Roma in corsa per ricordare le foibe

Oggi, domenica 5 Febbraio, si è svolta a Roma la decima edizione della Corsa del Ricordo. Un percorso di dieci chilometri per tenere vivo il ricordo della tragedia delle foibe e l’esodo delle popolazioni Giuliano-Dalmate. Il Giorno del Ricordo nasce  per commemorare quei fatti tragici istituito con legge 30 Marzo 2004, n. 92. L’edizione ha ottenuto un grande successo, i partecipanti si sono ritrovati per correre insieme e ricordare anche attraverso la fatica di una corsa il dolore del ricordo di chi non è più tra noi.

Condividi:
Leggi

L’Anvgd di Roma ricorda l’ambasciatore Ratzenberger, esule fiumano

Fonte Anvgd https://www.anvgd.it/lanvgd-di-roma-ricorda-lambasciatore-ratzenberger-esule-fiumano/ Il 19 gennaio a Roma nella Chiesa Santa Paola Romana si è tenuto l’ultimo saluto all’Ambasciatore e Ministro Plenipotenziario Egone RATZENBERGER nato a Fiume il 18 settembre 1935 e deceduto a Roma il 17gennaio 2023. Prima della funzione la moglie Maria ha raccontato che a dicembre Egone stava bene, aveva rinnovato la patente a novembre ed era andato a Viterbo a comprare l’olio, viaggiava e non aveva problemi. Poi ha cominciato a stare male e, ricoverato all’ospedale San Camillo, è spirato. Durante la funzione, molto commovente è stata la…

Condividi:
Leggi

La Nato Foundation discute a Roma il futuro dei Balcani

Generale Giuseppe Morabito – Membro del Direttorio della NATO Defence College Foundation.  La stabilità e la sicurezza dei Balcani e del Mar Nero sono strettamente connesse a quelle della comunità euro-atlantica. Oggi è più evidente che in passato che, sia il legame profondo tra le due regioni sia la rilevanza dello spazio strategico, sono ormai in cima alle agende politiche dell’Unione Europea e della NATO, entrambe tornate a sostenere l’integrazione e la sicurezza regionale, anche alla luce degli avvenimenti tragici in Ucraina. Per l’Italia la regione è oltremodo importante, tanto è…

Condividi:
Leggi

Gli studenti del Varesotto con Coldiretti a Roma

C’è anche un gruppo di studenti del Varesotto oggi a Roma per la Festa dell’Educazione Alimentare e della Pace organizzata dalla Coldiretti a Villa Celimontana, trasformata per l’occasione in una maxi fattoria didattica per aiutare i piccoli ospiti a superare stress e ansia provocati dalla guerra e dalla pandemia con il gioco e la vita all’aria aperta a contatto con la natura. Insieme a migliaia di bambini arrivati nella Capitale da tutta Italia, infatti, anche 24 allievi dell’istituto comprensivo Don Milani di Bisuschio (VA) è arrivata a Roma accompagnata da alcuni insegnanti…

Condividi:
Leggi

Tutti a Roma per le province

“Tutti a Roma per le Province”, queste le parole d’ordine che hanno chiuso il quinto punto dell’ordine del giorno del Consiglio provinciale di lunedì 23 maggio. All’ordine del giorno, infatti, era in elenco l’approvazione di “Costruire la nuova provincia”, la relazione del Presidente dell’UPI Michele de Pascale che descrive e propone le riforme necessarie e i modelli da condividere per far rinascere le province in seguito alla Riforma Delrio. Il documento è stato condiviso l’11 maggio a Roma in occasione dell’Assemblea dei Presidenti di Provincia. Tale Assemblea ha riunito i…

Condividi:
Leggi

Come si arrivò alla marcia su Roma?

