Storie ritrovate: Il Partito autonomista fiumano nascita e tragica fine dopo la Seconda guerra mondiale

Giovedì 19 Gennaio,  grazie alla conferenza tenuta da Marino Micich, organizzata dal Comitato dell’ANVGD di Milano e condotta da Anna Maria Crasti, viene fatta nuova luce su Zanella e gli autonomisti di Fiume, difensori della pace e della libertà che con grande coraggio si batterono per l’autodeterminazione del popolo fiumano. Sia fecondo agli europei di oggi il loro sacrificio. a cura di Marino Michich – I parte – Fiume dopo la Prima guerra mondiale ascesa e declino del Partito Autonomo di Fiume e dello Stato Libero di Fiume Nel lungo periodo…

Condividi:
Leggi

Il lessico resiliente

Sergio Astori laureatosi in Medicina e Chirurgia all’Università degli Studi di Milano si specializza in psichiatria e psicoterapia. Ottiene un dottorato di ricerca in salute pubblica scienze sanitarie e formative presso l’Università di Pavia. Oggi, lavora come libero professionista a Milano ed insegna alla Facoltà di Psicologia dell’Università Cattolica. “Lessico resiliente” è il suo ultimo libro pubblicato con edizioni San Paolo sul tema della resilienza. Oggi, un termine usato da molti ed entrato anche nel lessico della politica. Il libro oltre alla prefazione di Antonio Giuseppe Malafrina, giornalista che nei suoi…

Condividi:
Leggi

La “Guerra Grande” in Europa

Il “sogno” di Giovanni Paolo II di un’Europa che potesse superare la contrapposizione tra blocchi del periodo della “guerra fredda” e tornare così a respirare pienamente con i suoi due polmoni, quello occidentale e quello orientale, si trova minacciato dalla nuova “cortina d’acciaio” che sta calando sul continente a causa del conflitto tra Russia e Ucraina. Editorialista: Maurizio MilanoAnalista tecnico capo esperto con una comprovata esperienza di lavoro nel settore bancario. Esperto in Rischio di Mercato, Asset Management, Trading, Rischio Finanziario e Consulenza Finanziaria.

Condividi:
Leggi

All’Anvgd “Ucraina nell’inferno dell’ultima guerra d’Europa”

Riprendono gli incontri settimanali dell’Associazione Nazionale Venezia Giulia e Dalmazia (Anvgd), giovedì 15 Settembre, alle ore 18.30 sulla pagina facebook dell’Associazione al seguente indirizzo https://www.facebook.com/groups/2559430654128300. Tema dell’incontro il libro di Fausto Biloslavo “Ucraina nell’inferno dell’ultima guerra d’Europa” moderatore Matteo Carnieletto  responsabile del sito de Gli Occhi della Guerra, oggi InsideOver.

Condividi:
Leggi

Angera ricorda i caduti e i dispersi in guerra

Per tenere vivo il ricordo dei caduti e i dispersi in guerra, ad Angera, domenica 11 Settembre, si è svolta la giornata del Ricordo. La manifestazione è iniziata con la celebrazione della Santa Messa officiata da don Valentino Venezia al Santuario della Riva. Presenti alla celebrazione il sindaco di Angera Alessandro Paladini Molgora, di Taino Stefano Ghiringhelli, il vice-sindaco di Ranco Pierangelo Bacco ed il prefetto di Varese dott. Salvatore Pasquariello. Dopo la Messa il corteo ha raggiunto il monumento dei Caduti dove è stata deposta una corona. La giornata…

Condividi:
Leggi

A Olgiate Olona è guerra alle zanzare

Lotta aperta al proliferare delle zanzare. La promuove il comune di Olgiate Olona promuovendo per lunedì 22 agosto un intervento di dezanzarizzazione  all’interno dei parchi cittadini. Le zone interessate saranno i parchi Opai, Shapira e Carducci unitamente a camminamento di via Morelli e pista ciclopedonale della Valle Olona.  La cittadinanza, per l’occasione, è stata invitata a tenere alcuni comportamenti utili a evitare scompensi e fastidi, dal tenere chiuse porte e finestre a ritirare i panni stesi, dal lasciare gli animali in casa al non lasciare all’esterno contenitori da cui potrebbero mangiare…

