Uomini e Maria

Sei uomini raccontano con coraggio le loro esperienze, parlano delle loro vite e dei loro segreti nel libro “Uomini e Maria” edito da Mimep Docete (280 pag. 14.00 euro) di Christine Watkins.

Uomini che con coraggio pongono la massima fiducia in Maria nel percorrere strade ignote e tortuose della loro vita. E’ un libro che mette a dura prova la fede e la devozione di ognuno di noi. La storia di ogni protagonista finirà per avere un legame profondo con le apparizioni di Mdjugorie, un piccolo Comune situato in Erzegovina (Jugoslavia). In questo luogo il 24 Maggio 1981 a sei ragazzi appare la Madonna.

Un libro appassionante che scalda il cuore e fa meditare soprattutto in un periodo che ha messo a dura prova la vita di tutti a causa della pandemia. L’autrice con quest’opera ha evidenziato che la presenza di Maria nella vita di ognuno di noi è la prova del grande amore di Dio verso i suoi figli.

Nei momenti più bui della vita Maria è la mano nascosta che ci sostiene. Per questi uomini l’incontro con Maria a Medjugorie ha profondamente cambiato le loro esistenze ed in quel luogo hanno compreso che Dio ha un progetto semplice per l’intera umanità quello di amarci gli uni con gli altri.

L’umanità invece di contraccambiare l’amore che Lui riversa sul mondo dimostra una fredda indifferenza. Attraverso Maria possiamo chiedere aiuto, intercessione a Gesù perché ci illumini e ci consigli nel percorso della nostra esistenza.

Interessante la testimonianza di un uomo che ha trascorso parte della sua vita in carcere e trova la redenzione avvicinandosi alla Madonna mentre sconta la pena in prigione. Nella testimonianza l’uomo afferma che tutti possono migliorare e ricominciare, «possiamo essere perdonati dalle nostre colpe ed è questa la vera libertà».

Significativa è la storia di padre Caporali, ancora ragazzo, nel ’42 nel corso di un bombardamento a Roma perde le donne che ha più amato nella sua vita, la madre e la fidanzata. Ricorda che nel pieno del suo dolore invoca l’aiuto di Maria chiedendole di essere ora sua madre. Egli ebbe la sensazione che Gesù soffrì con lui e condividesse sua madre Maria con lui.

Testimonianze profonde che toccano il cuore del lettore, la Madonna e colei che ascolta ogni preghiera e invocazione. Maria non è solo una donna paziente, mite ma al tempo stesso e forte e coraggiosa è la madre universale che abbraccia tutti i suoi figli.

Donatella Salambat ©

Condividi:

Related posts