Pesante sconfitta per la Openjob Metis Varese

Niente da fare. Alla ripresa del suo campionato dopo un mese funestato dai casi di contagio da Covid e in formazione ampiamente rimaneggiata proprio per questa ragione, la Openjob Metis Varese incappa in una pesante sconfitta per 83-108 sul parquet del “PalaDomme” di Trieste contro un’Allianz Pallacanestro in stato di grazia.

A consentire ai giuliani di coach Eugenio Dalmasson di mettere le mani sulla gara è stato soprattutto il duo Alviti-Doyle , autore di 51 dei punti complessivi del loro roster. A Varese non è invece bastato il pur generoso apporto del trio Strautins (19 punti), Scola e Ruzzier (17). Varese resta quindi fanalino di coda con soli sei punti e attende ora per giocare la carta del possibile riscatto il derby di domenica 31 gennaio alle 16 al “PalaBancoDesio” contro l’Acqua San Bernardo Cantù.

PRIMO QUARTO – Scola porta Varese al decollo sul 7-2 ma Trieste non accusa il colpo e reagisce prontamente con cinque punti in serie targati Cavallero e Da Ros. Da Vico prova a fare scappare la compagine bosina sul 16-12  e Dalmasson chiama il timeout per poter riordinare le idee con i suoi. Alla ripresa è Trieste ad andarci giù pesante con un fulmineo 9-0 e a chiamare la sospensione è questa volta coach Bulleri. Alviti e La Quintana  rifiniscono e i giuliani vanno alla conclusione del primo quarto avanti per 28-20.

SECONDO QUARTO – Doyle sale in cattedra e porta Trieste sul più dieci (37-27), Strautins e Scola attuano la replica varesina ma i giuliani ritracciano il fossato e anzi lo ampliano con il diluviale Doyle che li porta avanti per 45-31. Strautins e Ruzzier rimettono gli ospiti in scia, Fernandez colpisce però per Trieste a fil di sirena e la manda all’intervallo lungo ancora avanti per 54-47. 
TERZO QUARTO – Strautins sfodera una tripla che riporta la generosissima Varese sotto, Da Ros fà però rialzare in quota Trieste con cinque punti in serie. Doyle con un’ennesima tripla della sua gara e Da Ros consentono ai padroni di casa di allungare ulteriormente sul 65-54. Si assiste a una sorta di partita a fisarmonica con Varese che si riavvicina e Trieste che ripiazza l’allungo. Varese non si perde d’animo e l’asse De Nicolao- De Vico la risospinge a meno quattro. Doyle, su opposto fronte, serve un assist al bacio a Upson che ringrazia con una tripla e Trieste arriva a dieci minuti dal termine a più sette: 71-64.

ULTIMO QUARTO – Scola tenta di fare ruggire Varese ma il tandem Alviti- Doyle ha le mani calde per sfornare una serie di triple. Al conto si aggiunge anche una schiacciata di Upson che porta Trieste in abissale vantaggio di venti lunghezze. Varese tenta di giocarsi le ultime carte per il disperato riaggancio anche con il giovane Virginio  ma ormai Trieste è decisamente lanciata e Upson autografa l’ultimo atto proiettandola al trionfo per 108-83. Per Varese la crisi continua, i giuliani, invece, sono al sesto posto con 16 punti e riscattano la sconfitta contro la Dinamo Banco di Sardegna Sassari. 

Tabellino  
ALLIANZ PALLACANESTRO TRIESTE: Doyle 28, Alviti 23,    Fernandez 15, Da Ros 14, Upson 13, Henry 6, Delia 5, La Quintana 2, Cavallero 2, Arnaldo, Coronica, Grazulis.Coach: Eugenio Dalmasson. 
OPENJOB METIS VARESE: Strautins 19, Scola 17,  Ruzzier 17, De Vico 12, De Nicolao 8, Morse 5, Ferrero 3, Virginio 2, Librizzi, Van Velsen. Coach: Massimo Bulleri. 

Arbitri Begnis, Paglialunga, Bongiorni

Cristiano Comelli ©

Condividi:

Related posts