Openjob Metis Varese paga dazio contro la Nutribullet Treviso

Semplice non lo era. Né per la caratura dell’avversaria né per le diverse assenze a causa di Covid e infortuni. La Openjob Metis Varese paga ancora dazio, per la quinta volta di fila, contro la Nutribullet Treviso perdendo per 78-96. Priva di Egbunu e Wilson in preda al Covid e di Caruso infortunato alla mano e con coach Vertemati anch’egli fermo a causa della pandemia, Varese ha vissuto soprattutto delle intuizioni di Beane, Gentile e Sorokas che però non sono bastate.

E così la vittoria dell’esordio contro la Germani Brescia continua a non trovare compagne. Treviso ha brillato soprattutto con Russell, Akele, Dimsa e Sims, diluviali in fase realizzativa. 

PRIMO QUARTO – Jones, De Nicolao e Gentile fanno subito mettere la marcia veloce a Varese proiettandola avanti per 12-5. Il coach del roster della marca Massimiliano Menetti decide allora di pensarci su con i suoi e la sua riflessione ha esito positivo visto che Treviso si porta al pareggio a quota dodici con Akele, Russell e Sims. Beane prima, Gentile e De Nicolao poi proiettano la Openjob Metis avanti al primo quarto per 30-24 facendo presagire che i turni noir potrebbero finire.        

SECONDO QUARTO – Varese si mantiene in quota sul 35-24 ma la Nutribullet risponde. Cavazzana chiama il timeout e però Jones , alla ripresa, riesce a mantenere il roster bosino avanti di dieci lunghezze sul 41-31. Treviso non se la dà per inteso e, canestro dopo canestro, si porta a sole due lunghezze di ritardo fino ad azzerare lo svantaggio ospite e a far arrivare la sfida all’intervallo lungo in perfetta parità: 44-44.  

TERZO QUARTO – Sokolowski e Russell alzano in quota Treviso e la portano alla mezz’ora di gioco avanti di dodici lunghezze: 71-59.        

ULTIMO QUARTO –  I quattro punti di Ferrero provano a tenere a galla Varese e l’ex Chieti Sorokas, Jones e Beane lo seguono in scia: la Openjob Metis riapre così i giochi sul 71-76.  Sokolowski prima, Russell e Sims poi però portano Treviso in moto accelerato e Varese affonda definitivamente sul 78-96.   

 

TABELLINO  

NUTRIBULLET TREVISO: Russell 21, Akele 19, Dimsa 18, Sims 16, Sokolowski 15, Bortolani 5, Casarin 2, Faggian, Vettori, Chillo, Jones. N.e: Imbrò. Coach: Massimiliano Menetti.  

Tiri liberi: 7 su 8, rimbalzi 37 (Sims 12), assist 21 (Russell 8). 

OPEN JOB METIS VARESE: Beane 20, Gentile 17, Jones 16, Sorokas 11, De Nicolao 7, Ferrero 4, Kell 3, Amato, Virginio. N.e: Librizzi. Coach: Vincenzo Cavazzana (vice di Adriano Vertemati).  

Tiri liberi: 8 su 14, rimbalzi 35 (Sorokas 11), assist 14 (Kell  e Gentile 4). 

ARBITRI  

Alessandro Vicino di Argelato (BO), Emanuele Attard di Priolo Gargallo (SR) e Marco Catani di Pescara.  

LORENZO CAVAZZANA (VICECOACH PALLACANESTRO VARESE): “I ragazzi che sono scesi in campo hanno dato più del cento per cento e cercato di sopperire alle assenze dei compagni. Abbiamo giocato contro una grande squadra e solida. Sapevamo che ci avrebbero messo molta intensità nella seconda parte di gara e hanno anche migliorato le percentuali. C’è rammarico per le tante palle perse, che hanno condizionato il finale quando eravamo sul -7, ma sono comunque orgoglioso dei ragazzi e della reazione che hanno avuto. Dobbiamo continuare a lavorare e a diminuire gli errori, soprattutto sulle palle perse”. 

Cristiano Comelli ©

Condividi:

Related posts