Reithera vaccinati due volontari varesini per la fase 2

Sono Mario Oscar Vanoni di Azzate e Ivan Aimale di Varese i due volontari che si sono sottoposti oggi, venerdì 2 Aprile, all’Ospedale di Circolo alla somministrazione del vaccino italiano Reithera entrato nella fase 2 della sperimentazione. I due volontari  sono stati selezionati tra le decine che avevano dato la loro disponibilità a sottoporsi al nuovo prodotto.  Proprio oggi il Data Safety Monitoring Board, di cui cui fa parte il Professor Paolo Grossi, Direttore del Reparto Infettivologia dell’Ospedale di Circolo e docente all’Università dell’Insubria, ha comunicato di aver completato il panel di 750 volontari under 65. Resta da individuare…

Condividi:
Leggi

Dove va l’uomo superbo e disobbediente?

Era il mese di Settembre 2004 quando il cardinale Ratzinger, invitato a prendere la parola al Senato italiano dal presidente Marcello Pera, indicava profeticamente il cammino nel quale la nostra società si era inoltrata: «C’è qui un odio di sé dell’Occidente che è strano e che si può considerare solo come qualcosa di patologico; l’Occidente tenta sì, in maniera lodevole, di aprirsi pieno di comprensione a valori esterni, ma non ama più se stesso; della sua storia vede oramai soltanto ciò che è deprecabile e distruttivo, mentre non è più…

Condividi:
Leggi

Sempre più corsi all’Università della Terza Età di Gorla Maggiore

 La questione investe l’aspetto igienico ma anche, soprattutto il rispetto per la loro dignità. Il comune di Gallarate tende con decisione la mano alle associazioni che si occupano della tutela dei felini con lo scopo di prevenire il fenomeno del randagismo che, spiega il comune in una nota, “è pericoloso per gli animali stessi e per la salute pubblica”. Il sostegno è indirizzzato “ai gestori di gattili nel comune di Gallarate in possesso di tutte le necessarie autorizzazioni all’esercizio dell’attività stessa”. Le domande da parte di chi sia interessato a…

Condividi:
Leggi

L’Università dell’Insubria tutela la sicurezza degli studenti

«Abbiamo scelto di tutelare la sicurezza e il lavoro dei medici, dei ricercatori, degli scienziati che stanno combattendo per tutti noi una battaglia fino a otto mesi fa inimmaginabile. Da oggi saremo presenti a distanza con la speranza di tornare così al più presto a vivere in presenza l’ateneo»: con queste parole il rettore Angelo Tagliabue annuncia la decisione di sospendere le lezioni in presenza e proseguire solo a distanza. Una decisione in vigore dal 28 ottobre fino a nuova comunicazione, in accordo con il Dpcm del 18 ottobre, con…

Condividi:
Leggi