Il riscatto della Pro Patria

 Due sconfitte di fila cominciavano a pesare. La Pro Patria ha quindi deciso di far cambiare direzione alla sua barca conducendola al porto della vittoria di misura (1-0) allo “Speroni” contro la Virtus Verona.  La sfida non è stata certamente di quelle che troveranno spazio alla voce “partite mitiche del calcio” ma per i tigrotti era importante sbloccare la classifica per ritrovare morale. 

PRIMO TEMPO – Per i primi venti minuti la partita scorre sui binari della sonnolenza, a ravvivarla però provvede nel finale di frazione la rete di Pierozzi che, con un diagonale, viola la porta veneta. 

SECONDO TEMPO –  I ritmi non sembrano salire, la Virtus Verona sfiora il pareggio con Arma al 20′ ma nulla più, se non l’espulsione di Banfi al 37′ che lascia negli ultimi minuti la Pro Patria in inferiorità numerica.

POSTGARA
LUCA PRINA (ALLENATORE PRO PATRIA): “Faccio i complimenti ai ragazzi che hanno dato tutto, non era facile , sappiamo quanto incida l’attacco in una partita, Castelli si è infortunato dopo pochi minuti ed è finito all’ospedale, siamo partiti un po’ contratti ma non ci siamo poi fatti influenzare da niente e da nulla, abbiamo preso campo e abbiamo interpretato alla fine bene la partita di oggi. Per l’espulsione di Banfi la partita si è fatta più difficile, abbiamo fatto tutto quello che si poteva fare”. 

Cristiano Comelli ©

Condividi:

Related posts