La favola della Castellanzese prosegue senza scossoni

Vittoria e terzo posto. La favola della Castellanzese prosegue senza scossoni. Sopra i neroverdi, che contro il Vado hanno ottenuto la decima vittoria della stagione con un eloquente 4-0 al “Provasi”, ci sono solo ora Gozzano e Bra. E la squadra, al suo secondo anno di serie D della sua storia, continua a onorare nel modo migliore il suo centenario di attività.

Partita senza storia con i liguri che, nei bassifondi della classifica, hanno fatto quanto hanno potuto per contrastare l’armata di Achille Mazzoleni ma non l’hanno neppure scalfita. E adesso, negli uffici della società in via Cadorna, la parola playoff comincia ad albergare come un pensiero timido ma presente.   

PRIMO TEMPO  –  Al 2′ i neroverdi mettono già la freccia con il capocannoniere del girone Mario Chessa che, su lancio di Colombo, infila Luppi. Al 4′ il Vado prova la reazione con Barbetta ma il tiro è  a lato. Non meglio va a Boiga al 6′. Al 7′ è Mecca, sugli sviluppi di un corner, a mancare il raddoppio neroverde di testa.  Al 10′ Fusi mette fuori dal limite. Il Vado prova a rilanciarsi all’11’ con Bernasconi ma Indelicato blocca. Al 20′ Taddei, al volo, spara a lato. Vado generoso in fase offensiva ma impreciso. Al 43′ Chessa subisce fallo da Lipani e si procura un rigore che egli stesso, dagli undici metri, calcia alla perfezione sancendo il raddoppio neroverde.

SECONDO TEMPO – Al 3′ Chessa raccoglie un traversone di Fusi e calcia di poco a lato. Al 17′ Corti, pescato da Colombo, da distanza ravvicinata fà andare la Castellanzese per mare aperto siglando il 3-0.  La partita sembra ormai avere definito la sua storia, tanto più che al 20”Colombo, dopo un’azione elaborata, firma il poker. Al 23′ Fusi calcia alto su punizione, il Vado ha esaurito le munizioni per cercare almeno il gol della bandiera .Al 34′ Fusi cerca il pokerissimo ma spara a lato.

Cristiano Comelli ©

Condividi:

Related posts