Per una fratellanza umana Cristiani e musulmani uniti nella diversità

Gli autori Paolo Branca e Antonio Cuciniello (entrambi docenti all’Università Cattolica di Milano, il primo di Lingua e Letteratura araba, il secondo di Storia dei Paesi islamici) nella Presentazione del libro riprendono la dichiarazione del musulmano giudice Mohamed Mahmoud: papa Francesco e il Grande imam Ahmad Al-Tayyeb, lo Sceicco di Al-Azhar sono diventati simbolo della “Fratellanza umana” al servizio di questi concetti umani supremi. Nell’Introduzione Branca parte dall’uso delle parole che in alcuni contesti e tipi di comunicazione determinano l’uso di parole diverse, con significati diversi per mostrare come tra…

Condividi:
Leggi

Che cosa significa la Pasqua

L’autore definisce il primo Venerdì santo “lo scandalo, la follia della croce”, che però, come dice san Paolo, è invece la “sapienza e la forza” di Dio per coloro che credono. Ai piedi della croce siamo responsabili di questa morte, colpevoli, debitori di amore verso gli altri. Siamo piuttosto pessimisti, incompresi, mentre, stando sotto la croce, ci sentiremmo rianimati dalla grazia di Dio, levando lo sguardo verso il Crocifisso, immergendoci nel mistero della sua morte. Nelle sue ultime parole è delineato il baratro dell’esistenza, in cui però pulsa l’amore e…

Condividi:
Leggi

La trappola del virus

Nella Prefazione Gherardo Colombo afferma che, mentre nella Costituzione è scritto che chiunque si trovi in Italia ha diritto di vedere tutelati i diritti fondamentali, tra cui la salute e la sopravvivenza dignitosa, purtroppo queste ultime sono messe in grave pericolo nel periodo della diffusione del virus. Questo infatti si diffonde tra le persone “invisibili”, cioè in difficoltà e disprezzate. È scritto anche che “lo straniero, al quale sia impedito nel suo paese l’esercizio delle libertà democratiche garantite dalla Costituzione italiana, ha diritto di asilo nel territorio della Repubblica secondo…

Condividi:
Leggi

Il coraggio delle cicatrici

Nell’Introduzione Maria Luisa Iavarone, professore ordinario di Pedagogia generale e sociale presso l’Università degli Studi di Napoli, espone lo scopo del libro: attraverso la violenza subita a Napoli dal figlio Arturo da ragazzi incoscienti, rendere consapevoli che il fenomeno della violenza minorile è diffuso e incompreso, per cui sono indispensabili interventi innovativi. Nel libro la mamma descrive in modo accurato l’accaduto, mentre il giornalista Nello Trocchia lo esamina dal punto di vista giudiziario. Tutto ha inizio il 18 dicembre 2017 quando Arturo, mentre si sta recando a svolgere una commissione…

Condividi:
Leggi

Quaresima il suo senso, oltre la rinuncia

Il libro si apre con la presentazione di Karl Rahner, gesuita e uno dei più grandi teologi del XIX secolo, ma insieme pastore d’anime, che lo ha tenuto a diretto contatto con la realtà, con le sue deformazioni, ed anche con una devozione critica verso l’esteriorità devozionale.  Il “Martedì avanti le Ceneri” (martedì grasso) è caratterizzato dal riso, quello fanciullesco o addirittura puerile, che ci dirà cose serie, come è espresso in Qoelet (3,4). C’è un tempo per ridere, perché è creato da Dio e in virtù dell’amore per tutti e…

Condividi:
Leggi

Donne di sabbia

Nel Prologo un’ex prostituta (nel libro è chiamata Lei) vive alla periferia di Lima, in un luogo violento, dove alla periferia le baracche sono piene di disperati provenienti dalle Ande. Immondizia in strada, puzza che intossica, carenza di mezzi di trasporto. Ora presta servizio in sportelli di ascolto e, dopo aver appreso dalla radio la notizia di una vittima di violenza ammazzata sull’autostrada col corpo straziato usato da molto uomini, anche a fini di guadagno, ora parla, per la rinascita di quelle donne di provenienze diverse, ma tutte con cicatrici…

Condividi:
Leggi

Smartphone

“Ci vogliono maturità e capacità critica per gestirlo al meglio”. L’”Invito alla lettura” espresso da Mariolina Ceriotti Migliarese così si esprime: “Il libro, tappa dopo tappa, ci fornisce molti spunti di riflessione e insieme indicazioni pratiche per inserire l’uso dello smartphone nella più ampia dimensione educativa e relazionale tra genitori e figli”. L’autrice Stefania Garassini, giornalista e docente all’Università Cattolica di Milano, presidente dell’associazione Aiart, afferma che il contenuto della prima tappa è fondamentale: gli studenti dalle medie all’università non sono in grado di conoscere le notizie false e di valutare…

