A Varese ricordato l’esodo istriano-giuliano dalmata

Alla presenza di numerosi varesini e autorità, tra le quali il prefetto, dottor Salvatore Pasquariello, il generale di brigata Uberto Incisa di Camerana, comandane della Brigata di intervento rapido Nato, il colonnello Gianluca Piasentin, comandante provinciale dei Carabinieri Varese, monsignor Luigi Panighetti, prevosto di Varese, l’avv. Davide Galimberti, sindaco di Varese l’onorevole Matteo Bianchi, consigliere comunale, si è tenuta la presentazione del libro “Testimoni di un esodo” (Mimep Docete, pp. 174, € 12.00). Del testo, scritto a quattro mani da Alberto Comuzzi e Donatella Salambat, entrambi giornalisti del quotidiano online…

Condividi:
Leggi

Varese presenta Testimoni di un esodo

Lunedì 19 Settembre con inizio alle ore 18.00 nel salone dell’’oratorio San Vittore in via San Francesco d’Assisi 15, a Varese sarà presentato il libro “Testimoni di un esodo” (Mimep – Docete, pag. 174, 12 euro). Relatori saranno monsignor Ettore Malnati Vicario Episcopale per il Laicato e la Cultura della Diocesi di Trieste, il dottor Pier-Maria Morresi presidente dell’Associazione Nazionale Venezia Giulia e Dalmazia di Varese (Anvgd) e il giornalista, Loris Velati. All’incontro parteciperanno gli autori del libro, giornalisti di Vareseinluce.

Condividi:
Leggi

A Palazzo Verbania la storia diventa cultura

Un tuffo nei tragici eventi del confine orientale italiano all’indomani della fine del secondo conflitto Mondiale è stato garbatamente proposto dallo scrittore e giornalista Robi Ronza al numeroso pubblico luinese intervenuto nel tardo pomeriggio di sabato 10 Settembre alla presentazione del libro “Testimone di un esodo” (Mimep – Docete pp. 174, dodici euro). Ronza dopo avere inquadrato storicamente i fatti, se soffermato su alcune pagine del libro, scritto a quattro mani da due giornalisti di Vareseinluce: Donatella Salambat e il direttore Alberto Comuzzi. Lo scrittore, varesino doc, ha ricordato la…

Condividi:
Leggi

Luino presenta Testimoni di un esodo a Palazzo Verbania

Sabato 10 Settembre con inizio alle ore 17.00 lo scrittore e giornalista varesino Robi Ronza presenta, a Luino nella Sala conferenze di Palazzo Verbania, il libro “Testimoni di un esodo” (Mimep – Docete, pag. 174, 12 euro). L’evento è promosso dall’ Associazione Culturale gli amici delle Sempiterne con il patrocinio del Rotary Club di Laveno, Luino e Alto Verbano, dell’Associazione Nazionale Venezia Giulia e Dalmazia e dei Liberi Comuni in esilio di Pola, Zara e Fiume. All’incontro saranno presenti gli autori i giornalisti di Vareseinluce Donatella Salambat ed il direttore…

Condividi:
Leggi

Seminario online per docenti “L’agonia di Pola e l’Esodo”

Il Gruppo di lavoro Ministero dell’Istruzione – Associazione degli Esuli Istriani, Fiumani e Dalmati organizza per il 6 maggio 2022 il seminario L’agonia di Pola e l’Esodo. Il seminario è finalizzato a diffondere la conoscenza dei tragici eventi della storia del Confine italiano orientale; a rinnovare e conservare la memoria di tutte le vittime delle foibe e dell’esodo dalle loro terre delle Genti giuliano-dalmate all’indomani della Seconda Guerra Mondiale. Segue il programma del seminario con il link per la registrazione dei partecipanti che dovrà essere effettuata entro le ore 24.00…

Condividi:
Leggi

Testimoni di un esodo presentato all’Anvgd di Milano

Alberto Comuzzi e Donatella Salambat hanno raccolto le umanissime testimonianze di numerosi istriani, giuliani e dalmati che furono costretti a lasciare la loro terra tra il 1945 e il 1954. L’Anvgd Comitato di Milano, venerdì 8 Aprile ha organizzato la presentazione online del volume “Testimoni di un esodo”, uscito nel Novembre 2021 a cura dell’editore Mimep Docete. Presenti all’incontro oltre agli autori Donatella Salambat e Alberto Comuzzi, suor Dolores della casa editrice Mimep, Luciano Patelli e Matteo Cassinerio nipote di Mario Vesnaver due dei protagonisti del volume che hanno reso…

Condividi:
Leggi

Pola città perduta

Continuano gli incontri settimanali dell’Associazione Nazionale Venezia Giulia e Dalmazia, Comitato di Milano, con la presentazione del libro “Pola città perduta. L’agonia e l’esodo”, del prof. Roberto Spazzali, giovedì 7 Aprile alle ore 18.00. L’incontro è possibile seguirlo alla pagina facebook dell’associazione al seguente indirizzo collegandosi al link https://www.facebook.com/groups/2559430654128300.