Si è svolto  giovedì 3 Febbraio, alle ore 18.00, l’incontro settimanale dell’Anvgd del Comitato di Milano. Tema dell’incontro “Cent’anni fa Mussolini al potere. Come si arrivò alla Marcia su Roma” tenuta dal Prof. Giuseppe Parlato Universita’ Studi Internazionali di Roma. All’incontro sarà presente anche prof. Davide Rossi Università degli Studi di Trieste. L’incontro è stato  seguito alla pagina facebook dell’associazione Anvgd di Milano cliccando sul seguente link “https://www.facebook.com/groups/2559430654128300“. Pubblichiamo qui di seguito il riassunto dell’incontro a cura di Claudio Fragiacomo, membro dell’Anvgd Comitato di Milano, che ringraziamo per la gentile…

Condividi:
Leggi

Roma-Milano: maxi operazione della Guardia Costiera a tutela dei consumatori

Si è conclusa nelle scorse ore di oggi sabato 26 Febbraio l’operazione complessa della Guardia Costiera denominata “Metropoli”, una due-giorni di ispezioni e controlli con la finalità principale di garantire la provenienza del prodotto ittico che giunge sui tavoli della ristorazione, a beneficio della qualità offerta ai consumatori. L’operazione prende il nome dalle grandi città sui cui si sono concentrati i controlli: Roma e Milano. Le due principali metropoli italiane nelle quali si attesta il maggior consumo di prodotti ittici, attraverso operatori della ristorazione etnica-orientale che promuovono formule “All you…

Condividi:
Leggi

Gualtieri: via i competenti militari dagli uffici comunali

Gli uomini in divisa (esperti Generali) schierati nella gestione della città di Roma negli anni di Virginia Raggi sono stati tutti mandati a riposo, meno uno. Il neo sindaco piddino, Roberto Gualtieri, ha interrotto i contratti o non proceduto alle nomine dei militari che dal 2019 erano stati chiamati per svolgere urgenti importanti attività presso l’Amministrazione capitolina. I Generali hanno assolto in modo esemplare i loro compiti, percependo, una retribuzione poco sopra i 1000 euro al mese (il resto della retribuzione e’ a carico della Difesa) e ora avrebbero potuto…

Condividi:
Leggi

Roma, pandemia invito al confronto

Nelle giornate di lunedì 3 e martedì 4 Gennaio il CMS si riunirà a Roma, piazza Montecitorio sala Capranichetta, Hotel Nazionale, per esporre prove medico-scientifiche e confutare la narrativa imposta da circa 2 anni. L’obiettivo è chiedere un confronto da parte del Governo e del Comitato Tecnico Scientifico ad alcune domande poste da medici, scienziati, ricercatori. Dalle ore 8.30 circa sarà trasmesso in diretta sia dal Coordinamento 15 Ottobre sulla pagina facebook sia youtube Saranno circa 7-8 ore di diretta per i due giorni di confronto che sarà possibile seguire…

Condividi:
Leggi

Una varesina riceve a Roma il testimone da Puzzer

La Questura di Roma capitale ha notificato a Stefano Puzzer il foglio di via obbligatorio per essersi macchiato di grave crimine. Si è seduto in un angolo di piazza del Popolo a Roma davanti a tre sedie destinate nelle sue intenzioni ad ospitare il Pontefice, Mattarella e Draghi. Il “criminale” Puzzer avrebbe chiesto delucidazioni a Mattarella e a Draghi sul protrarsi del coercitivo strumento che è diventato il green pass. Un Governo che teme un uomo mite, ma determinato ad emulare Gandhi mostra solo grande fragilità

Condividi:
Leggi

L’Africa non al centro del dibattito di Roma, ma le crisi continuano…

Giuseppe Morabito – Membro del Direttorio della NATO Defence College Foundation. Insieme, i membri del G20 rappresentano circa il 90% del PIL mondiale, l’80% del commercio mondiale e i due terzi della popolazione mondiale, nonché circa il 60% dei terreni coltivabili e l’80% circa del commercio mondiale di prodotti agricoli. Come tutti sanno e leggeranno nelle prossime ore il G20 si incentra sule problematiche legate al clima e pandemia, quindi non mi addentrerò in tale tematiche. Nella mia città, oggi in assetto di sicurezza massino, ci sono la maggior parte…