Condividi:
Leggi

Artificieri dell’Esercito a Borgo Viriglio per bomba seconda guerra mondiale

Domenica 7 agosto un team di artificieri dell’Esercito Italiano, in forza al 10° reggimento genio guastatori di Cremona, ha completato con successo le operazioni di disinnesco e di brillamento di una bomba d’aereo risalente al 2° conflitto mondiale. L’ordigno, del peso di 1000 libbre e di fabbricazione statunitense, tipo GP Mod. AN-M 65, contenente 240 Kg di esplosivo ad alto potenziale, è stato rinvenuto da alcuni pescatori lo scorso 25 luglio sulla sponda del Po a seguito della forte secca nella zona di Borgoforte (MN). Le operazioni di messa in…

Condividi:
Leggi

Rotary Club Laveno, Luino e Alto Verbano scenari economici in tempo di crisi

Si è svolta mercoledì sera 6 luglio, una serata conviviale sul tema “Le funzioni di Univa in provincia di Varese ed i nuovi scenari economici per le imprese in tempi di crisi”. Presenti all’incontro Paolo Soattini, neo eletto Presidente del Rotary Club Laveno Luino Alto Verbano con il suo vice presidente Paolo Bassetti ed il nuovo direttivo hanno coinvolto Roberto Grassi, Presidente dell’Unione Industriali della Provincia di Varese (UNIVA) nel contesto di una conviviale atta a focalizzare l’attuale realtà economica del territorio varesino, rivolgendo un’attenzione particolare alle condizioni post epidemiologiche…

Condividi:
Leggi

Stiamo tornando al 10 Giugno 1940?

Il 10 Giugno 1940, 82 anni fa, dal balcone di Piazza Venezia a Roma, con le celebri parole ai “Combattenti di terra, di mare, dell’aria”, Mussolini annunciava l’entrata in guerra dell’Italia nel secondo conflitto mondiale. «La dichiarazione di guerra è già stata consegnata agli ambasciatori di Gran Bretagna e di Francia. Scendiamo in campo contro le democrazie plutocratiche e reazionarie dell’Occidente, che, in ogni tempo, hanno ostacolato la marcia e spesso insidiato l’esistenza medesima del popolo italiano», furono le parole pronunciate con solennità dal Duce. L’Archivio Storico Luce Timeline spiega…

Condividi:
Leggi

La Quarta guerra d’indipendenza 24 Maggio 1915

di Lorenzo Salimbeni Già nell’estate 1914 irredentisti nazionalisti e democratici giuliani, fiumani e dalmati erano partiti volontariamente per l’Italia al fine di scampare alla chiamata alle armi asburgica e cominciare invece a fomentare l’interventismo nella penisola. In particolare la nutrita pattuglia di mazziniani (tra i più celebri Nazario Sauro, Giuseppe Vidali, Carlo e Giani Stuparich, Pio Riego Gambini, Gabriele Foschiatti, Ercole Miani, Diomede Benco, Giovanni Grion, Antonio Bergamas e Giuseppe Pagano-Pogatschnig) invocava la discesa in campo dell’Italia non solo per completare il percorso risorgimentale con l’annessione delle terre irredente da cui…

Condividi:
Leggi

Sesto Calende letture di pace in tempo di guerra

Venerdì 27 Maggio, alle ore 20:45 presso la Sala Consiliare della Città di Sesto Calende, l’Associazione Pace e Convivenza invita ad una Serata dal titolo ‘Letture di Pace in tempi di Guerra’. Dopo lo stop causato dalla pandemia, preoccupati per una guerra così vicina e violenta, riprendiamo il filo del nostro progetto culturale ‘Uno sguardo sul Mondo’ con cui negli scorsi anni abbiamo proposto films, libri, interviste e incontri sui problemi della convivenza pacifica e dei  diritti umani nel Mondo. La realtà è complessa, le sofferenze sono innumerevoli, la presenza…

Condividi:
Leggi

Dieci anni di guerra: dalla Siria all’Ucraina

Il giornalista Matteo Carnieletto, responsabile di Insideover e direttore de Il Dalmata, giovedì 5 Maggio, alle ore 18.00, all’Anvgd (Associazione nazionale Venezia Giulia e Dalmazia) comitato di Milano ha tenuto l’incontro “Dieci anni di guerra: dalla Siria all’Ucraina”. Ecco una breve sintesi dell’incontro a cura di Claudio Fragiacomo che ringraziamo per la gentile concessione. «Qualcuno si è chiesto: ma perchè parlare di Ucraina, delle vicende dell’Africa magrebina, della Libia e del Medio Oriente in un ciclo di conferenze il cui tema ispiratore è la storia del Confine Orientale e le…

Condividi:
Leggi

Immagini inedite della Grande Guerra (1914-2022)

