Castellanzese scalda i motori in vista della stagione 2021-22

Stessa serie dello scorso anno, stessa determinazione di sempre. Con una rosa profondamente rinnovata ma con l’immutata voglia di ben figurare. La Castellanzese scalda i motori in vista della stagione 2021-22.

A suonare la carica per primo con la voce dell’entusiasmo è il nuovo tecnico Andrea Ardito che raccoglie la difficile eredità di Achille Mazzoleni: “la prima cosa che mi ha colpito quando sono arrivato alla Castellanzese – ha detto – è stata il manto erboso, un buon campo è l’immagine di una buona società, sono molto contento di essere arrivato qui, abbiamo già cominciato a prepararci con impegno, c’è molta voglia di lavorare e di ben fare cercando di crescere per piccoli obiettivi e di costruire una buona squadra”.

Il presidente Alberto Affetti parte dal perchè la squadra non sia sbarcata nel pianeta serie C: “ripartiremo dalla serie D e non dalla C – ha spiegato – perchè ci sono molti fattori di cui tenere conto, uno è il campo, l’altro è che ci siano le condizioni e una buona programmazione, se questi ci saranno bene altrimenti proseguiremo con una dignitosa serie D, veniamo da una stagione molto importante in cui abbiamo come non mai avvertito la vicinanza dei castellanzesi, è bello vedere che ti fermano per complimentarsi, fa davvero molto piacere”. Il direttore sportivo Salvatore Asmini parte da un concetto chiaro: il passato è stato bello e importante ma è passato, ora bisogna voltare pagina.

“Del passato – ha asserito – occorre portare soltanto la determinazione, adesso si apre una nuova stagione con una squadra che ha cambiato molto, sono state fatte scelte in cui credo fortemente e contiamo nella forza dell’amalgama e del gruppo”. La rosa della Castellanzese versione 2021-22 sarà così composta: Giulio Alushaj, Omar Asnaghi, Stefano Baldan, Dario Braidich, Matteo Cattaneo, Mario Chessa, Matteo Cincilla, Roberto Colombo, Giacomo Compagnoni, Matteo Ferrè, Daniele Ferrandino, Thomas Gazzetta, Michele Mandelli, Simone Manfrè, Luca Mazzola, Lorenzo Mei, Luca Meregalli, Francesco Micheli, Francesco Nicastri, Giorgio Perego, Leonardo Piran, Paolo Pisan, Marco Sestito, Christian Tramutoli, Mattia Signorella, Alessio Cesaro. Tino Nese si occuperà della preparazione dei portieri, Stefano Faletti di quella atletica.

Cristiano Comelli ©

Condividi:

Related posts