Caronno vs Imperia pareggio e molta noia

Zero zero e molta noia. Caronnese e Imperia non riescono a superarsi e si dividono la posta al “Comunale” di corso della vittoria di Caronno Pertusella dopo una partita scialba in cui le occasioni degne di nota si sono registrate con il contagocce.

I rossoblù di Roberto Gatti, pur essendo parsi in fase di conclusione assai più prolifici degli avversari, non riescono quindi a ritornare alla posta piena dopo il beffardo stop di Sestri Levante maturato nel finale. Dieci, adesso, i punti per capitan Corno e compagni. 

PRIMO TEMPO – Al 2′ i padroni di casa provano a fare male con Vernocchi ma il suo tiro dal limite termina a lato. Non meglio va a Calì che si affaccia dalle parti del portiere ospite Dani all’11’ ma conclude centralmente e non lo impensierisce. L’Imperia prova a cominciare a prendere le contromisure al minuto 13 grazie a una punizione dell’ex Albisola Sancinito che però mette a lato. Al 14′ la Caronnese, che sembra avere maggiore propensione offensiva, ci prova con Banfi ma anche lui, servito da Corno, non stringe la mano alla mira. Al 20′, su punizione di Calì, Cosentino incorna centralmente su Dani. Caronnese molto propositiva ma a corto di precisione. Al 22′ la Caronnese ricama la sua  occasione più nitida, Corno, su cross di Gargiulo, mette sull’esterno della rete di testa.   

Al 23′  la squadra di Gatti prosegue il monologo con una conclusione scomposta a lato di Corno su cross dalla destra di Arcidiacono. Al 27′ l’Imperia rischia di passare in vantaggio, Capra effettua un cross dalla destra, Minasso interviene con perfetta scelta di tempo di testa e impegna severamente Marietta.   Al 42′ Banfi, su assist di Corno, costringe Dani a deviare in corner. Primo tempo in archivio a reti bianche con la Caronnese a farsi preferire per numero di occasioni e pericolosità.  


SECONDO TEMPO – Per vedere la prima occasione degna di nota occorre attendere il minuto 18, Sancinito pesca su punizione De Bode che, di testa, impegna Marietta. Al 19′ è la Caronnese a rendersi temibile con un gran destro dal limite di Banfi che Dani vola a deviare, sulla ripresa Travaglini mette a lato. Lo stesso Travaglini ci prova al 27′ con un tiro cross dalla sinistra ma Dani fà buona guardia.

Al 40′ Travaglini ha ancora modo di mettersi in evidenza con un cross dalla sinistra per Scaringella che però manca l’aggancio. E’ l’ultimo sussulto di una sfida avara di emozioni che, fosse finita ai punti, avrebbe premiato la Caronnese. Ma il calcio non è il pugilato e vince chi la butta dentro. 

Cristiano Comelli ©

Condividi:

Related posts