Un’esposizione pensata per rendere fruibile il patrimonio fotografico della Biblioteca Cesare Pozzo così che si possa apprezzare appieno la portata di testimonianza storica. I momenti significativi della Grande Guerra, la prima linea e soprattutto la vita quotidiana nelle retrovie sono i protagonisti della mostra fotografica “Immagini dal fronte”, presentata dal 3 al 29 maggio 2022, alla Fondazione Luciana Matalon di Milano, in Foro Buonaparte 67. Un’ampia selezione di oltre 120 fotografie inedite appartenenti a un fondo fotografico posseduto dalla “Biblioteca dei trasporti e della mutualità Cesare Pozzo” viene esposta per…

Condividi:
Leggi

La guerra dimezza l’export ritorsioni russe colpiscono l’agroalimentare

La guerra fa più che dimezzare le esportazioni Made in Italy in Russia che crollano del 50,9% per effetto delle sanzioni e delle difficoltà conseguenti per le tensioni sul commercio internazionale, la svalutazione del rublo e le difficoltà nei pagamenti. E’ quanto emerge dall’analisi della Coldiretti sul commercio estero in Russia a marzo sulla base dei dati Istat che evidenziano peraltro un aumento del 158,2% delle importazioni in Italia da Mosca. “Il risultato è un saldo commerciale negativo per l’Italia nel primo mese di guerra pari a 2,7 miliardi cui…

Condividi:
Leggi

Anvgd Milano dieci anni di guerra dalla Siria all’Ucrania

Il giornalista Matteo Carnieletto, responsabile di Insideover e direttore de Il Dalmata,  giovedì 5 Maggio, alle ore 18.00, all’Anvgd (Associazione nazionale Venezia Giulia e Dalmazia) comitato di Milano  affronterà il tema “Dieci anni di guerra: dalla Siria all’Ucraina”. L’incontro sarà possibile seguirlo alla pagina facebook dell’Associazione al seguenti link https://www.facebook.com/groups/2559430654128300 (Matteo Carnieletto – direttore de il Dalmata)

Condividi:
Leggi

La guerra «sistemica» in Ucraina

Proponiamo e pubblichiamo intervista a cura di Stefano Fontana direttore dell’Osservatorio Card. Van Thuan sulla Dottrina sociale della Chiesa, che ringraziamo per la gentile concessione, al prof. Gianfranco Battisti, professore associato di Geografia politica ed economica ed ordinario di Geografia presso l’Università di Trieste. Autore di oltre 250 pubblicazioni scientifiche, ha diretto per 12 anni la rivista Ambiente Società Territorio-Geografia nelle Scuole. Responsabile del Dottorato di Ricerca in Geostoria e Geoeconomia delle regioni di confine (1995-2007). Coordinatore fino al 2015 del Gruppo di Lavoro AGEI sulla Geografia dell’energia, si dedica attualmente…

Condividi:
Leggi

Busto Arsizio al via la seconda edizione di Ba Bike to Shop

Partirà domenica 1 maggio, e si concluderà mercoledì 31 agosto, la seconda edizione di BA Bike to Shop, progetto ideato e sviluppato dal Distretto Urbano del Commercio, in stretta collaborazione con l’Amministrazione Comunale e con l’adesione del Comitato Commercianti Centro Cittadino e di Ascom Busto Arsizio. L’iniziativa, in sintesi, premia i cittadini che preferiscono la bici all’automobile per muoversi in città attraverso buoni da spendere nei negozi aderenti. La prima edizione è stata molto apprezzata non solo dai ciclisti appassionati, ma anche da chi ha approfittato del Bike To Shop…

Condividi:
Leggi

Olgiate Olona il cioccolato per l’Ucraina

L’appello non è caduto nel vuoto e suonava più o meno così: compra del cioccolato e aiuterai la popolazione dell’Ucraina. La comunità di Olgiate Olona non se lo è fatto dire due volte e ha dato quindi il suo contributo tangibile. “Le 1572 barrette di cioccolato vendute a Pasqua – si legge in una nota – hanno permesso di aiutare le famiglie ucraine ospitate nel nostro comune”. Insomma. un’iniziativa dolce in ogni senso. Che cerca di urlare più forte dell’amarezza lasciata dalla guerra persistente, o meglio dall’intervento russo in Ucraina.…

Condividi:
Leggi

Toni Capuozzo l’inviato di guerra a Sesto Calende

Domenica 1° maggio alle 17:00, nella Sala Consiliare del Comune di Sesto Calende, si terrà un incontro con il giornalista e inviato di guerra Toni Capuozzo. E’ obbligatorio prenotarsi via email biblio@comune.sesto-calende.va.it o telefonando allo 0331 928160. Toni Capuozzo, nato a Palmanova (Udine) nel 1948, vive a Milano ed è attualmente una delle voci più interessanti da ascoltare sulla guerra in Ucraina. Il suo punto di vista, mai banale e un po’ ruvido, lo pone al centro di una profonda riflessione sulla propaganda di guerra di ambedue gli schieramenti. A…

Condividi:
Leggi

E se la Russia attaccasse un paese della Nato?

