Busto Arsizio, Orsi con Salvini Premier per sicurezza, scuole e disabilità

Simone Orsi ama la montagna e lo sport, mette passione e professionalità nel suo lavoro di avvocato e amministratore di condomini. Nasce a Busto Arsizio il 2 Agosto 1975, dove frequenta le scuole vive con la famiglia e cresce   due figli. E’ uno dei tanti giovani che nella prossima tornata elettorale ha deciso di scendere nell’arena politica e di entrare nella lista Lega Salvini Premier che appoggia  il sindaco di centrodestra Emanuele Antonelli eletto cinque anni fa, il 5 Giugno 2016, appoggiato  da quattro liste (Lega, Forza Italia-Noi con l’Italia-Idee in Comune, Fratelli d’Italia e la civica per Antonelli Sindaco).

Simone dopo il diploma di geometra si laurea in Giurisprudenza e in attesa di sostenere l’esame di avvocato ha iniziato la carriera di amministratore di condominio. Oggi, all’età di 46 anni conta un numero considerevole di condomini da gestire e dal 2010 è diventato avvocato. Nella sua vita non conta soltanto l’aspetto lavorativo, Simone è un convinto cattolico, da giovane frequenta l’oratorio fa il chierichetto e diventa educatore. Negli ultimi anni, per impegni pressanti del lavoro, ha un po’ lasciato l’attività dell’oratorio, ma non manca mai alla Santa Messa presso la parrocchia San Michele Arcangelo a Busto Arsizio. 

E’ uno di quei giovani che frequentano l’ambiente cattolico convinti che la religione oggi abbia ancora molto da offrire allo sviluppo umano, civile ed economico di un Paese.

Un uomo dalle idee chiare e dai principi saldi che mette a disposizione della comunità tempo ed energia. Ancora oggi, molti ricordano la disponibilità nel far tornare al suo splendore originale la chiesa della Madonna in prato di Busto Arsizio.

La piccola chiesa fu imbrattata da vandali nel 2020, Simone si è occupato  della pulitura come privato cittadino, contatta il parroco di San Michele,  coordina gli operai per pulire il muro imbrattato  a seguito di una manifestazione ed infine completa l’opera occupandosi  degli addobbi natalizi.

Un giovane dal carattere decisionista, che agisce in completa autonomia sempre disponibile ed aiutare la comunità in cui vive. 

Questa capacità di affrontare i problemi e cercare di risolverli in parte può essere una caratteristica determinata dal suo lavoro di amministratore, ma anche dal suo carattere che lo porta ad impegnarsi ad aiutare le persone in difficoltà.

Quest’anno ha deciso di impegnarsi anche in campo politico sostenendo il sindaco Antonelli, mettendo sul campo l’esperienza che gli deriva dalla sua professione di avvocato.

Pochi punti ma che mirano al cuore del problema di cui molte città piccole e grandi della Lombardia soffrono: la sicurezza dei cittadini.

Proponendo semplici regole ma efficaci come installare più  telecamere, luci in centro città  e nei vari quartieri, più Polizia Locale aumentando l’organico in modo che possano a piedi controllare il territorio, i quartieri  ponendo  maggior attenzione ai parchi.

Uno dei punti salienti del programma della “Lega Salvini Premier” che appoggia il sindaco di Centrodestra è la riqualificazione urbana non intesa solamente nel migliorare l’aspetto urbano ma cercare di ridare un’identità ai luoghi abbandonati di Busto Arsizio che possano diventare zone  di incontro tra le nuove generazioni ed il resto della città cercando di creare quel legame tra attività lavorativa, svago, sport, cultura e formazione, in questo modo vaste aree non sarebbero più preda di atti vandalici.

Nel progetto di riqualificazione urbana anche un pensiero alle piste ciclabili poiché la bicicletta è un mezzo veloce per andare da un punto all’altro di una città, ma merita rispetto e soprattutto possa circolare in piena sicurezza.

In questi due anni di emergenza sanitaria che ha stravolto la vita di molti cittadini lombardi, forse quelli che più hanno sofferto sono stati i disabili e le loro famiglie. Nel suo impegno politico uno dei punti al quale Simone vorrà dare attenzione e pieno sostegno è la vita dei disabili e l’introduzione di un piano di sostegni per le famiglie. Per raggiungere un tale obiettivo occorre concretezza cercando di saper cogliere i bisogni dei disabili delle loro famiglie e quindi  creare un articolata e capillare organizzazione capace di prevenire le criticità di ogni singola persona.

La Lombardia è un territorio ricco di associazioni che aiutano i portatori di disabilità e la città di Busto Arsizio non può non impegnarsi in progetti che possano migliorare il tenore di vita di queste persone.

Un altro ed essenziale punto su cui Orsi intende impegnarsi saranno gli istituti scolastici.

La scuola deve  essere lo strumento per  acquisire una formazione che permetta alle nuove generazioni di cogliere le migliori opportunità professionali. Un luogo dove socializzare creando quelle dinamiche  che possano fornire alle nuove generazioni  le basi per costruirsi un adeguato futuro.  

Simone Orsi alle prossime amministrative scende in campo con “Lega Salvini Premier”  in appoggio al Sindaco di centrodestra  portando parte della sua esperienza professionale nel mondo politico su temi importanti come la sicurezza, l’istruzione e la disabilità

Donatella Salambat ©

Condividi:

Related posts