Monza F1 qualifiche: la sorpresa è Giovinazzi

E’ probabilmente rimasto deluso chi a Monza si aspettava grandi colpi di scena dalla Sprint Race. L’esperimento della corsa breve ha praticamente confermato le posizioni al termine delle qualifiche tradizionali.

Si può dire quindi che la sorpresa di oggi sia rappresentata dall’ottimo settimo posto di Antonio Giovinazzi che al volante della sua Alfa ha affrontato in maniera impeccabile le curve e gli ampi rettilinei del circuito brianzolo.

In pole position l’olandese Verstappen, che partirà davanti dato che Bottas, primo nella Sprint Race, ha subito una penalizzazione a causa del cambio della Power Unit. Il finlandese Bottas, fresco di firma con l’Alfa Romeo, partirà domani dall’ultima posizione.

Dietro Verstappen nella griglia di partenza ci saranno le McLaren di Ricciardo e Norris seguite dalla Mercedes di Hamilton. Terza fila nel segno del Cavallino, con Leclerc che precede Sainz. 

Le Ferrari sono apparse ancora oggi poco competitive rispetto a Red Bull, Mercedes e McLaren: il circuito di Monza favorisce le monoposto con velocità di punta superiori a quella delle rosse di Maranello.

La griglia di partenza:

1. Max Verstappen (Red Bull)

2. Daniel Ricciardo (McLaren)

3. Lando Norris (McLaren)

4. Lewis Hamilton (Mercedes)

5. Charles Leclerc (Ferrari)

6. Carlos Sainz (Ferrari)

7. Antonio Giovinazzi (Alfa Romeo)

8. Sergio Perez (Red Bull)

9. Lance Stroll (Aston Martin)

10. Fernando Alonso (Alpine)

11. Sebastian Vettel (Aston Martin)

12. Esteban Ocon (Alpine)

13. Nicholas Latifi (Williams)

14. George Russell (Williams)

15. Yuki Tsunoda (AlphaTauri)

16. Nikita Mazepin (Haas)

17. Robert Kubica (Alfa Romeo)

18. Mick Schumacher (Haas)

19. Pierre Gasly (AlphaTauri)

20. Valtteri Bottas (Mercedes)

Paolo Fante ©

Condividi:

Related posts