Openjob Metis Varese subisce dura sconfitta

Dopo quattro giornate di sole ne arriva una di cielo plumbeo. La Openjob Metis Varese interrompe la serie positiva sul pitturato della Unahotels Reggio Emilia da cui esce sconfitta per 77-95. I biancorossi hanno pagato soprattutto l’ottima propensione realizzativa degli emiliani dall’arco con 22 tiri su 37. Totale 66 punti dei complessivi 95.

Il che significa che la compagine dell’ex tecnico bosino Attilio Caja ha avuto nella precisione dall’arco il suo valore aggiunto. Non sono bastati a Varese il consueto onnirealizzante Toney Douglas e un Luis Scola in buono stato di forma. Per Reggio Emilia sugli scudi Koponen, autore di ben 26 punti a referto. L’Unahotels, che riscatta così la sconfitta patita sul parquet della Vanoli Cremona, ha condotto il match dall’alfa all’omega.  

PRIMO QUARTO – Ebgunu alza Varese in quota, Lemar replica subito e proietta Reggio Emilia in vantaggio. Douglas e Scola autografano il sorpasso varesino ma i padroni di casa si rialzano in quota e chiudono il primo quarto, grazie anche ai tiri liberi di Taylor,   avanti per 23-19.

SECONDO QUARTO – La Unahotels permane avanti a più sette, Bulleri chiama il timeout per riordinare le idee. Ruzzier e Strautins, alla ripresa, risospingono Varese a meno quattro ovvero sul 28-32 riaprendo la partita. Reggio Emilia inaugura una fiera campionaria della precisione con nove triple su dieci a bersaglio,  una per tutte quella dell’ispiratissimo Koponen.  Scola colpisce dall’arco da una parte, Baldi Rossi fa lo stesso dall’altra e  il secondo quarto si chiude con i padroni di casa con le redini in mano per 46-38.

TERZO QUARTO –   Baldi Rossi e Scola continuano a battagliare a colpi di punti, il primo sfodera una tripla che consente a Reggio Emilia di alzarsi a più dieci. Johnson cecchina a sua volta, Scola pov con una tripla a riavvicinare Varese (58-50). Baldi Rossi e una tripla di Candi consentono alla Unahotels di mantenere un largo vantaggio per 67-55 a dieci minuti dall’ultima sirena. 

ULTIMO QUARTO – Tripla reggiana di Koponen, Varese con un 6-0 fulmineo si mantiene in scia a meno cinque: 72-67. Caja chiama il timeout, Koponen e Taylor risospingono in mare aperto Reggio Emilia ma i bosini si riavvicinano nuovamente con Douglas e Ruzzier fino al meno tre: 80-77. Koponen, Baldi Rossi e le triple di Candi fanno definitivamente decollare Reggio Emilia che si impone per 95-77. 

TABELLINO 
UNAHOTELS REGGIO EMILIA: Koponen 26, Candi 20, Baldi Rossi 14, Elegar 13, Johnson 9, Taylor 8, Lemar 5, Kyzlink. N.e: Porfilio, Giannini, Bonacini, Diouf. Coach: Attilio Caja. 
Tiri liberi. 10 su 14, rimbalzi 33 (Elegar 10), assist 27 (Koponen 8).

OPENJOB METIS VARESE: Douglas 19, Ruzzier 15, Scola 11, De Nicolao 10, Strautins 7, Ferrero 6, Egbunu 4, Beane 4, Morse 1. N.e: De Vico. Coach: Massimo Bulleri. 

ARBITRI 
Sahin Tolga Ozge di Messina, Fabrizio Paglialunga di Massafra (TA) e Mauro Belfiore di Napoli. 

DICHIARAZIONE POSTGARA 
MASSIMO BULLERI (COACH OPENJOB METIS VARESE): “Una partita che purtroppo ci vede sconfitti, nella quale abbiamo pagato una serata da tre clamorosa di Reggio Emilia. I ragazzi hanno comunque avuto un buon approccio alla partita, hanno lottato praticamente fino alla fine, giocandocela alla pari e arrivando a meno tre a pochi minuti  dalla fine. La serata balistica di Reggio Emilia, però,  ha sicuramente fatto la differenza. Cancelliamo tutto e teniamo ben presente quello che possiamo fare meglio per mercoledì che sarà una gara molto importante”. 

Cristiano Comelli ©

Condividi:

Related posts