Openjob Metis Varese un esordio in supercoppa non sfavillante

Un sontuoso Gentile non è bastato. La Openjob Metis Varese ha battezzato con il segno negativo il suo esordio in Supercoppa LNP sul parquet della Vanoli Cremona perdendo per 80-70.

Dopo un primo quarto sotto di tre punti, i biancorossi si sono alzati in quota nel secondo arrivando in vantaggio all’intervallo lungo.

Nel terzo quarto Cremona si è imposta di diciassette lunghezze imprimendo alla partita la definitiva svolta a suo favore e gestendo il vantaggio nei dieci minuti conclusivi, grazie a un Poeta ispiratissimo i cui versi sottoforma di canestri sono risultati dolci al roster di coach Paolo Galbiati.  

PRIMO QUARTO – Cremona comincia con il piede giusto con i sigilli dell’ex Cantù Pecchia e di Tinkle, Varese colpisce con un Gentile in buono stato di forma. Cremona è avanti per 15-10 e Vertemati comincia a chiamare il timeout. Alla ripresa Gentile ed Egbunu portano i bosini a meno uno ma Cremona riprende a marciare chiudendo il primo quarto con un 19-16 a favore. 

SECONDO QUARTO –  Gentile e Beane fanno mettere a Varese la freccia di sorpasso, Cremona si concede un timeout. L’ex Chieti Sorokas e Jones fanno allungare i Vertemati boys fino a farli arrivare all’intervallo lungo  avanti per 37-29.

TERZO QUARTO – Cremona si riporta sotto, la OpenJob Metis però traccia di nuovo il fossato grazie a Egbunu (35-44). Spagnolo e Pecchia, però, riavvicinano il roster della città del torrone, Poeta lo porta sul 52 pari. Tinkle fa allungare i padroni di casa sul 61-54.

ULTIMO QUARTO – Due triple di Poeta e Tinkle portano Cremona in orbita, Gentile prova a tenere Varese in partita con alcuni tiri liberi ma la squadra del torrazzo la porta a casa per 80-70. 

TABELLINO
VANOLI CREMONA:  Poeta 23, Pecchia 15, Tinkle 14, Cournooh 13,  Agbamu 6, Spagnolo 5, Sanogo 4, Gallo, Errica. N.e: Zacchigna, Vecchiola. Coach: Paolo Galbiati. 
Tiri liberi: 13 su 18, rimbalzi 48 (Agbamu, Pecchia e Tinkle 8), assist 15 (Poeta 6).

OPENJOB METIS VARESE: Gentile 24, Jones 15, Egbunu 11, Sorokas 10, WIlson 5, Beane 3, Ferrero 2, De Nicolao. N.e: Librizzi, Virginio, Bottelli. Coach: Adriano Vertemati. 
Tiri liberi: 15 su 19, rimbalzi 51 (Egbunu 14), assist 12 (Sorokas, De Nicolao 3).

ADRIANO VERTEMATI (COACH PALLACANESTRO VARESE): ” complimenti a Cremona perchè ha mostrato maggiore identità e compattezza, nei momenti chiave della partita si è esaltata facendo cose semplici e creando il break, la partita ci è scappata dalle mani principalmente perchè ci siamo fermati in attacco, nel secondo quarto eravamo riusciti a essere più precisi andando a creare vantaggi fisici dove ce n’erano, nel terzo quarto probabilmente abbiamo pagato anche la mancanza di un creatore di gioco designato come poteva essere Kell, perchè in un momento così importante della partita sarebbe bastato gestire meglio tre o quattro possessi e non sarebbero scappati così sul più dieci”.   

Cristiano Comelli ©

Condividi:

Related posts