sociale; per le donne «perfette» e per le donne «deboli» per tutte: così come sono…

Condividi:
Leggi

I panificatori della provincia di Varese contro la violenza sulle donne

In occasione dell’8 marzo, il Centro Antiviolenza E.va onlus, in collaborazione con l’Amministrazione comunale, ente capofila della Rete Territoriale Antiviolenza che comprende Busto Arsizio, Gallarate, Saranno e Somma Lombardo, promuove alcune iniziative di sensibilizzazione, prevenzione e contrasto della violenza di genere . In collaborazione con l’ Associazione Panificatori della provincia di Varese, 80 panetterie del territorio (di cui 15 a Busto) utilizzeranno sacchetti del pane che riportano il logo e il numero di telefono dell’associazione, con l’obiettivo di far conoscere ancor più capillarmente il Centro perché, come affermano le responsabili,…

Condividi:
Leggi

Donne di sabbia

Nel Prologo un’ex prostituta (nel libro è chiamata Lei) vive alla periferia di Lima, in un luogo violento, dove alla periferia le baracche sono piene di disperati provenienti dalle Ande. Immondizia in strada, puzza che intossica, carenza di mezzi di trasporto. Ora presta servizio in sportelli di ascolto e, dopo aver appreso dalla radio la notizia di una vittima di violenza ammazzata sull’autostrada col corpo straziato usato da molto uomini, anche a fini di guadagno, ora parla, per la rinascita di quelle donne di provenienze diverse, ma tutte con cicatrici…

Condividi:
Leggi

Il Covid non ferma la Breast Unit di ASST Sette Laghi

Sono stati oltre 400 (per l’esattezza 405) gli interventi chirurgici per asportare neoplasie al seno realizzati nel 2020 dalla Breast Unit dell’ASST Sette Laghi, un dato che tenendo conto delle restrizioni Covid e dei due lockdown che hanno costretto a sospendere la chirurgia non urgente si pone sostanzialmente in linea con i  500 interventi eseguiti nel 2019. La Breast Unit varesina si conferma dunque ai primi posti in Lombardia per casi trattati. Il tumore al seno è una patologia in crescita: sono 750 i nuovi casi ogni anno nella sola Provincia di…

Condividi:
Leggi

In aumento violenze e abusi sulle donne

Quando è scattato il coprifuoco e le strade si sono svuotate, S. non è più riuscita a pagare l’affitto. Così ad un certo punto ha ceduto alla proposta di un suo cliente storico e si è trasferita da lui. Presto i suoi timori hanno trovato conferma. Le richieste di prestazioni sessuali in cambio dell’ospitalità si sono fatte sempre più insistenti. Quanti favori e di quale tipo fossero necessari a ripagare il debito non era stato stabilito. La sola cosa certa è che non si poteva dire di no. Così alle…

Condividi:
Leggi

La Guardia Costiera traccia il bilancio conclusivo del 2020

La pandemia da Covid-19 ha stravolto le abitudini del vivere comune, del modo di lavorare, dei rapporti sociali. In tale contesto, la Guardia Costiera si è adoperata nel fornire una risposta concreta e immediata collaborando attivamente con la Protezione Civile. Molteplici gli interventi operativi sul territorio nazionale per assicurare il trasporto urgente di più di 1.300.000 DPI (dispositivi di protezione individuale). I militari del Corpo, inoltre, sono stati anche inseriti in appositi dispositivi di Pubblica sicurezza, per contribuire con le Forze di polizia alla verifica contestuale del rispetto delle disposizioni…

Condividi:
Leggi

Tre donne, una domanda

Nell’Introduzione l’autrice Giuliana Kantzà, psicoanalista, spiega come le tre donne di origine ebrea con le loro straordinarie capacità, pur in ambiti e situazioni diverse, hanno segnato il percorso del secolo scorso, ponendo in risalto la loro figura di “donna”. La morte del padre nel 1913 crea nella piccola Hannah di sette anni una grande sofferenza, seguita a pochi mesi di distanza dalla perdita del nonno. I rapporti familiari sono tesi, ma l’intelligenza di Hannah attira e attraverso scritti di studiosi, ma soprattutto sant’Agostino, ha dedicato la sua vita alla questione…

Condividi:
Leggi

Gorla Minore una panchina rossa e una targa per dire no alla violenza contro le donne

