I muri del silenzio a Somma Lombardo

Il progetto fotografico I muri del silenzio prosegue il suo cammino senza sosta alla volta di Somma Lombardo. Nato con l’intento di sensibilizzare sul tema della violenza contro le donne, che sia essa, fisica, psicologica, economica o verbale, ha riscosso in questi mesi sempre più interesse da parte del pubblico ma soprattutto dei più giovani che, partecipando attivamente agli ultimi due incontri in occasione della presentazione della mostra, si sono dimostrati attenti e sensibili ai molti fenomeni di violenza, che purtroppo accadono sempre più spesso, tra cui anche il bullismo…

Condividi:
Leggi

2024: il Grande Risveglio

Dopo 4 anni di uno stato percepito di “crisi permanente” – sanitaria, climatica, energetica, geopolitica – caratterizzati da sospensione di diritti, limitazione della privacy, della proprietà privata e della libertà, sempre più persone iniziano a porsi dei dubbi sulla veridicità della “Grande Narrazione” portata avanti dall’iniziativa del Great Reset di Davos, dall’Amministrazione Biden, dall’ONU e dalla Commissione Europea. L’impressione è che l’esperimento di ingegneria sociale portato avanti dalle pseudo-élites tecnocratiche si sia spinto troppo avanti, troppo in fretta. Le menzogne durante la “pandemia”, la follia della transizione ecologica basata sul…

Condividi:
Leggi

Rispondere

Pare che la privacy sia la nostra più grande preoccupazione. Forse perché sappiamo di non riuscire a custodirla e ci sentiamo sempre sotto indagine. Chiunque si crede in potere di farci domande d’ogni tipo e noi, a nostra volta, ci sentiamo in dovere di render conto, rispondendo come a un processo. Basterebbe invece sentirsi liberi di non rispondere alle domande mal poste. Sono mal poste le domande che nascono da intenzioni ambigue, insincere, con il solo scopo di fare cadere in trabocchetti imbarazzanti. Sono mal poste pure le domande sincere,…

Condividi:
Leggi

A Busto Arsizio “dare voce al silenzio”

La conoscenza e riflessione sulle ricorrenze è un elemento importante della formazione dei cittadini del domani e la scuola è protagonista in questo. La tematica del Giorno del Ricordo, delle Foibe, declinate per età e ordine di studio sono occasione di riflessione nella comunità scolastica dell’Istituto Comprensivo “Nicolò Tommaseo” di Busto Arsizio. In particolare, in relazione alla ricorrenza del 2023, ovvero della giornata celebrativa del 10 febbraio 2023 la scuola bustocca è protagonista con il progetto “DARE VOCE AL SILENZIO”. Il progetto di sensibilizzazione alla tematica delle foibe “DARE VOCE…

Condividi:
Leggi

Chiara una donna tra silenzio e memoria

Marco Bartoli professore di storia medioevale alla Lumsa di Roma e alla Pontificia Università Antonianum è l’autore del libro “Chiara. Una donna tra silenzio e memoria” edizioni San Paolo (204 pag, 16,00 euro). Il libro racconta la storia di Chiara d’Assisi, la santa che scelse insieme alle consorelle di vivere una vitta fatta di mortificazione e silenzio. La sua storia è raccontata attraverso una presentazione di Tommaso da Celano ne la “Vita prima”, mentre è completamente assente negli scritti di San Francesco suo padre spirituale. Nel Medioevo le donne avevano una…

Condividi:
Leggi

A Cairate i “Muri del silenzio”

Si chiama “I muri del silenzio” ed è una mostra allestita con uno scopo preciso:  sensibilizzare sul tema della violenza alle donne tristemente attuale per i diversi casi di femminicidio che si sono verificati anche quest’anno nel paese. “Il progetto – spiega il comune – è nato per volontà del deputato e atleta paralimpica Giusy Versace che, grazie alle foto artistiche di Miryam Bon,  vuole sensibilizzare contro ogni forma di violenza sulle donne”. La mostra, allestita in alcuni locali del Monastero, sarà visitabile fino al 30 gennaio dalle 10 alle…

Condividi:
Leggi