Cei rafforza l’idea di famiglia

L’argomento è di stringente attualità e lacerante serietà. E, proprio per questo, esige di essere discusso ad ampio spettro e senza pregiudizi. La posizione assunta dalla presidenza della Cei in una nota rispetto al disegno di legge del parlamentare Alessandro Zan in materia di discriminazioni e violenza di genere è circostanziata e precisa. “La presidenza della Conferenza Episcopale Italiana – vi si legge- nel quadro della visione cristiana della persona umana, ribadisce il sostegno a ogni sforzo teso al riconoscimento dell’originalità di ogni essere umano e del primato della sua…

Condividi:
Leggi

Il coraggio delle cicatrici

Nell’Introduzione Maria Luisa Iavarone, professore ordinario di Pedagogia generale e sociale presso l’Università degli Studi di Napoli, espone lo scopo del libro: attraverso la violenza subita a Napoli dal figlio Arturo da ragazzi incoscienti, rendere consapevoli che il fenomeno della violenza minorile è diffuso e incompreso, per cui sono indispensabili interventi innovativi. Nel libro la mamma descrive in modo accurato l’accaduto, mentre il giornalista Nello Trocchia lo esamina dal punto di vista giudiziario. Tutto ha inizio il 18 dicembre 2017 quando Arturo, mentre si sta recando a svolgere una commissione…

Condividi:
Leggi

Violenza contro le donne un sito per chiedere aiuto

Secondo l’Istat durante il lockdown della scorsa primavera le chiamate al numero verde antiviolenza sono aumentate del 73% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. Tuttavia a queste telefonate non ha fatto seguito, in generale, una successiva richiesta di aiuto. Al contrario si è assistito a un calo. Per esempio al Se.D (Servizio emergenza Donna) promosso da Caritas Ambrosiana tra marzo e maggio le segnalazioni sono diminuite. La contraddizione è in realtà solo apparente e rivela piuttosto quanto il confinamento nelle nostre abitazioni alla quale ci ha costretto la pandemia, abbia…

Condividi:
Leggi

I panificatori della provincia di Varese contro la violenza sulle donne

In occasione dell’8 marzo, il Centro Antiviolenza E.va onlus, in collaborazione con l’Amministrazione comunale, ente capofila della Rete Territoriale Antiviolenza che comprende Busto Arsizio, Gallarate, Saranno e Somma Lombardo, promuove alcune iniziative di sensibilizzazione, prevenzione e contrasto della violenza di genere . In collaborazione con l’ Associazione Panificatori della provincia di Varese, 80 panetterie del territorio (di cui 15 a Busto) utilizzeranno sacchetti del pane che riportano il logo e il numero di telefono dell’associazione, con l’obiettivo di far conoscere ancor più capillarmente il Centro perché, come affermano le responsabili,…

Condividi:
Leggi

Da Regione ai centri antiviolenza un sostegno alle reti lombarde

Regione Lombardia, con una delibera approvata su proposta dell’assessore alla Famiglia, Genitorialità e Pari Opportunità Silvia Piani, ha stabilito di destinare 172.360 euro ai Centri antiviolenza, alle case rifugio e alle case di accoglienza per il riconoscimento delle spese sostenute (sino al 70%) per azioni e interventi finalizzati a fronteggiare l’emergenza pandemica. Saranno ammesse spese quali l’acquisto di dispositivi di protezione individuale, di servizi di sanificazione degli ambienti, di attrezzature volte a garantire il distanziamento sociale nella fruizione dei normali servizi erogati. Oltre a spese per l’adeguamento delle strutture e…

Condividi:
Leggi

Gorla Minore una panchina rossa e una targa per dire no alla violenza contro le donne

Tanta emozione, ma soprattutto un pensiero unificante: mai più violenza su alcuna donna. Anche Gorla Minore ha voluto dare il suo contributo concreto durante la giornata internazionale dedicata alla eliminazione della violenza sulle donne. Lo ha fatto con due segni tangibili: l’installazione di una panchina rossa all’interno del parco di VIlla Durini e una targa a fianco che riporta una frase di William Shakespeare scritta dalla geniale penna di Stratford upon Avon nel sedicesimo secolo:. “per tutte le violenze consumate su di lei – ha scritto l’autore del “Macbeth” e…

Condividi:
Leggi

Violenza donne, Lombardia, 1913 casi presi in carico nel 2020

Il 25 Febbraio scorso, Regione Lombardia ha adottato il ‘Piano Quadriennale regionale per le politiche di parità e di prevenzione e contrasto alla violenza contro le donne 2020-2023’, ossia un pacchetto di azioni concrete e sperimentali senza precedenti, per contrastare un fenomeno ancora purtroppo in crescita. Tra le novità più rilevanti, la presa in carico degli orfani delle vittime di femminicidio e dei minori vittime di violenza assistita, oltre ad un programma di interventi per il sostegno abitativo, l’inserimento abitativo e l’accompagnamento alla fuoriuscita dalla violenza. “Regione Lombardia, intercettando le…

Condividi:
Leggi

Università dell’Insubria dice no alla violenza contro le donne

L’Università dell’Insubria aderisce a distanza, con due eventi, alla Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne istituita dall’Onu nel 1999. Mercoledì 25 novembre alle ore 11 è in programma «Contro la violenza sulle donne: il potere del teatro», webinar coordinato dalle docenti Paola Biavaschi e Michela Prest; alle ore 17 una conversazione della professoressa Barbara Pozzo con l’onorevole Licia Badesi, che ha da poco pubblicato il libro «Per gelosia d’amore. Dai documenti dell’Archivio di Stato di Como 1862-1928». Inoltre un contributo significativo arriva da un gruppo di studenti del Didec, ilDipartimento di Diritto…

Condividi:
Leggi

A Busto Arsizio la giornata contro la violenza sulle donne

Il 25 Novembre ricorre la Giornata internazionale contro la violenza sulle donne un’occasione in cui l’Amministrazione ha sempre promosso attività di sensibilizzazione in collaborazione con le associazioni del territorio. Quest’anno le limitazioni dettate dall’emergenza sanitaria non permettono di organizzare iniziative in presenza, ma non mancherà un’attenzione particolare alla ricorrenza, con proposte ‘a distanza’. “La battaglia contro la violenza sulle donne è innanzitutto una battaglia culturale – commenta la vicesindaco e assessore a Identità e Cultura Manuela Maffioli -, che deve puntare a eradicare un certo modo pericoloso di guardare alle…

Condividi:
Leggi

Provincia di Varese sette comuni in difesa delle donne

Sette comuni, un unico e forte messaggio: dichiarare guerra a ogni violenza compiuta sulle donne. Castellanza, Fagnano Olona , Gorla Maggiore, Gorla Minore, Marnate, Olgiate Olona e Solbiate Olona hanno deciso di fare sentire congiuntamente la voce di condanna della Valle a uno dei soprusi più vigliacchi cui accada di assistere nella società odierna. E lo fanno a suon di iniziative concrete.  Sabato 21 Novembre alle 21 il comune di Castellanza proporrà in streaming uno spettacolo dal titolo “Donna e-stop alla violenza” il cui incasso sarà devoluto al centro “Icore”…

Condividi:
Leggi