Generale Giuseppe Morabito – Membro del Direttorio della NATO Defence College Foundation. Mentre continua la folle e tragica guerra russo-ucraina si susseguono anche le richieste di Kiev all’Occidente di adottare misure di supporto sempre più estreme. Queste potrebbero portare, per reazione, ad un attacco russo al territorio della NATO. La linea ufficiale della NATO (o almeno quella che potrebbe essere confermata) è che l’Alleanza risponderebbe in modo proporzionato e ponderato, soprattutto per non innescare una vera e propria terza guerra mondiale! Prima di tutto bisogna ricordare che l’Articolo 5, Trattato…

Condividi:
Leggi

Biden incentiva la guerra e Draghi non si oppone

Qualche lettore nato negli anni Trenta del secolo scorso ricorderà di avere dovuto svolgere il tema “Odiare il nemico”. Ad imporre l’argomento era stato Alessandro Pavolini, responsabile del MinCulPop (Ministero della cultura popolare), il quale aveva preso spunto da un articolo scritto sul “Corriere della sera” dal giornalista Mario Appelius. Era un periodo in cui il Governo di Mussolini aveva l’esigenza di infervorare gli animi per predisporli alla guerra. La voce di Appelius si alternò con quella di Giovanni Ansaldo dai microfoni dell’Eiar (da cui sarebbe nata la Rai), ogni…

Condividi:
Leggi

I difficili equilibri del mondo dopo la Guerra Fredda

Pubblichiamo e proponiamo per i nostri lettori un articolo a cura di Davide Rossi, che ringraziamo per la gentile concessione, apparso su L’Arena di Verona e ripreso dall’Anvgd di Trieste.  Anche se l’Italia era caratterizzata da una situazione alquanto particolare e delicata – allineata ai Paesi Alleati, ma con il Partito Comunista più forte d’Europa –, la suddivisione del Mondo appariva lineare, dove era tendenzialmente semplice scegliere da che parte stare: «prendere sul serio il comunismo come un’ideologia espansionistica e pericolosa ha permesso agli Stati Uniti e ai loro alleati…

Condividi:
Leggi

L’8 Marzo una festa ormai abitudinaria?

Per celebrare il valore dell’altra metà del cielo presentiamo la storia di una donna che ha raggiunto alti livelli professionali e sportivi partendo da una condizione di salute traumatica per qualunque persona. Tra qualche giorno l’Italia si appresta a commemorare la festa della donna. In ogni parte del Paese si svolgeranno manifestazioni, iniziative, mostre un’occasione e per molti giornali  rispolverare il ruolo della donna nel mondo imprenditoriale. Anche quest’anno la festa della donna dell’ 8 Marzo ricorre in un momento difficile sia per la guerra in Ucraina, sia per gli…

Condividi:
Leggi

Da Olgiate Olona a Biella in ricordo dei caduti della Prima Guerra Mondiale

Da Olgiate Olona a Biella. Con un obiettivo preciso: ricordare i caduti della prima guerra mondiale. Il comune retto dal sindaco Giovanni Montano ha aderito all’iniziativa di fare  incidere una lastra con il suo nome e con il numero dei soldati olgiatesi morti nel conflitto che caratterizzò il periodo 1915-1918 sul monumento ai caduti che sorge nella città laniera. Tutto nacque nel 2019 quando il comune piemontese e il circolo su Nuraghe realizzarono un monumento in itinere proprio per ricordare i caduti della cosiddetta “Grande guerra”.  “Il monumento – spiega…

Condividi:
Leggi

Artificieri dell’Esercito a Segrate per disinnesco ordigno 2° Guerra Mondiale

Un team di artificieri dell’Esercito Italiano, in forza al 10° reggimento genio guastatori di Cremona, ha completato con successo le operazioni di disinnesco e di brillamento di una bomba d’aereo risalente al 2° conflitto mondiale. L’ordigno, del peso di 500 libbre e di fabbricazione inglese, tipo MC Mod. MK II contenente 107 Kg di esplosivo ad alto potenziale, è stato rinvenuto lo scorso 29 ottobre durante i lavori di ampliamento dello scalo merci nel comune di Segrate (MI). Nei giorni successivi al rinvenimento della bomba, i guastatori della Brigata “Ariete”…

