Sicurezza treni arriva “Control room”

L’assessore regionale alla Sicurezza, Immigrazione e Polizia locale, Riccardo De Corato, ha fatto visita all’impianto ‘Milano Fiorenza’ di Trenord a Rho (MI) dove è ubicata la ‘Control Room’ della Divisione Security.

Si tratta di una struttura che opera ‘h 24’, preposta alla gestione e al coordinamento di attività, servizi, eventi critici. La ‘Control Room’ è un punto di riferimento per il personale Trenord che si rivolge per segnalare varie criticità. L’intervento è immediato, così come il contatto con le autorità di pubblica sicurezza.

Nel 2021 il personale di Trenord ha segnalato oltre 8.500 episodi critici, in media più di 23 al giorno. Tra ottobre e dicembre sono stati 1.214; 400 di questi hanno registrato l’intervento delle Forze dell’ordine. Le segnalazioni più frequenti riguardano atti vandalici, situazioni di tensione originate da viaggiatori sprovvisti di titolo di viaggio regolare, furti a bordo.

All’interno della ‘Control Room’ è operativo il coordinamento del progetto ‘antievasione e controllo’ avviato da Trenord lo scorso luglio. Iniziativa che prevede il dispiegamento in stazioni strategiche di squadre e personale dedicato all’assistenza e al controllo dei titoli di viaggio, per svolgere funzione di filtro a terra.

“Nel corso della visita – ha dichiarato l’assessore De Corato – ho ringraziato il personale che opera nella struttura, uomini e donne professionalmente molto preparati, all’interno di una struttura all’avanguardia. È emersa altresì la necessità di prevedere un collegamento diretto, oltre che con la Polfer, anche con i Carabinieri, presenti territorialmente anche in quelle stazioni in cui la Polizia ferroviaria non è presente”.

“È evidente – ha concluso De Corato – che la sicurezza dipende dalla sinergia dei diversi attori. In primis le Forze dell’ordine. Per questo continuo a credere che l’accordo con la prefettura di Lecco, che prevede servizi aggiunti di controllo con la Polizia locale sui treni e nelle stazioni della linea ‘Milano Lecco’, sia la via maestra da seguire per realizzare la sicurezza integrata in tutti i territori”.

Condividi:

Related posts