Condividi:
Leggi

Chiara Lubich. L’amore vince tutto

Nella Prefazione l’autore Andrea Gagliarducci, Vaticanista di ACI Stampa e collaboratore di quotidiani, spiega l’origine del libro: mettere in luce la figura di Chiara Lubich, partendo dalla fiction “Chiara Lubich. L’amore vince tutto”, prodotta da Eliseo Multimedia S.p.a., in cui emerge la fondatrice dei Focolari. Chiara, nata a Trento il 22 gennaio 1920 col nome di Silvia, apprende la fede cristiana dalla madre e dalle suore di Maria Bambina, mentre attinge la sensibilità sociale dalle idee socialiste del padre e del fratello Gino, e dalla povertà della popolazione di Trento.…

Condividi:
Leggi

c’è una VESTE BIANCA anche per te

Il libro, dedicato a don Roberto Malgesini, “martire della Carità” ucciso a Como il 15 settembre 2020 da una delle persone a cui dava aiuto, è presentato nella Prefazione dall’Arcivescovo di Milano mons. Mario Delpini come l’amico che con la conversazione partecipa all’angoscia delle persone e nello stesso tempo incita alla riconoscenza verso chi si è fatto carico delle cure.  Nell’Introduzione l’autore Vittore De Carli, docente universitario di giornalismo, Cavaliere della Repubblica e Cavaliere dell’Ordine di San Silvestro Papa, spiega che i protagonisti del libro sono le persone che con…

Condividi:
Leggi

Di sogno in sogno. Storia della mia adozione a distanza

È la storia di Daniel Magaia, che da pastore di capre alla periferia di Maputo, capitale del Mozambico, si è laureato in Management, Finanze e International Business all’Università di Bergamo, grazie ad una lunga catena di solidarietà. Tutto grazie all’incontro con fratel Alex Zanotelli della Congregazione della Sacra Famiglia di Bergamo, che nella Prefazione evidenzia la rete di solidarietà che gli ha permesso di continuare gli studi con l’”adozione a distanza” sostenuta da una famiglia di Bergamo. Daniel scrive quindi la propria storia: nato nel 1992 e vissuto nei primi…

Condividi:
Leggi

Io e te ci vogliamo bene

I protagonisti della favola sono Leprotto (che tiene in mano la sua prima carota) e Riccio che si incontrano per caso su un prato. Leprotto è attratto dalle “spine” di Riccio, che non ha mai visto, mentre Riccio ammira il “bel pelo liscio” di Leprotto, che gli offre l’assaggio della carota. Da questo giorno si incontrano ogni mattina nella radura del ruscello, ridono, scherzano e sono felici di essersi incontrati. Questo avviene per tutta l’estate, giocando a nascondino o stando sdraiati a guardare la bellezza che li circonda ed anche…

Condividi:
Leggi

Manuel il piccolo guerriero della Luce

“Manuel – il piccolo guerriero della Luce” è uno dei versetti con cui mamma Enza, papà Peppe, il fratello Francesco e la sorella Stefania aprono il libro in ricordo di Manuel. Nella Premessa don Valerio Bocci spiega come il libro sia stato “voluto fortemente da Manuel Foderà, un bambino che ha lottato per cinque lunghi anni contro “il male che non perdona” e due mesi prima di morire, in una notte di terribile, sofferenza, ha chiesto alla mamma, unica e vera testimone, di scrivere libri su di lui perché tutti…

Condividi:
Leggi

Il nonno e la bambina

ll primo personaggio è Maghita, una bambina che abita vicino a un fiume e che gioisce nel guardare le bellezze che la circondano: acqua, foglie, fiori, rametti e fili d’erba. Un giorno, dopo aver chiesto al nonno quanto dista il fiume dal mare ed aver appreso che prima di arrivare “ci sono molte cose”, decide di andare navigando sul fiume con la sua barca giocattolo, chiedendo per favore che “diventi” più grande, e la barca si ingrandisce (nelle favole tutto è possibile). Poi prende il suo vasino da notte, la…

Condividi:
Leggi

Quella notte, per vincere le sette paure

0Sondrio, 23 dicembre 2020   |  IN LIBRERIA Quella notte, per vincere le sette paure “La presenza di Dio accanto a noi è un potente antidoto contro ogni paura!” (+M. Delpini).  L’arcivescovo mons. Mario Delpini si accosta amorevolmente ai bambini, in questo periodo sconvolti dalla paura che turba gli adulti in seguito alle numerose notizie dolorose che turbano il nostro tempo. Per aiutare i bambini a superare questo dramma, l’Arcivescovo racconta la storia dei ragazzi di Betlemme che nella notte di Natale, incontrando Gesù, hanno ricevuto ciascuno la grazia di vincere le loro sette…

