Dura sconfitta per la Città di Varese

Nel calcio non vi è mai nulla di scontato. Lo ha provato a proprie spese il Città di Varese che, al “Provasi” di Castellanza, nel derby con la Castellanzese, convinto di avere ormai il pareggio in tasca se lo è visto scivolare tra le dita in pieno recupero soccombendo per 3-2.

La pattuglia di Ezio Rossi, pur avendo sfoderato una prova tutta grinta e personalità, non è così riuscita a mandare al macero la sconfitta interna contro l’Arconatese e ha dovuto ingoiare l’ottavo boccone amaro in dieci gare stagionali.

Otelè e compagni restano   così fanalino di coda. Canto di giubilo, invece, per la Castellanzese che lo intona per la terza volta di fila dopo averlo già fatto con la capolista Bra e  il Borgosesia. 

PRIMO TEMPO – E’ il Cdv a partire meglio con due intuizioni di Capelli che impegnano Indelicato prima in una parata al 4′, poi in una respinta al 5′. Risponde la Castellanzese poco dopo con un tiro di Chessa a fil di palo. La partita si presenta subito ad alto contenuto agonistico e alla giusta temperatura di intensità che si conviene a un derby. Al 40′  gli ospiti ci provano con Minaj ma il suo tiro in girata termina a fil di palo. Al 42′ Guitto non dà invece problemi all’estremo difensore castellanzese. Il gol sembra nell’aria per il Cdv ma giunge invece per la Castellanzese che al 46′ sblocca la situazione a proprio favore con Chessa, bravo a sfruttare una corta respinta di Negri su precedente tiro di Colombo. Così si chiude la prima frazione con una Castellanzese avanti contro un Cdv meritevole però del pareggio. 

SECONDO TEMPO – Al 1′ i neroverdi potrebbero raddoppiare ma Chessa spara a lato. Al 2′ il Cdv raccoglie i frutti dell’abbondanza di azioni offensive ricamate nella prima frazione e pareggia con Capelli su invito di Otelè dalla destra. Lo stesso Otelè potrebbe capovolgere l’esito della gara al 3′ ma calcia sul palo. All’11’ la Castellanzese ci prova con Chessa ma la mira non ha il biglietto d’invito. Al 12′ è Colombo a calciare a lato su punizione. Il Cdv risponde con un tiro alto di Balla al 14′. La partita conserva un’alta temperatura di agonismo . Al 17′ Minaj prova a far mettere la freccia al Cdv ma conclude fuori misura, al 24′,  però, non fallisce sfruttando una punizione di Balla e infilando Indelicato di testa. La Castellanzese non ci sta e, se un tentativo del Cdv al 33′ con Mapelli di allungare il vantaggio ospite termina fuori di poco, lei ha la mira ben assestata riportando il segno ics sulla gara al 34′ con Corti, bravo a sbucare con ottima scelta di tempo sugli sviluppi di una punizione e a infilare Lassi. 

Tutto finito? Neppure per sogno perchè, quando il pareggio sembra ormai scolpito sulla pietra, Mecca, al sesto di recupero, trasforma  un calcio di rigore che regala alla Castellanzese una vittoria ormai insperata. 

Cristiano Comelli ©

Condividi:

Related posts