Busto Arsizio le decisioni della Giunta comunale

Nel corso della seduta di oggi, 15 dicembre, la giunta comunale ha approvato, tra gli altri, importanti provvedimenti che riguardano i lavori pubblici e i servizi ai cittadini.

In particolare:

PALAGINNASTICA

In seguito alla revoca dell’aggiudicazione del campus sportivo al gruppo di imprese a suo tempo interessate, la giunta ha confermato l’intenzione di procedere con l’iter di realizzazione del Palaginnastica. In particolare, preso atto che i fondi, pari a € 4.500.000, per realizzare l’opera sono disponibili nel bilancio comunale e risultano già impegnati, ha dato mandato al dirigente competente di affidare il servizio di progettazione per la
revisione del progetto, che dovrà tenere conto che il Palaginnastica potrà
ospitare manifestazioni di tipo internazionale.

VIABILITA’ SOTTOPASSO

La giunta ha approvato il progetto definitivo per la realizzazione delle strade di collegamento al sottopasso alla linea ferroviaria Rho-Gallarate, manufatto che collega il quartiere di Sant’Anna al Sempione, in prossimità della rotatoria posta all’intersezione con via dei Sassi. Approvato anche il quadro economico dell’intervento, che ammonta a tre milioni di Euro.

ANAGRAFE IN CARTOLERIA

Per migliorare i servizi alla cittadinanza, in particolare quelli dell’ufficio anagrafe, sono stati approvati gli indirizzi per la stipula di convenzioni (di durata quinquennale) con le cartolerie e le cartolibrerie disponibili ad attivare il servizio di rilascio di certificati anagrafici.

Le linee guida prevedono che il Comune si occupi dell’attività di formazione del personale adibito e della pubblicizzazione dell’iniziativa. Il corrispettivo per l’erogazione del servizio di stampa dei certificati non potrà essere superiore a € 2,00/certificato, ed è fatta salva la normativa sull’imposta di bollo, con eventuale apposizione del bollo sul certificato a cura del richiedente.

STRATEGIE DI SVILUPPO URBANO – AREA NORD E PIAZZA DEL MERCATO

Ai fini della presentazione dello stato di avanzamento dei lavori alla Regione, la giunta ha approvato le linee di indirizzo per la trasformazione della piazza del mercato e dell’area delle ferrovie Nord nell’ambito del progetto di rigenerazione urbana BREATHE-Generations, finanziato con fondi europei tramite un bando di Regione Lombardia.

La strategia di sviluppo descritta nella delibera ha tre target principali, anziani, giovani e persone in cerca di occupazione e comprende azioni materiali (lavori pubblici), finanziate dal Fondo Europeo di Sviluppo Regionale (FESR) per 14 milioni di Euro circa, a cui si aggiungono 5 milioni di fondi comunali, e azioni immateriali (servizi e attività), finanziate dal Fondo Sociale Europeo (FSE+) per Euro 855.220.

Queste le azioni materiali:

•Azione 1 – Piazza e parco del mercato – edificio BOOST – parcheggio multipiano (Euro 17.195.564);
•Azione 2 – Anello ciclo-pedonale (Euro 1.599.182);

•Azione 3 – La Casa del Progetto nella sede dell’ex comando della Polizia locale, a suo tempo dispensario, edificio tutelato dalla Soprintendenza per i beni culturali (Euro 500.033);
Queste le azioni immateriali:

•Azione 4 – Pre-Boost – Laboratorio Urbano Temporaneo (Euro 139.560);
•Azione 5 – Community Hub (405.560);
•Azione 6 – Biblioteca diffusa (109.800);
•Azione 7 – OVER – Centro di aggregazione (Euro 120.300);
•Azione 8 – Servizi per le politiche attive del lavoro (Euro 80.000).

Per quanto riguarda l’azione 1, la piazza dei Bersaglieri verrà
completamente trasformata da parcheggio a luogo di aggregazione, incontro e socialità, in grado di accogliere manifestazioni culturali e il mercato all’aperto.

La piazza sarà attrezzata con tavoli e sedute cablati per attività e studio. Il lato ovest dell’attuale parcheggio verrà trasformato in un nuovo
spazio aperto verde in diretta relazione con la piazza.

Ai bordi della nuova piazza- parco verranno costruiti due nuovi edifici: un parcheggio multipiano con 180 posti auto nel lato sud e l’edificio BOOST a nord verso viale Piemonte, in cui troveranno spazio le seguenti funzioni:

– bar-caffetteria a prezzi calmierati e con menu che promuove un’alimentazione sana, corretta ed equilibrata e rappresenta lo spazio di incontro e socialità;

– spazi dedicati al coworking per il cosiddetto near-working: luoghi “terzi” né casa né sede aziendale, vicini al proprio domicilio;

– sale studio per studenti;

– emeroteca con sportello informagiovani;

– spazi per convegni e riunioni/incontri/laboratori;

– laboratorio Fab-lab;

– spazio mostre;

– centro di aggregazione per anziani.

Le singole azioni verranno implementate attraverso la collaborazione con diversi stakeholders del territorio

Nella governance della strategia è prevista l’istituzione di una cabina di regia operativa che coinvolgerà, oltre ai settori dell’Amministrazione coinvolti, tutti i portatori d’interesse:
permetterà confronto permanente, monitoraggio e verifica dei risultati attesi.

La strategia non tratta direttamente la questione abitativa, tuttavia ipotizza luoghi e servizi che si rivolgono anche ad anziani e persone fragili. Nei prossimi anni sono previsti nei pressi dell’Area Ferrovie Nord, tre progetti di trasformazione di edifici esistenti o di nuova costruzione che ampliano l’offerta abitativa rivolta a persone con caratteristiche specifiche: #ViviBusto – housing sociale per la “fascia grigia”, Amati Live Palace – Senior Living e progetto Domitys – Senior Living di pregio.

Condividi:

Related posts