Pallacanestro confronto tra Virtus Bologna e Varese Basket

Sulla carta è una sfida tra giganti. Ambedue hanno le bacheche piene zeppe di trofei. Avanti i numeri: Virtus Bologna: 15 scudetti, otto Coppe Italia, una supercoppa italiana, 2 Euroleghe, una Coppa Saporta, una Eurochallenge, 1 Basketball Champions League.

Pallacanestro Varese: 10 scudetti, 4 Coppe Italia, una supercoppa, 3 Coppe Intercontinentali, 5 Euroleghe e due Coppe delle Coppe. Si comprende quindi come la sfida numero 203 tra Segafredo Zanetti Virtus Bologna e Openjob Metis Varese, come oggi si chiamano per effetto delle sponsorizzazioni, in programma sabato 27 Febbraio alle 19.30 alla “Virtus Segafredo Arena”, profumi di storia luccicante e trionfi di largo prestigio. A oggi, però, la situazione delle due compagini è agli antipodi.

Bologna ha sì steccato in “Final Eight” di Coppa Italia contro la Reyer Venezia perdendo per 89-87 ma in campionato fa la voce decisamente grossa con il secondo posto con 24 punti, a meno sei dall’Armani Exchange Olimpia Milano capolista e in condominio con Banco di Sardegna Sassari, Happy Casa Brindisi  e la stessa Reyer. Con 1541 punti messi a referto vanta il secondo miglior  attacco del girone dopo quello di Sassari mentre ne ha visti andare in fondo al proprio cesto 1389.

Varese, invece, di punti ne ha soltanto dieci e si trova nella scomodissima posizione di chi chiude la porta insieme con i cugini dell’Acqua San Bernardo Cantù e rischia di doverla spalancare, avanti così, per retrocedere in serie A2. Insomma, il roster di coach Massimo Bulleri ha bisogno di rialzare la testa,  anche se l’impegno contro la squadra di coach Aleksandar Dordevic sembra di quelli davvero proibitivi.

Sugli scudi, nel match contro Venezia, sono finiti soprattutto per i felsinei Teodosic, Hunter e Weems capaci di realizzare insieme quarantatrè degli ottantadue punti della Virtus. Bulleri si affida al duo Strautins- Douglas che si è rivelato il più prolifico nell’ultimo pur perso match contro l’altro orgoglio cestistico bolognese, la Fortitudo Lavoropiù che però è situata qualche piano più in basso dei cugini.

Nulla più di una vittoria servirebbe per fare ritornare in casa Openjob Metis il barometro della tranquillità verso il bello. Varese si presenta senza l’infortunato Anthony Beane fermato da una lesione di primo grado del muscolo gemello laterale sinistro, e definitivamente senza Ingus Jakovics il cui campionato proseguirà in Ucraina. 

I ROSTER
SEGAFREDO ZANETTI VIRTUS BOLOGNA: Amedeo Tessitori, Lorenzo Deri, Awudu Abass, Marco Belinelli, Alessandro Pajola, Amar Alibegovic, Stefan Markovic, Giampaolo Ricci, Josh Adams, Vincent Hunter, Kylie Weems, Stefan Nikolic, Milos Teodosic, Julian Gamble.  Coach: Aleksandar Dordevic. 
OPENJOB METIS VARESE: Anthony Morse, Luis Scola, Giovanni De Nicolao, Michele Ruzzier, Arturs Strautins, John Egbunu, Niccolò De Vico, Giancarlo Ferrero, Toney Douglas. Coach: Massimo Bulleri. 

ARBITRI 
Mark Bartoli di Trieste, Christian Borgo di Grumolo delle Abbadesse (Vi) e Andrea Valsani di Martina Franca (TA).

ANDATA 
OpenJob Metis Varese- Segafredo Zanetti Virtus Bologna 73-85

Cristiano Comelli ©

Condividi:

Related posts