Città di Varese, Caronnese e Castellanzese tutte in campo domenica 20 Dicembre

Nessun intralcio da Covid-19, questa volta tutte e tre scendono regolarmente in campo. Città di Varese, Caronnese e Castellanzese sono chiamate a onorare la decima giornata di campionato del girone A della serie D con obiettivi ben piantati in testa. I biancorossi di mister Ezio Rossi ricevono oggi, domenica 20 Dicembre alle 14.30 al “Franco Ossola” la Sanremese, orgoglio calcistico della città del Festival della canzone italiana e dei fiori.

Viscomi e compagni perseguono l’obiettivo di mettere in bacheca la prima vittoria interna stagionale (e seconda complessiva) che servirebbe a dare ossigeno prezioso alla loro classifica per ora a tutta precarietà e in vista dei recuperi, le cui date non sono ancora state fissate, con Legnano e Folgore Caratese. Il tecnico della squadra bosina, dal canto suo, dovrà fare a meno ancora di alcune pedine come Siaulys, Di Sabato e Mamah e punterà nel reparto offensivo sulle intuizioni di Lillo, Balla e Otelè.

La Sanremese, dal canto suo, arriva alla sfida in terra varesina con soli due punti rimediati in tre giornate e a secco di vittorie da tre turni, quindi anch’essa con il coltello tra i denti e vogliosa di rilanciare le sue quotazioni. I liguri hanno però cominciato il campionato con il piede giusto raggranellando un discreto bottino di tredici punti che li pongono al sesto posto in graduatoria. Logico quindi che Rossi predichi massima attenzione e determinazione nell’affrontarli: “affrontiamo una squadra- spiega – che a mio avviso è la più forte nel reparto offensivo, la Sanremese non ha i punti del Bra ma è davvero molto valida, noi dobbiamo fare attenzione a livello difensivo e sfruttare le armi che abbiamo per fare male in avanti, loro potrebbero avere una supremazia nel possesso palla, noi proveremo a sfruttare la velocità e rapidità, dobbiamo recuperare posizioni in classifica e bisogna iniziare da subito”. Rossi torna per un istante al discorso dei tamponi che ha portato al rinvio delle gare della squadra biancorossa con Legnano e Folgore Caratese.

E lo fà con una valutazione amara: “in questi giorni di sosta- premette – c’è stata una maggiore conoscenza reciproca da parte mia e della squadra, lavorare nell’incertezza dei tamponi per sapere se le partite possano giocarsi o meno a poche ore dall’inizio non è il massimo”. Dirige l’incontro il  signor Fabrizio Pacella della sezione di Roma 2. Forte dei suoi sedici punti che la collocano al quarto posto in graduatoria e sulle ali dell’entusiasmo per il doppio acuto esterno con Folgore Caratese (3-2) e Vado (3-1), la Caronnese si appresta a ricevere nel turno odierno il fanalino di coda Fossanese di Fabrizio Viassi.

I cuneensi hanno finora accumulato la miseria di tre punti in classifica, non muovono la classifica da ben sette turni per effetto di altrettanti stop e delle varesine hanno un pessimo ricordo, avendo pagato dazio sia con la Castellanzese sia con il Città di Varese. Il tecnico Roberto Gatti, però, è uomo di calcio navigato e sa benissimo che le squadre affamate arrivano sul rettangolo verde con un potenziale di insidia in più.

E peraltro la Fossanese, in questi giorni, ha cercato di correre ai ripari assicurandosi tre nuovi nomi: il più altisonante è certamente VIncenzo Alfiero, eroe della Fossanese che dall’Eccellenza conquistò il passaporto per la serie D, gli altri sono il centrocampista Filippo Brandi  e il difensore ex Cuneo Vlad Marin.

La Caronnese dovrà fare a meno dello squalificato Rocco espulso nel finale del match contro il Vado. Dirige la gara il signor Simone Di Renzo della sezione di Bolzano. Rinascita cercasi per la Castellanzese ferma anch’essa in settimana ai box perchè impossibilitata a causa del discorso del controllo tamponi a disputare il match di recupero casalingo contro il Saluzzo. I neroverdi, che vengono da un poco consolante ruolino di marcia di tre stop di fila, dovranno vedersela con l’esperto Chieri di Marco Didu che, invece, proviene da un netto 3-0 rifilato alla Folgore Caratese in terra brianzola. “Dobbiamo cercare – dice lapidario il tecnico Achille Mazzoleni – di riconquistare la vittoria”. I torinesi hanno dodici punti in classifica contro gli otto dei neroverdi. Dirigerà la signora Ilaria Bianchini della sezione di Terni. 

Cristiano Comelli ©

Condividi:

Related posts