Gioco d’azzardo Asst Sette Laghi e Comune di Luino insieme contro una piaga del territorio

Asst Sette Laghi, su sollecitazione del Comune di Luino, apre un nuovo servizio sul territorio: uno sportello telefonico d’ascolto battezzato Informazzardo gestito da operatori del SerD (psicologi, assistenti sociali ed educatori professionali) rivolto a chi vive il disturbo patologico da gioco d’azzardo. Il servizio è rivolto ai residenti di tutto il distretto luinese composto da ventiquattro comuni.   Si tratta – dice il dottor Claudio Tosetto, Direttore Unità Prevenzione e Cura Dipendenze di ASST Sette Laghi – di uno sportello informativo, di ascolto e supporto per i giocatori, i loro familiari e per chiunque voglia avere informazioni o aiuto per…

Condividi:
Leggi

Fondi per il campanile di Santi Giulio e Bernardo di Castellanza

 Il progetto è serissimo ma sostenerlo può essere anche un gioco. Tra i modi che la parrocchia dei santi Giulo e Bernardo di  Castellanza ha escogitato per raccogliere fondi a supporto della ristrutturazione del campanile figura anche la possibilità di acquistare un gioco di carte. Si chiama “La leggenda del più e del meno” ed è un mazzo che ne contiene 84. Sarà così possibile fare sposare la dimensione del divertimento a quella del contributo alla rivitalizzazione di uno dei simboli principali della città. Chi,al gioco, preferisca l’arte, potrà dare…

Condividi:
Leggi

La Libia, la guerra, i mercenari a che punto siamo nel 2021?

Nell’ultimo anno, le forze armate della Turchia sono state pioniere nell’utilizzo di nuove tecnologie militari come droni molto efficaci, metodologie di ricognizione, sistemi di difesa aerea e l’ampio ricorso ai mercenari. Sia in Libia sia in Nagorno-Karabakh, queste innovazioni hanno permesso a chi era sostenuto dalla Turchia di invertire la situazione iniziale della guerra. Ma la cosa più preoccupante per l’Occidente è stata e rimane l’impego di mercenari senza scrupoli da parte di un paese alleato e membro della NATO. In Libia la battaglia per Bengasi dal 2014 al 2017…

Condividi:
Leggi

Olgiate Olona, Accam, tutto in gioco fino al 2032

Tutto rimesso in gioco. La voce dell’impianto di incenerimento rifiuti del consorzio Accam potrebbe continuare a parlare fino all’anno 2032. E la questione è sbarcata puntualmente anche a Olgiate Olona dove si è avuta l’occasione di parlarne nel punto del consiglio comunale dedicato alla revisione delle partecipate. Che il discorso sia in evoluzione è noto da tempo. Accam non ha ancora elaborato il bilancio del 2019 “ma- assicura l’assessore olgiatese Leonardo Richiusa- ci sta lavorando”. La soluzione che pare essersi fatta strada è di una newco comprendente una serie di…

Condividi:
Leggi

Olgiate Olona “no” al gioco d’azzardo

 A dare conto dell’emergenza concorre un dato riferito al 2017 ma comunque eloquente: 30 milioni di Euro. In quell’anno a tanto ammontò il virus della ludopatia che attanagliò il comune di Olgiate Olona mandando in frantumi la situazione finanziaria di molte famiglie. Un problema, quello del gioco d’azzardo, che ha ormai da anni abbandonato i confini dell’episodico per abbracciare numeri drammaticamente più consistenti. E che ha finito per costituire anche un’emergenza sul piano sanitario oltreché economico e sociale in quanto la ludopatia è entrata ormai stabilmente nel novero delle malattie da curare. Assessorato…

Condividi:
Leggi