Domenica 13 Dicembre Varese, Caronnese e Castellanzese tutte in campo

Tutte e tre in campo, domenica 13 Dicembre alle 14.30. Con l’intenzione di strappare punti preziosi e di continuare sulla strada del perseguimento dei rispettivi obiettivi.

A luccicare maggiormente sul calendario è una sfida sempre profumata di derby ovvero quella del “Mari” di Legnano tra i lilla e il Città di Varese. A dare conto di quanto possa essere sentita concorre innanzitutto un elemento storico: le due compagini si sono affrontate finora in sessantanove occasioni, il Legnano ha alzato la v di vittoria al cielo in quindici occasioni, il Varese, allora non ancora Città di Varese, in trentacinque.

Diciannove, invece, i segni ics. L’ultima volta in cui lilla e biancorossi si sono affrontati fu nella stagione 2016-2017, a Legnano il Varese vinse per 4-1, nel retour match all’Ossola sorrisero invece i lilla imponendosi per 2-1. Fin qui il passato, ma il presente che dice? Parla di un Legnano di Lucio Brando che, dopo una partenza al piccolo trotto, si è decisamente scosso cogliendo due poste piene di fila con Gozzano e Lavagnese e portandosi all’undicesimo posto con nove punti.

E comunica di un Città di Varese che, reduce dal cambio di allenatore con il passaggio dall’esonerato David Sassarini all’ex calciatore del Torino Ezio Rossi, ha impattato in undici contro nove sul terreno del Casale per 1-1 prendendosi una piccola boccata d’ossigeno ma arrancando ancora in graduatoria al penultimo posto con quattro punti. E proprio Rossi, nell’esaminare la sfida con i lilla alla vigilia dell’incontro, commenta: “domenica affronteremo una squadra che è candidata alla promozione e con giocatori importanti, il Legnano è un avversario diverso rispetto al Casale visto che hanno potenzialità importanti sul fronte offensivo e giocatori di livello per la categoria, l’obiettivo è fare il meglio possibile, voglio vedere una squadra che ha voglia di risalire da questa situazione , nel calcio a volte si risale un po’ per volta e allora si fanno gli exploit”. Contro il Legnano si registra nelle file biancorosse un ritorno importante, quello di capitan Francesco Viscomi reduce da un infortunio.

La partita sarà diretta dal signor Federico Cosseddu della sezione di Nuoro. Ritrovata la strada della vittoria con un 3-2 rifilato alla Folgore Caratese, la Caronnese di mister Roberto Gatti si è portata al quarto posto con 13 punti e dimora nei piani che contano.

I rossoblù si recheranno in terra ligure per affrontare il Vado, vincitore della prima edizione della storia della Coppa Italia ma oggi squadra desiderosa di salvarsi tranquillamente. I liguri sono a caccia del terzo squillo di tromba stagionale per rinforzare il loro magro bottino di otto punti. Dirige il signor Gabriele Restaldo della sezione di Ivrea.

Al “Provasi” la Castellanzese si appresta a ricevere i piemontesi del Saluzzo con l’obiettivo dichiarato di ritornare a stringere la mano a una vittoria assente da tre turni; i neroverdi hanno infatti raccolto solo aria negli ultimi tre impegni essendo stati sconfitti nell’ordine da Gozzano, Lavagnese e Casale. Il Saluzzo di Riccardo Bianchetto, dal canto suo, aveva rialzato la testa con due vittorie e un pareggio ma poi è inciampato sul terreno della Lavagnese.

Tra i neroverdi e i loro ospiti della gara di domenica vi è in graduatoria un punto di differenza, otto contro nove. Dirige il signor Fabrizio Ramondino della sezione di Palermo. 

Cristiano Comelli ©

Condividi:

Related posts