Sconfitta per il Città di Varese nella sfida casalinga contro il Vado

Niente bis. Il Città di Varese esce dalla sfida casalinga con il Vado  senza un pugno di mosche con una  sconfitta per 0-2.

La compagine di David Sassarini resta così ancorata all’ultimo posto con tre punti proprio insieme con il Fossano che aveva sconfitto domenica scorsa, savonesi cinici quanto basta nel riuscire a capitalizzare le occasioni create. I biancorossi ci hanno provato sospinti soprattutto dalle intuizioni offensive di Capelli e Lillo ma non vi è stato nulla da fare.

PRIMO TEMPO – Al 4′ il Vado  prova a rompere gli equilibri con un tirocross di Sampietro, nulla di fatto. All’8′ arriva la replica dei biancorossi con Guitto la cui punizione è di buona levatura ma non riesce a inquadrare lo specchio della porta. All’11’ il Vado reclama la rete del vantaggio perchè sostiene che l’incornata di Tissone abbia varcato la linea bianca nonostante il salvataggio di Viscomi, l’arbitro è però di diverso avviso e non convalida la segnatura sostenendo che il difensore bosino abbia appunto respinto sulla linea di porta la conclusione. Il Città di Varese si protende generosamente all’offensiva, Capelli impegna Luppi in due occasioni, prima al 16′ di piede poi al 18′ di testa. Clamorosa l’occasione che capita sui piedi di Minaj al 20′, l’attaccante varesino però spara alle stelle da ottima posizione. Al 28′ il Vado punisce gli errori varesini in fase di conclusione pervenendo al vantaggio con un’incornata di Valenti, bravo a sfruttare un cross di Gulli. Al 31′ Lillo prova a fare rientrare in partita i biancorossi ma il suo colpo di testa non è di quelli che possano fare male a Luppi. Il Vado prende il largo al minuto 34 quando. su una punizione di  Sampietro, Ammirati devia sfortunatamente nella propria porta di testa nel tentativo di sbrogliare la situazione. Al 36′ il Città di Varese ha un’ennesima occasione con Capelli ma il tiro termina alto.

SECONDO TEMPO  – I ritmi della gara si abbassano, il Cdv prova comunque a rimettersi in carreggiata con un tiro di Guitto al 15′ fuori di un soffio e uno di Lillo aa giro al 26′ ben gestito da Luppi. Il Vado non si rende pericoloso ma controlla la situazione a dovere fino a fare prendere ai tre punti la strada della provincia di Savona. 

Cristiano Comelli ©

Condividi:

Related posts