Rosario Livatino sarà beato

Nel suo intervento sono confluite più sensazioni: commozione, gratitudine, ammirazione. Ma soprattutto la consapevolezza che lui, Rosario Livatino, il “giudice ragazzino” assassinato ad Agrigento in un agguato il 21 Settembre 1990 e in procinto di essere proclamato beato domenica 9 Maggio, è stato davvero un uomo in grado di portare avanti nella sua pur breve vita e nel suo ruolo gli ideali di giustizia, pace e concordia sociale elemento distintivo di un autentico cristiano. Monsignor Gualtiero Bassetti, presidente della Conferenza episcopale italiana, era presente alla presentazione del docufilm sulla vita…

Condividi:
Leggi

Fiume volto di una città e l’identità dei fiumani italiani rimasti

Proponiamo qui di seguito testo della conferenza tenuta via zoom sulla città di Fiume che ha visto protagonisti Franco Papetti , Presidente di AFIM Libero Comune di Fiume in Esilio, e da Melita Sciucca, Presidente della Comunità degli Italiani di Fiume. di Franco Papetti  «Il termine urbicio fu inventato da Bogdan Bogdanović, architetto, urbanista, sindaco di Belgradodal 1982 al 1986, è una delle figure più eminenti della cultura jugoslava del ‘900. Il riferimento è alla città di Vukovar contesa fra croati e serbi. Urbicidio è quindi non solo la distruzione fisica di una città…

Condividi:
Leggi

I presidenti Conferenze Episcopali pregano per le vittime del Covid

Il mercoledì delle Ceneri, e in generale il tempo della Quaresima, chiamano a raccolta l’Europa e segnatamente i presidenti delle sue Conferenze Episcopali per vivere un’intensa e partecipata preghiera a vicinanza alle vittime della pandemia. Di coloro che, purtroppo, non ce l’hanno fatta e di quante contro di essa stanno lottando con la forza del cuore, della fede e della medicina. Il turno dell’Italia sarà il 4 Marzo. “In molte occasioni – spiega la Cei in una nota – i vescovi dell’Europa intera hanno unito la loro voce a quella…

Condividi:
Leggi

Vimercate Carabinieri arrestano 37enne per lesioni e rapina

Aveva trascorso il Natale da solo perché lasciato poco prima dalla donna con la quale aveva una relazione sentimentale ormai finita ma la gelosia era proseguita anche oltre la convivenza e sabato – finite le feste – è sfociata in una violenta aggressione in strada. I carabinieri della stazione di Vimercate hanno arrestato un uomo di 37 anni, operaio, in flagranza di reato per rapina e lesioni personali. L’intervento è scattato sabato 9 gennaio intorno alle 12 e a dare l’allarme sono stati alcuni passanti che hanno notato l’uomo avvicinarsi…

Condividi:
Leggi