Condividi:
Leggi

Avvento la profonda nostalgia della nostra vita

I teologi Andreas R. Batlogg e Peter Suchla spiegano il significato dell’Avvento per Karl Rahner, uno dei più grandi teologi del XX secolo, attraverso tre omelie che nel testo vengono riportate. Si parte proprio dal periodo in cui si colloca l’Avvento, al termine dell’autunno e all’inizio dell’inverno, in cui ci si isola in casa, in solitudine, senza entusiasmo, rinchiusi in se stessi. È il momento di “superare la malinconia del tempo”, di pensare a ciò che ci suggerisce la fede, cioè di credere all’eternità di Dio penetrato nel nostro tempo,…

Condividi:
Leggi

Tre donne, una domanda

Nell’Introduzione l’autrice Giuliana Kantzà, psicoanalista, spiega come le tre donne di origine ebrea con le loro straordinarie capacità, pur in ambiti e situazioni diverse, hanno segnato il percorso del secolo scorso, ponendo in risalto la loro figura di “donna”. La morte del padre nel 1913 crea nella piccola Hannah di sette anni una grande sofferenza, seguita a pochi mesi di distanza dalla perdita del nonno. I rapporti familiari sono tesi, ma l’intelligenza di Hannah attira e attraverso scritti di studiosi, ma soprattutto sant’Agostino, ha dedicato la sua vita alla questione…

Condividi:
Leggi

Oltre la pandemia. Storie vere, anticorpi di speranza

Andrea Monda, Direttore de L’Osservatore Romano, nella Presentazione indica lo scopo del libro di Fabio Bolzetta, giornalista professionista, in video dal 2002 a Tv 2000: presentare “storie buone, storie umane, storie eroiche” suscitate dal “Principio Speranza”, “capaci di risvegliare in noi quel coraggio che abbiamo dimenticato di possedere”. Nel I capitolo “Un medico in corsia” l’autore traccia un’immagine dell’ospedale papa Giovanni XXIII di Bergamo, diventata il simbolo della “missione incessante del personale medico e sanitario nella sfida del Covid-19”. Descrive l’immagine dell’infermiera con la mascherina sul volto e le ali…

Condividi:
Leggi

Le parole del nostro tempo

Pier Luigi Cabri, prete dehoniano, docente incaricato di teologia fondamentale alla Facoltà teologica dell’Emilia, nella “Presentazione” spiega lo scopo del libro: attraverso undici parole (analizzate dal Card. Matteo Zuppi secondo la prospettiva spirituale-religiosa e da Andrea Segrè secondo quella laica-scientifica, che si integrano nel discorso), “fornire al lettore un quadro di riferimenti e di valori per vivere il nostro nuovo tempo”. Il primo termine è “Normalità”. Il card. Zuppi, riferendosi ai nostri giorni segnati dal Covid-19, rileva come la normalità attuale è contrassegnata dall’individualismo, dal disinteresse verso l’altro, che ci…

Condividi:
Leggi

Omicidio irrisolto

“Omicidio irrisolto”: dal titolo si comprende il contenuto del romanzo che lo psicoterapeuta lecchese Enrico Magni ricostruisce attraverso le indagini, gli atti giudiziari e il processo che si concluse con l’assoluzione dell’unico imputato. I nomi sono di fantasia: Chiara diventa Mary, ma i luoghi sono gli stessi in cui si è verificata la dolorosa vicenda che pone fine alla vita di una ragazza di Bellano, di soli trent’anni: gli occhi azzurri, il sorriso timido, un disagio psichico sviluppato dopo un anno trascorso a Londra. I protagonisti sono gli autori del…

Condividi:
Leggi

La gamba del nonno. Storia di Giovanni Boscagli

Essa rileva i valori fondamentali su cui si regge tutta la vita del nonno: l’amore affettuoso e premuroso per la famiglia, la fede profonda, il valore del lavoro e del sostegno sociale, l’importanza dell’amicizia, il rispetto dei doveri verso la patria anche nei momenti più bui, cura fraterna per la vita di tutti. Così si svolge la vita di Jeannot, primogenito di tre fratelli, discendente da genitori italiani, ma nato e cresciuto a Monaco. Una famiglia molto unita, che risente delle difficoltà economiche suscitate dalla Grande guerra, che mette a…

Condividi:
Leggi

Asia Bibi. Finalmente libera

Il pensiero di Asia, una volta libera, è di riprendere con la memoria tutte le traversie, le accuse infondate, i maltrattamenti umilianti, la violenza, con l’accusa di aver profanato il Profeta o il Corano, fino a giungere alla condanna a morte…Asia ha sempre rivolto invocazioni al Signore e a Maria, pur consapevole che il motivo della condanna era di essere cristiana. Il suo pensiero è rivolto al marito Ashiq e ai figli. Anche le donne nel carcere la guardano con sospetto, tranne Buouguina, una compagna gentile che, dopo aver appreso…

Condividi:
Leggi