sizio quattro borse di studio in memoria di Castiglioni

Non si spegne la memoria di Angioletto Castiglioni, il cittadino benemerito sopravvissuto all’orrore dei campi di sterminio e testimone di pace. Anche quest’anno, gli Amici di Angioletto e il comitato Amici del Tempio civico hanno consegnato, alla presenza del sindaco e della vicesindaco e assessore alla Cultura,  quattro borse di studio a studenti meritevoli finanziate con un lascito di Angioletto, da sempre convinto dell’importanza della cultura e dell’istruzione per i giovani. Una tradizione iniziata nel 2013 che ha visto protagonisti Mohamed Nafil, Chanel Lucchesi, Kinkini Kehelwatthage Iddi e Emmanuel Effi,…

Condividi:
Leggi

A Sesto Calende torna la magia del volo degli idrovolanti

Con il rinnovato sodalizio che lega il Palio Sestese all’Aero Club di Como (che ci piace ricordare come la più antica organizzazione e scuola di volo idro al Mondo essendo stata fondata nel 1930). Una tradizione che si ripete e che lega territori confinanti e limitrofi anche perché volare in Idrovolante rende tutti i laghi più vicini e più raggiungibili. Diventa poi facile ricordare come quello specchio d’acqua, da dove si alzeranno gli Idrovolanti che arriveranno a Sesto Calende, è lo stesso dove è nato il volo in Provincia di…

Condividi:
Leggi

A Tradate, il Coronavirus, non sconfigge la voglia della buona tavola

Nel cuore di Tradate Alberto Escalante ed il socio Ferdinando Castriota Scanderbeg, titolari de “La Gastronomia di Tradate” da oltre trent’anni, offrono ai clienti tradizione e buon cibo. Alberto Escalante è una di quelle persone che sono riuscite a trasformare una passione in una professione. Dopo la scuola dell’obbligo frequenta la scuola alberghiera a Varese e durante le vacanze estive lavora come garzone. «Una volta si usava così», afferma Alberto. «La scuola non era separata dal lavoro. Io che ho sempre voluto fare questo lavoro e me ne sono innamorato…

Condividi:
Leggi

Sempre

Agli altri, quelli che credevano solo per tradizione popolare a loro andava bene, ovvio. Ma a chi non aveva una semplice infarinatura religiosa suscitava molte perplessità. Fiutavano una sorta di relativismo nei suoi discorsi. Temevano che i valori non negoziabili sarebbero stati alla lunga svenduti. Allora, per pulire i pensieri di tutti, svelò i suoi:…https://lalocandadellaparola.com/2021/02/26/sempre-3/

Condividi:
Leggi

Carnevale bustese 2021, Ceccon e Faggio, vincono concorso di disegno

Sono la sezione verde della scuola dell’Infanzia Maria di Nazareth, Bianca Ceccon e Mattia Faggio i vincitori del concorso “Tarlisu o Bumbasina? Disegna la tua maschera bustocca”, indetto dall’Assessorato a Identità e Cultura, in collaborazione con il Tavolo Identità, in occasione del “Carnevale Bustese 2021. Il concorso ha registrato 48 partecipanti, di cui 3 gruppi (classi di scuole dell’Infanzia), che hanno disegnato la loro versione delle due maschere cittadine. Entro i termini previsti dal regolamento sono arrivati 29 disegni del Tarlisu, 17 della Bumbasina, 2 disegni dedicati a entrambe le…

Condividi:
Leggi

Carnevale bustese 2021 una tradizione molto sentita

Come l’anno scorso, anche quest’anno il Carnevale Bustese non potrà essere festeggiato come d’abitudine con la grande sfilata dei carri per le vie del centro, ma l’Amministrazione comunale non rinuncia a un programma che potrà comunque coinvolgere le famiglie nel rispetto delle norme di sicurezza e valorizzare una tradizione sempre molto sentita e partecipata. A dare il via alla settimana di Carnevale sarà il sindaco Emanuele Antonelli che domenica 14 febbraio alle 12.00 in piazza san Giovanni consegnerà le chiavi della Città alle maschere tradizionali, il Tarlisu e la Bumbasina.…

Condividi:
Leggi

Natale in casa in cucina sfilano i dolci tipici fatti a mano

Tornano in tavola le ricette della nonna con oltre otto cittadini su dieci (82%) che in questi giorni acquistano prodotti di origine nazionale per preparare i dolci e gli altri piatti della tradizione e sostenere l’economia nazionale dopo la crisi causata dalla pandemia. E’ quanto emerge dall’indagine Coldiretti/Ixe’ diffusa in occasione del lockdown delle Feste con la sfilata dei dolci regionali del Natale nel mercato di Campagna Amica al Circo Massimo in via San Teodoro 74 a Roma dove i cuochi contadini hanno svelato i segreti della cucina per i…

Condividi:
Leggi

Il ricordo dei morti grazie ad un abate benedettino

Il Giorno dei morti si celebra, come da lunga tradizione, il 2 Novembre. E’ una ricorrenza molto sentita nei Paesi cattolici e, in generale, in tutti quelli dove s’è diffuso il cristianesimo. In questo giorno è consuetudine recarsi nei cimiteri per depositare un fiore, accendere un lumino e pregare sulle tombe dei propri cari. L’origine di questa ricorrenza è legata alla figura dell’abate benedettino Sant’Odilone di Cluny così come spiega mons. Marco Navoni, dottore della Veneranda Biblioteca’Ambrosiana, nel suo libro “L’anno liturgico ambrosiano. Storia e spiritualità” e dal quale abbiamo…

Condividi:
Leggi