Pareggio di rincorsa per la Castellanzese

Seconda battuta d’arresto di fila per la Caronnese. Poco fieno in cascina per le due varesine della quarta serie impegnate nella disputa del turno prepasquale. 

I neroverdi sono usciti dal “Riboli” di Lavagna con un 2-2 a tutto brivido contro la Lavagnese. La squadra del tecnico Achille Mazzoleni, peraltro espulso nel corso della gara, nel primo tempo è andata sotto di due reti firmate da Solinas con un pallonetto di rapina al 12′ e da Bongiorno con un colpo di testa su lancio dalle retrovie. La Castellanzese ha avuto il merito di non perdere la bussola e nella ripresa ha riagguantato la parità con una punizione di Chessa al 27 ‘ (ventidue reti in campionato per lui, sempre più leader della classifica dei marcatori) e un bolide dal limite di Colombo un minuto dopo. Per effetto della vittoria del Gozzano contro il Chieri (1-0), i neroverdi si trovano ora secondi a quota 54 (due punti in meno dei torinesi) e alla pari con la matricola Pont Donnaz che ha prevalso per 3-2 sul terreno del Fossano ottenendo il quarto successo di fila. 

CARONNESE 
Dopo lo stop casalingo per 0-1 contro la Folgore Caratese, i rossoblù di mister Roberto Gatti incappano in un altro stop questa volta sul terreno di un Imperia che non segnava da tre turni durante i quali aveva raccolto un solo punto. Grande protagonista della partita è stato il ligure Donaggio che prima ha portato in vantaggio i padroni di casa al 27′ della prima frazione con un gol susseguente a un’azione di contropiede, poi ha raddoppiato al 2′ della ripresa con un calcio di rigore concesso per un fallo su Capra. Inutile la rete di Becerri al 27′, bravo ad approfittare di un’incertezza della difesa di casa. 

Cristiano Comelli ©

Condividi:

Related posts