Condividi:
Leggi

Il Milite Ignoto

Pubblichiamo la riflessione a seguito dell’incontro avvenuto giovedì 4 Novembre, sul tema “Il Milite ignoto”. Incontro settimanale tenuto dall’Associazione Nazionale Venezia Giulia e Dalmazia, Comitato di Milano. Il resoconto dell’incontro è ad opera di Claudio Fragiacomo che ringraziamo per la gentile concessione.  di Claudio Fragiacomo. «Il nostro Comitato di Milano, nell’ambito del collaudato programma di conferenze trasmesse via Facebook ogni giovedì, ha dedicato l’ultima conferenza in ordine di tempo al tema del Milite Ignoto, accompagnandolo alla celebrazione della vittoria (Vittorio Veneto) nella Prima guerra mondiale. Come sempre, la registrazione della conferenza…

Condividi:
Leggi

Hiroshima e Wuhan simbolo della sofferenza (e stoltezza) umana

Dal 6 Agosto 1945, 76 anni fa, l’uomo sa che può autodistruggersi. Con la bomba atomica sganciata su Hiroshima l’umanità ha avuto consapevolezza che il mondo può finire. Prima gli statunitensi, poi i russi e via via gli inglesi, i francesi, i cinesi, gli israeliani, gli indiani e ora, pare pure, gli iraniani si sono lanciati nella corsa per approntare ordigni nucleari rendendosi però conto che, qualora ne dovessero fare uso, trarrebbero, sì, il vantaggio del primo colpo, ma anche la certezza della propria fine. Sono talmente tanti e distribuiti…

Condividi:
Leggi

Rijeka, oggi Fiume, e i fatti del 3 Maggio

Annamaria Crasti, esule istriana, riporta in poche righe il dolore ed il sentimento che ancora oggi, è vivo in molti fiumani e dalmati, oggi  in Italia.  In poche parole trasmette  lo smarrimento  che colpì il popolo fiumano e dalmato all’alba del 3 Maggio 1945.  In questo breve resoconta  ricorda solo alcune delle tante vittime del regime di Tito. di Annamaria Crasti «”Niente’altro che furore di popolo: di questo si è trattato” dichiarò la propaganda titina . Dopo che triestini ,polesani, istriani e fiumani , indifesi, a guerra finita avevano subito “la cattiveria…

Condividi:
Leggi

Il dramma delle popolazioni del Litorale Adriatico durante la Grande Guerra

Proseguono gli incontri settimanali all’associazione Nazionale Venezia Giulia e Dalmazia (Anvgd) di Milano, causa contenimento virus di Wuhan, in diretta  facebook alla pagina dell’associazione (https://www.facebook.com/groups/2559430654128300). Tema dell’incontro di oggi, giovedì 8 Aprile, ore 17.30 “Il dramma sconosciuto delle popolazioni del Litorale Adriatico durante la Grande Guerra” relatore Claudio Giraldi. 

Condividi:
Leggi

Ruolo del partito Comunista Italiano e la questione Venezia Giulia

Mercoledì 9 Dicembre alle ore 17, in diretta facebook, si è svolto un nuovo incontro dell’Associazione Nazionale Venezia Giulia e Dalmazia sulle tormentate vicende del confine orientale italiano. Relatore Claudio Giraldi che ha affrontato il tema “Ruolo del partito Comunista Italiano e la questione Venezia Giulia”  di Claudio Giraldi Ancora disorientati dalle ripercussioni politiche del Patto Ribbentrop Molotov (tra la Germania nazista e l’Unione Sovietica) sia i comunisti slavi che quelli italiani mantennero un profilo basso sulle questioni militari relative all’occupazione della Jugoslavia. Tutto cambiò dopo la dichiarazione di guerra della…

Condividi:
Leggi

Olgiate Olona un monumento in ricordo dei caduti della Prima Guerra Mondiale

 C’è una pietra volta a commemorare un evento tragico. E c’è un numero, il 50, quello di chi in quella tragedia perì. Anche il comune di Olgiate Olona metterà il suo frammento nella realizzazione di un monumento ai caduti durante la Prima guerra mondiale che il comune di Biella intende realizzare. “L’amministrazione di Olgiate Olona – si legge in una nota diffusa dal comune- ha accettato l’invito del sindaco di Biella Claudio Corradino di partecipare alla realizzazione di un monumento a ricordo dei caduti della Prima guerra mondiale costituito da…

Condividi:
Leggi