Cuasso al Monte: turismo, sanità e territorio le priorità per Vanessa Valtorta

Vanessa  Valtorta è candidata alla poltrona di primo cittadino della città di Cuasso al Monte. Si presenterà con la lista civica “Viva Cuasso”  alle future elezioni amministrative che si terranno il 3-4 Ottobre 2021.

La candidata Sindaco ha lavorato con impegno per realizzare una squadra di persone motivate scelte tra coloro che sono in possesso di una vasta esperienza nei campi dell’amministrazione, delle professioni e che possano rappresentare in qualche modo le diverse frazioni di Cuasso al Monte.

La sua famiglia ha origini cuassesi mentre il padre milanese era solito trascorrere le estati a Cuasso dove conobbe la madre. Negli anni ’70 molti milanesi trascorrevano le vacanze nella provincia di Varese, allora un luogo apprezzato da molti turisti.

Non a caso il candidato Sindaco nel suo programma ha voluto dare risalto all’aspetto turistico di questa provincia ed ai servizi di prima necessità.

Vanessa non è alla sua prima esperienza politica; la passione e la voglia di mettersi in gioco l’ha ereditata dal trisnonno che fu Sindaco della città nei primi del ‘900.

Vanessa è convinta che le scelte importanti vengono fatte per amore e così è sempre stato nella sua vita. Nel 2001 si è trasferita a Trento, dove sì è sposata ed ha avuto tre figli.

Nella città adottiva si è impegnata in campo politico per ben due volte dove ha partecipato alla campagna elettorale a Trento per le comunali e provinciali.

Negli anni trascorsi in Trentino ha acquisito una ventennale esperienza nel campo amministrativo contabile e negli ultimi 5 anni in quello della ricezione turistico alberghiera quando dal 2015 ha partecipato alla riqualificazione di un hotel e al progetto di rilancio della montagna di Trento con enti ed istituzioni.

Un curriculum vitae ricco di esperienze e capacità professionale che ha deciso di portare nella sua terra natia alla quale ha fatto ritorno con i suoi tre figli, dopo la perdita degli affetti più cari. 

Il tema del turismo è strategico per la provincia di Varese; l’esperienza maturata  in Trentino le ha permesso di comprendere che Cuasso possiede  ottime caratteristiche dal punto di vista turistico una terra che ha una natura ricca, poco distante dalla città di Varese e cosa non trascurabile a pochi chilometri dal confine svizzero.

Qualità importanti per rendere appetibile il territorio di Cuasso poiché il turismo può essere un volano per una comunità solo se si ha un riscontro nel numero e nel livello qualitativo delle strutture ricettive presenti sul campo.

Una donna convinta dell’importanza del turismo e anche se non ha avuto la possibiltà di confrontarsi con il candidato sindaco del Comune di Varese Matteo Bianchi, è favorevole ad una collaborazione tra diverse amministrazioni perché soltanto facendo fronte comune è possibile ampliare i servizi e ridurre i costi.

Concorde con l’idea più volte lanciata da Bianchi di intavolare un dialogo tra istituzioni e privati perché solo così un settore importante come il turismo può divenire una vera risorsa in grado di attrarre turisti non solo italiani e stranieri.

Creare una sinergia che coinvolga esercenti, operatori commerciali ed i cittadini per valorizzare la provincia di Varese che possiede notevoli risorse turistiche, vere perle di bellezza, che se dotate di attrezzature all’avanguardia l’intero comparto potrebbe raggiungere risultati di primordine.

Altro punto fondamentale del suo programma è la sanità, con la riapertura dell’ospedale di Cuasso che nel periodo del virus di Wuhan è stato utilizzato per i malati affetti da Covid-19 e richiuso terminata l’emergenza.

Il varesotto così come tutta la regione lombarda è stata colpita duramente dalla pandemia e non è possibile immaginare che in una delle regioni più ricche d’Italia la sanità pubblica debba essere così in sofferenza.

L’idea è di creare una figura professionale che sia da tramite tra le richieste degli utenti ed i medici di base che hanno affrontato tante difficoltà nel corso della pandemia ed oggi rappresentano un comparto dove si registra una notevole carenza.

Vanessa nel suo programma ha obiettivi chiari che intende raggiungere a piccoli passi.

La visione del candidato sindaco di Cuasso è di costruire un’amministrazione pubblica più vicina ai cittadini con uno sportello non solo a Cuasso al Monte, ma anche a Cuasso al Piano, che faciliti il rapporto con i residenti  per valutare al meglio le esigenze, le preferenze dei cittadini, facilitando il rapporto tra i residenti e istituzioni. 

Donatella Salambat ©

Condividi:

Related posts