Morti evitabili: la Valtellina è maglia nera

In questi giorni è stato pubblicato il Rapporto Mevi  (Mortalità evitabile) edizione 2000-2021 con la rappresentazione dell’Atlante che riporta i relativi dati. L’analisi, in prima istanza,  prende in considerazione la mortalità generale.  I decessi superano di 22.000 tra gli 0 e i 74 anni  dal 2019  al 2020, di cui 15.000 riferibili alla causa a Covid (in considerazione del fatto che il maggiore numero di morti per la pandemia sono ascrivibili agli  anziani con maggiore di 75 anni). Entrando nel merito delle regioni, la Lombardia è passata da un tasso…

Condividi:
Leggi

Il ricordo dei morti grazie ad un abate benedettino

Il Giorno dei morti si celebra, come da lunga tradizione, il 2 Novembre. E’ una ricorrenza molto sentita nei Paesi cattolici e, in generale, in tutti quelli dove s’è diffuso il cristianesimo. In questo giorno è consuetudine recarsi nei cimiteri per depositare un fiore, accendere un lumino e pregare sulle tombe dei propri cari. L’origine di questa ricorrenza è legata alla figura dell’abate benedettino Sant’Odilone di Cluny così come spiega mons. Marco Navoni, dottore della Veneranda Biblioteca’Ambrosiana, nel suo libro “L’anno liturgico ambrosiano. Storia e spiritualità” e dal quale abbiamo…

Condividi:
Leggi