Città di Varese un altro boccone amaro

La crisi continua. Al bel gioco non si accompagna una capitalizzazione di punti e il Città di Varese deve ingoiare un altro boccone amaro, il nono, restando fanalino di coda con soli cinque punti.

A regalare lacrime ai biancorossi è stato questa volta l’ambizioso Gozzano che, reduce dalla retrocessione dalla serie C, intende farvi ritorno quanto prima e si insedia solitario con questa vittoria in vetta . Per Balla e compagni, quindi, occorre al più presto risalire la china per tornare a smuovere una casella delle vittorie che annovera finora soltanto una tacca, quella contro la Fossanese per 4-0 in terra piemontese.

Al “Franco Ossola”, invece, per la compagine di Ezio Rossi non è ancora arrivata la prima posta piena stagionale. 

PRIMO TEMPO – Il Gozzano parte con la marcia veloce innestata e prova a pungere già al 3′ con il suo bomber Sylla Cheikh, già accreditato di nove reti stagionali. La reazione biancorossa giunge al 10′ con Polo che però, ben imbeccato dall’ex Pro Patria Gazo, conclude alto. Un minuto sopo gli ospiti si mettono in evidenza ancora con Sylla ma Siaulys fà buona guardia respingendo la conclusione. Al 16′ il Cdv  va a un passo dal gol ma Capelli conclude a fil di palo. Il Gozzano, invece, la mira l’ha ben impostata tanto è che al 33′ affonda la lama con Sylla, bravo a correggere in rete un tiro non troppo preciso di Allegretti. Al 44′ Balla conclude fuori misura. 

SECONDO TEMPO – Al 18′ il Gozzano tenta l’allungo con Sylla ma la sua incornata termina  sul fondo. Il Cdv gioca le sue cartucce con Capelli che però non riesce a mandare di traverso la giornata del portiere ospite Vagge nè al 22′ nè al 35′. Al 38′ il Gozzano potrebbe  raddoppiare ma Kayode non riesce a superare Siaulys. 

Cristiano Comelli ©

Condividi:

Related posts