Openjob Metis Varese vince 103 a 94

Più che una vittoria, un’impresa. Che segue di poche settimane quella conquistata sul pitturato di “Assago” contro sua maestà l’Ajx Armani Exchange Milano. La Openjob Metis Varese espugna per 103-94 il parquet di una De Longhi Universo Treviso reduce da ben sei vittorie di fila e già con i playoff in cassaforte e riscatta gli stop contro Reggio Emilia e Venezia. Sotto nei primi due quarti, il roster bosino di coach Massimo Bulleri ha poi messo la marcia veloce nei successivi venti minuti grazie soprattutto a un diluviale Scola che ha messo 24 punti a fererto. Logan e Mekowulu, invece, sono stati gli astri più luminosi del roster trevigiano.

PRIMO QUARTO – Treviso si alza in quota sul 9-4 dimostrando di voler puntare al settebello di vittorie, Bulleri chiama il timeout. Ruzzier prende per mano Varese e, alla ripresa del gioco, la porta a imporre ai padroni di casa la parità a quota 11. Scola e Beane cecchinano ma sono i trevigiani a concludere il primo quarto avanti per 28-25.

SECONDO QUARTO – Vildera profana ancora il canestro varesino, Ferrero risponde con quattro punti tenendo Varese a galla. Chillo e Russell, però, riportano i padroni di casa a otto incollature di vantaggio. Scola e Beane riportano i bosini sotto ma Treviso si riporta di nuovo in fuga concludendo all’intervallo lungo sul 52-46.

TERZO QUARTO – Varese con Ruzzier e Strautins si riporta a un soffio dai trevigiani a meno due. Scola pareggia e poi alza in quota Varese a suon di tiri liberi. Chillo fa emettere un nuovo ruggito alla De Longhi, Strautins e Ferrero alzano in quota Varese a più quattro. Partita esaltante che non lascia un attimo di respiro, Logan porta Treviso al controsorpasso di cinque lunghezze, De Nicolao e Morse rimettono Varese a meno due. Douglas e Beane permettono a Varese di chiudere a dieci minuti dal termine avanti per 79-77.

ULTIMO QUARTO – Treviso rialza la voce con Mekowulu e Russell. Bulleri chiama il timeout e il conciliabolo funziona perchè, alla ripresa delle ostilità, Varese si riporta avanti con De Nicolao e i tiri da tre di Strautins e di un sempre diluviale Scola: 84-90. La De Longhi cerca di rintuzzare la fuga varesina che però riprende fiato con Scola e Strautins. Treviso finisce al tappeto con il punteggio di 94-103.

TABELLINO

DE LONGHI UNIVERSO BASKET TREVISO: Logan 18, Mekowulu 18, Russell 16, Sokolowski 12, Vildera 9, Akele 8, Lockett 6, Chillo 5, Imbrò 2. N.e: Bartoli, Piccin. Coach: Massimiliano Menetti.

Tiri liberi: 22 su 29, rimbalzi 25 (Mekowulu 7), assist 19 (Russell 6)

OPENJOB METIS VARESE: Scola 24, Douglas 16, Strautins 14, Beane 13, Ruzzier 11, De Nicolao 8, Ferrero 7, Egbunu 6, Morse 4. N.e: De Vico. Coach: Massimo Bulleri.

Tiri liberi: 18 su 20, rimbalzi 37 (Strautins 10), assist 15 (Ruzzier 9).

ARBITRI

Alessandro Vicino di Argelato (BO), Denis Quarta di Torino e Andrea Valzani di Martina Franca (TA).

DICHIARAZIONI POST GARA

MASSIMO BULLERI (COACH OPENJOB METIS VARESE): “Siamo molto contenti , è un risultato importante su un campo molto difficile contro una squadra che veniva da sei vittorie consecutive, l’ultima delle quali contro Sassari. Vincere è motivo di grande soddisfazione , ma soprattutto sono due punti preziosi per la nostra classifica, il campionato però non è ancora finito e dobbiamo ancora fare un piccolo passo. Ecco perchè dobbiamo rimanere super concentrati per fare bene anche domenica prossima. Abbiamo fatto una partita molto solida, giocando ad altissimo punteggio, tatticamente siamo stati bravi e abbiamo fatto le scelte giuste. I giocatori, ognuno a modo suo, hanno tutti fatto qualcosa di importante. Per noi la partita aveva un peso specifico maggiore rispetto a Treviso, ma nessuno vuole perdere e i nostri avversari hanno giocato al cento per cento quanto noi ma, senza nulla togliere a Treviso, la vittoria è stata nostra. Oggi abbiamo fatto una partita di grande livello”.

Cristiano Comelli ©

Condividi:

Related posts