Tanta emozione, ma soprattutto un pensiero unificante: mai più violenza su alcuna donna. Anche Gorla Minore ha voluto dare il suo contributo concreto durante la giornata internazionale dedicata alla eliminazione della violenza sulle donne. Lo ha fatto con due segni tangibili: l’installazione di una panchina rossa all’interno del parco di VIlla Durini e una targa a fianco che riporta una frase di William Shakespeare scritta dalla geniale penna di Stratford upon Avon nel sedicesimo secolo:. “per tutte le violenze consumate su di lei – ha scritto l’autore del “Macbeth” e…

Condividi:
Leggi

Violenza donne, Lombardia, 1913 casi presi in carico nel 2020

Il 25 Febbraio scorso, Regione Lombardia ha adottato il ‘Piano Quadriennale regionale per le politiche di parità e di prevenzione e contrasto alla violenza contro le donne 2020-2023’, ossia un pacchetto di azioni concrete e sperimentali senza precedenti, per contrastare un fenomeno ancora purtroppo in crescita. Tra le novità più rilevanti, la presa in carico degli orfani delle vittime di femminicidio e dei minori vittime di violenza assistita, oltre ad un programma di interventi per il sostegno abitativo, l’inserimento abitativo e l’accompagnamento alla fuoriuscita dalla violenza. “Regione Lombardia, intercettando le…

Condividi:
Leggi

A Busto Arsizio nuova sede del centro antiviolenza

La nuova sede sarà inaugurata, martedì 24 Novembre, alle 14.30 sarà presente il sindaco Emanuele Antonelli e l’assessore all’Inclusione sociale Osvaldo Attolini che presenteranno la nuova sede del centro antiviolenza E.va Onlus, situata ai Molini Marzoli (ingresso lato Università). La presentazione sarà l’occasione per presentare anche alcune iniziative che saranno organizzate per la Giornata internazionale contro la violenza sulle donne.

Condividi:
Leggi

A Busto Arsizio la giornata contro la violenza sulle donne

Il 25 Novembre ricorre la Giornata internazionale contro la violenza sulle donne un’occasione in cui l’Amministrazione ha sempre promosso attività di sensibilizzazione in collaborazione con le associazioni del territorio. Quest’anno le limitazioni dettate dall’emergenza sanitaria non permettono di organizzare iniziative in presenza, ma non mancherà un’attenzione particolare alla ricorrenza, con proposte ‘a distanza’. “La battaglia contro la violenza sulle donne è innanzitutto una battaglia culturale – commenta la vicesindaco e assessore a Identità e Cultura Manuela Maffioli -, che deve puntare a eradicare un certo modo pericoloso di guardare alle…

Condividi:
Leggi

Provincia di Varese sette comuni in difesa delle donne

Sette comuni, un unico e forte messaggio: dichiarare guerra a ogni violenza compiuta sulle donne. Castellanza, Fagnano Olona , Gorla Maggiore, Gorla Minore, Marnate, Olgiate Olona e Solbiate Olona hanno deciso di fare sentire congiuntamente la voce di condanna della Valle a uno dei soprusi più vigliacchi cui accada di assistere nella società odierna. E lo fanno a suon di iniziative concrete.  Sabato 21 Novembre alle 21 il comune di Castellanza proporrà in streaming uno spettacolo dal titolo “Donna e-stop alla violenza” il cui incasso sarà devoluto al centro “Icore”…

Condividi:
Leggi

Le figlie di Sherazade

Rita El Khayat nasce nel 1944 a Rabat in Marocco ed una delle prime donne ad esercitare la psichiatria nel Maghreb. Giornalista, speaker, lavora per l’emittente televisiva e per il centro cinematografico marocchino, nella sua terra può definirsi una pioniera. Nel 1999 è stata la prima donna nella storia del Marocco a scrivere a un sovrano chiedendo più diritti e meno discriminazioni per le donne. Candidata al Premio Nobel per la pace nel 2008. Rita si è occupata sempre della situazione femminile nel mondo arabo. Nel libro “Le figlie di Sherazade”…

Condividi:
Leggi

Quello che le donne non dicono alla chiesa

Ascoltiamole! È l’invito di Ilaria Beretta, giornalista professionista, autrice del libro “Quello che le donne non dicono alla chiesa” edito da Ancora 2019. Il libro è un’occasione per dare voce e visibilità alle donne divenute la base dell’istituzione cattolica. L’autrice ha convocato quindici donne che hanno ruoli, competenze ed età diverse fra loro. Nel campione interpellato si trova la catechista, la professoressa di religione, la colf di comunità, la teologa, la psicologa, la consacrata e la missionaria, la suora, la madre, l’esperta in sanità pastorale sanitaria, l’ex monaca e chi…

Condividi:
Leggi