Condividi:
Leggi

La crisi in Libano riporta l’attenzione sul Medio Oriente

Generale Giuseppe Morabito – Membro del Direttorio della NATO Defence College Foundation. Da circa una settimana il Libano è rimasto senza elettricità e questo lascia il Paese dei Cedri al buio e preda di una grave crisi economica. Fonti governative hanno fatto sapere che le due più grandi centrali elettriche del paese, Deir Ammar e Zahrani, sono state chiuse a causa della mancanza di carburante e conseguentemente la rete elettrica ha completamente smesso di funzionare ed è improbabile che si riavvii a breve atteso che  negli ultimi 18 mesi il…

Condividi:
Leggi

Il Balcani ed i Kosovo ancora al centro dell’attenzione internazionale e dell’ Italia

Generale Giuseppe Morabito Membro del Direttorio della NATO Defence College Foundation – La regione balcanica è stata, sin dalle guerre di dissoluzione della Jugoslavia comunista di Tito della fine del secolo scorso, limitata ai soli Balcani occidentali e più precisamente ai “Balcani Sei” (Serbia, Albania, Bosnia Erzegovina, Macedonia del Nord, Kosovo e Montenegro). Questo dopo un periodo di rifiuto del termine stesso di “Balcani”, considerato come idealmente fuori dall’Europa.   Considerazioni storiche ben fondate a parte, questi paesi, nonostante le loro diverse posizioni o fasi di integrazione nella comunità euro-atlantica,…

Condividi:
Leggi

Luigi Farina, superstite della Corazzata Roma si è spento a 98 anni

Era probabilmente l’ultimo dei sopravvissuti alla tragedia della Corazzata Roma, affondata dai tedeschi il 9 settembre 1943. Luigi Farina, classe 1923, è deceduto improvvisamente a seguito di un attacco cardiaco mentre si trovava al San Gerardo per una visita di controllo. Il 98enne Farina, che abitava a Monza nel quartiere di Triante, era un superstite della Corazzata Roma, colpita con bombe teleguidate dall’aviazione tedesca mentre si trovava al largo dell’Asinara, il giorno successivo alla proclamazione dell’armistizio da parte del generale Badoglio… https://monzaindiretta.it/societa/si-e-spento-a-98-anni-il-monzese-luigi-farina-superstite-della-corazzata-roma/

Condividi:
Leggi

Progetto “Dante Adriaticus” per riscoprire l’italianità adriatica

Dante aveva concepito un’Italia  come una regione in cui si parlava una medesima lingua, osservata nella varietà dei suoi dialetti nel De vulgari eloquentia, in cui si fa menzione anche dell’istrioto. Un’Italia concepita nella Divina Commedia “com’a Pola presso del Carnaro, ch’Italia chiude e suoi termini bagna”, con riferimento alla necropoli romana di Pola, che l’illustre poeta ebbe quasi sicuramente modo di vedere durante un soggiorno istriano. Nel periodo risorgimentale, in cui la lingua italiana rappresentava una componente fondamentale nella ricerca di un’identità ancora da perfezionare, Dante diventò icona nazionale…

Condividi:
Leggi

Il presidente degli Stati Uniti Donald Trump strizza l’occhio al Qatar

Gli Stati Uniti, dopo l’importante successo della firma a Washington degli accordi diplomatici tra Israele, Emirati Arabi Uniti e Bahrain stanno iniziando un’intensa attività diplomatica tesa a nominare il Qatar come un “Importante alleato non NATO”. Uno status che offre alle nazioni straniere vantaggi nel mercato della difesa e nella cooperazione per la sicurezza con Washington. In merito si è appreso in settimana che Timothy Lenderking, vice segretario di stato americano per gli affari del Golfo ha dichiarato durante una teleconferenza: “Stiamo andando avanti, speriamo, con la designazione del Qatar…

Condividi:
Leggi