Condividi:
Leggi

Esodo giuliano-dalmata-istriano: in aula consiliare la premiazione dei vincitori del concorso scolastico promosso dal Consiglio regionale

Si svolgerà domani giovedì 10 febbraio alle ore 10.45, nell’Aula consiliare di Palazzo Pirelli, la premiazione del concorso scolastico “L’Esodo Giuliano Dalmata e la memoria delle Foibe in Lombardia” promosso dal Consiglio regionale della Lombardia nel “Giorno del Ricordo” e giunto quest’anno alla sua 14° edizione. Alla cerimonia interverranno la Vice Presidente del Consiglio regionale della Lombardia Francesca Brianza, il Consigliere Segretario e presidente della Commissione di giuria Giovanni Malanchini, la Direttrice dell’Ufficio Scolastico regionale Marcella Fusco e il Consigliere regionale Fabio Pizzul. Per l’Associazione Nazionale Venezia Giulia e Dalmazia…

Condividi:
Leggi

Quegli italiani dimenticati per la realpolitik

Dobbiamo essere riconoscenti ai giornalisti Donatella Salambat e Alberto Comuzzi per avere raccolto le testimonianze di tanti connazionali sopravvissuti all’epurazione dei comunisti titini nel decennio 1945-55. Ancor più riconoscenti dobbiamo essere ai veri protagonisti del libro, coloro che hanno accettato di ricordare, riaprendo ferite, mai totalmente rimarginate, i momenti dell’abbandono della loro terra, dei loro beni e soprattutto dei loro affetti più cari. “Testimoni di un esodo” (pp. 194, € 12,00) è un bel libro, scritto con una prosa concisa per raggiungere il pubblico più vasto e, quel che merita…

Condividi:
Leggi

Magazzino 18 la memoria dell’esodo

“Magazzino 18. Luogo simobolo dell’esodo” è il tema che affronterà l’Anvgd Comitato di Milano, giovedì 27 Gennaio, alle ore 18. Presente all’evento il dottor Piero Delbello, direttore dell’Irci (Istituto regionale per la Cultura istriano fiumano dalmata) . L’incontro potrà essere seguito alla pagina facebook dell’associazione al seguente indirizzo https://www.facebook.com/groups/2559430654128300. (crediti “Istituto Regionale per la cultura istriano-fiumano-dalmata”)

Condividi:
Leggi

Trieste, Dipiazza: «Massima attenzione alle vicende dell’Esodo»

Toni Concina, neo Presidente dell’Associazione Dalmati Italiani nel Mondo – Libero Comune di Zara in Esilio, ricevuto in Municipio dal Sindaco di Trieste Roberto Dipiazza. Ribadita la massima attenzione sulle vicende dell’Esodo Cordiale e amichevole incontro questa mattina (venerdì 29 ottobre) nel salotto azzurro del Palazzo municipale, dove il sindaco Roberto Dipiazza ha ricevuto Antonio, “Toni”, Concina, il neo presidente dell’Associazione Dalmati Italiani nel Mondo e sindaco del Libero Comune di Zara in Esilio. Il sindaco Dipiazza si è congratulato con il presidente Concina per la significativa elezione al vertice…

Condividi:
Leggi

Al via piano mobilità estiva 2021

Al via il piano mobilità estiva 2021 sulla rete Anas (Gruppo FS Italiane). Nel fine settimana è previsto traffico intenso, in direzione sud, sulle principali direttrici verso le località di villeggiatura e in uscita dai centri urbani e per i numerosi spostamenti locali. Si prevede, inoltre, un consistente flusso di traffico in prossimità dei centri urbani, soprattutto a partire dal tardo pomeriggio di domenica, in concomitanza con i rientri del fine settimana. Ricordiamo che è in vigore il divieto di transito dei mezzi pesanti dalle 16.00 alle 22.00 di  venerdì 23 luglio, sabato 24 dalle 8.00 alle 16.00…

Condividi:
Leggi

Istituto di I° Grado di Vergiate terzo classificato al concorso esodo Giuliano-dalmata

 L’ Istituto Comprensivo di I° grado di Vergiate si è classificato terzo nel concorso scolastico esodo giuliano – dalmata promosso dal Consiglio regionale, con il video “Ulisse – 10 febbraio Giorno del Ricordo”. “Negli anni drammatici tra il 1943 e il 1947 oltre 300mila italiani dell’Istria, della Dalmazia e di Fiume dovettero scappare e abbandonare terre, case, affetti e lavoro: parecchie migliaia di loro vennero torturati e uccisi dentro le voragini naturali del Carso. Sono state pagine terribili della recente storia italiana, troppo spesso ancora oggi dimenticate sui libri di scuola e…

Condividi:
Leggi