Città di Varese esce a mani vuote contro la Caronnese

In piena emergenza, vuoi per il Covid vuoi per gli infortuni che hanno lasciato ai box mezza squadra e hanno costretto il tecnico David Sassarini a reinventare la formazione, pieno di cuore e determinazione su ogni pallone e con la fortuna a voltargli le spalle.

I tre ingredienti spiegano perchè il Città di Varese sia uscito a mani vuote al “Franco Ossola” per mano della cinica Caronnese soccombendo per 0-1. Per i biancorossi si tratta del quarto giro a vuoto in altrettante gare dopo quelli con Sestri Levante, Pont Donnaz e Imperia.

Adesso, Viscomi e compagni, per cercare di liberare dal numero zero la casella dei punti in classifica sono attesi da un pronto riscatto sul terreno della Fossanese nella gara di domenica 22 novembre alle 14.30.

I primi minuti della gara, che si è disputata causa emergenza pandemica a porte chiuse con la presenza di un pubblico fatto dai soli dodici raccattapalle aderenti all’iniziativa lanciata dal Città di Varese,  non consegnano emozioni particolari; al 2′ Banfi spedisce a lato in diagonale per gli ospiti, i biancorossi rispondono al 18′ con una rovesciata di Lillo sul fondo.

Al 23′ Balla cerca di regalare un dispiacere al portiere ospite Marietta senza riuscirci, e il minuto successivo la Caronnese rompe gli equilibri portandosi in vantaggio con un diagonale di Banfi bravo a soffiare la sfera a Polo.

Il Città di Varese non ci sta e si affaccia a più riprese verso la porta rossoblù con grande determinazione;  al 28′ Balla impegna Marietta con un diagonale, al 34′ Minaj coglie in pieno l’incrocio dei pali, al 37′ è ancora Balla a impegnare il portiere ospite. Al 37′ la Caronnese prova a prendere il largo con Scaringella ma Lassi fà buona guardia sul suo tiro dal limite.

La prima frazione va in archivio con la Caronnese avanti con il minimo sforzo. A inizio ripresa il Città di Varese punge a ripetizione, all’ 8′ Minaj impegna di testa Marietta sugli sviluppi di un corner, al 14′ ci prova di nuovo ma il portiere rossoblù gli nega ancora la gioia del gol.

Sassarini, per vivacizzare il reparto offensivo, inserisce nella mischia Maman e Otelè in sostituzione di Capelli e Minaj che si sono spesi molto e accusano un po’ di stanchezza. La Caronnese prova a raddoppiare con Banfi e Corno con due tiri dal limite tra il 20′ e il 21′ ma la mira non è invitata. Lo stesso dicasi per un tiro di Scaringella al 23′.

Al 38′ il Cdv ci prova con Maman ma il tiro è a lato. La Caronnese potrebbe chiudere i conti al 44′ ma Viscomi salva di testa una conclusione di Torin che pareva un gol già fatto. Il Cdv impreca ancora contro la sfortuna in servizio permanente effettivo in pieno recupero quando Otelè coglie in pieno la traversa.

Città di Varese che, nonostante le assenze, ha sfoderato una prova di buon carattere che non gli ha consentito di raccogliere punti ma fà ben sperare per la trasferta di Fossano. 

Cristiano Comelli ©

Condividi:

Related posts