Nell’amichevole la caronnese batte vergiatese

Prima due gol al passivo, poi la pronta reazione e il capovolgimento delle sorti a proprio favore. L’amichevole vinta per 3-2 contro la Vergiatese ha consegnato una Caronnese di carattere capace di non scomporsi in un momento di difficoltà e di ritrovare la strada maestra.

I primi minuti di gara si erano messi maluccio per i rossoblù che, dopo sedici minuti, erano già sotto di due reti. Cecchino della situazione è stato l’ex di turno Becerri che ha perforato la porta di Ansaldi al 15′ e al 16′. Fine delle trasmissioni? No, perchè il risultato era di quelli da tagliare le gambe a chiunque ma non alla squadra di Manuel Scalise.

A far capire che la barca potesse presto finire di incamerare acqua e cominciare a raddrizzarsi è stato Oduamadi al minuto 40 su punizione.Al primo della ripresa Corno ha ribadito il concetto azzerando il vantaggio dei granata di Marzo. Undici minuti dopo Oduamadi ha chiuso il discorso sfruttando un rimpallo favorevole e facendo intonare il gaudemus ai rossoblù.

Insomma, una Caronnese vivace che ha dimostrato di saper soffrire: “creiamo tantissimo ma non ci rendiamo conto che nel giro di qualche minuto rischiamo sempre di essere 0-1 e 0-2 , poi diventa dura rimettere in piedi le partite, sta succedendo spesso – ha affermato – l’ho detto ai ragazzi, state costruendo tanto, dobbiamo però evitare errori che non ci stanno e cercare di vincere le partite”.

Scalise si dice fiducioso in quanto “i ragazzi stanno lavorando tanto – prosegue- e stiamo costruendo cose nuove, mi dispiaceva per loro perchè quando vedi una squadra giocare come ha fatto oggi per gran parte della gara e c’è bassa percentuale di realizzazione qualcosa non va e bisogna lavorarci sopra”. Intanto, sul fronte rosa, la Caronnese si tinge d’…Argento Giuseppe Argento, centrocampista classe 1999, è infatti entrato a fare parte della squadra.

Nato a Napoli, è cresciuto nel settore giovanile della Ternana e ha cominciato a incrociare la strada del calcio che conta nel 2018-19 con la casacca della Sangiustese. Poi il ritorno a Terni e il passaggio a Siena. La sua ultima esperienza è stata con la maglia del Casarano in quarta serie con venti presente e una rete.

Cristiano Comelli ©

Condividi:

Related posts