Città di Varese, oggi in campo con Gozzano

Gli auspici con cui scende in campo sono due e molto chiari. Il primo, riannodare i fili con quella vittoria arrivata finora una volta soltanto sul terreno della Fossanese.

Il secondo, cercare di raddrizzare la barca e di farle lasciare il tempestoso mare dell’ultimo posto in graduatoria ora detenuto in solitudine con cinque punti. E, volendo, ce ne sarebbe anche un terzo ovvero riuscire finalmente a fare una posta piena anche nel proprio “Franco Ossola”. Tra le tre aspirazioni e la loro concretizzazione, per il Città di Varese, vi è oggi, domenica 17 Gennaio alle 14.30, il Gozzano.

Non proprio una compagine di secondo piano. I piemontesi di Antonio Soda, infatti, guardano tutti dall’alto in classifica con 25 punti a pari merito con una compagine della medesima regione, il Bra e, fino allo scorso campionato, veleggiavano in serie C.

Il Cdv si presenta con due pedine in meno ovvero l’attaccante Salvatore Lillo ceduto al Fanfulla e Roberto Guitto che ha preso la strada  del Lormano Badesse. Dalla Castellanzese, invece, è stato prelevato il terzino Yuri Giugno. Il Gozzano ha la sua punta di diamante nell’attaccante Sylla Cheikh che ha finora siglato ben nove reti con due doppiette contro Vado e Saluzzo. E già questo basterebbe e avanzerebbe per non prendere sottogambal’avversaria, in serie utile da sei turni di cui gli ultimi tre terminati con poste piene.

E infatti, di sottovalutare la pregnanza dell’impegno, il tecnico biancorosso Ezio Rossi non si sogna nemmeno, invitando i suoi a fare lo stesso. La sua disamina parte dalla duplice sconfitta con Arconatese e Castellanzese, quest’ultima al sesto minuto di recupero lo scorso turno: “sono state due partite in cui abbiamo fatto meglio noi – dice – ma il calcio è fatto di episodi e anche di sfortuna con gli arbitri come avvenuto domenica contro la Castellanzese”. Ma proprio perchè i segnali arrivati, risultato a parte, sono positivi occorre crederci fortemente.

“Quando si è in queste situazioni – prosegue- bisogna pensare positivo, se leggiamo i numeri pare unasfida impossibile, affrontiamo una squadra, il Gozzano, in salute e con due attaccanti come Sylla e Allegretti che hanno realizzato diciassette gol in due , di tutte le squadre che ho visto penso che il Gozzano sia la migliore”. Questo, però, ovviamente, non significa mettere nel cassetto la speranza di fare il colpaccio.

Anzi, rilancia Rossi, noi cercheremo di vendere cara la pelle, in questo  momento siamo in fase di ristrutturazione, abbiamo fatto delle demolizioni e occorre mettere a posto delle cose, la società sta lavorando affinchè accada qualcosa”. Qualcosa che potrebbe essere il ritorno di uno degli eroi del Varese negli ultimi floridi tempi della serie B con Giuseppe Sannino alla conduzione tecnica, ovvero Giulio Ebagua. La partita con il Gozzano sarà diretta dal signor Gabriele Caggiari di Cagliari. 

Cristiano Comelli ©

Condividi:

Related posts