Costruire relazioni intelligenti

L’autrice Maria Martello, ha realizzato un libro in cui spiega come la mediazione possa essere lo strumento per risolvere piccoli e grandi scontri attraverso lo studio del conflitto non visto come una situazione negativa ma un mezzo che può portarci a crescere interiormente.

Maria Martello, docente di psicologia dei rapporti interpersonali all’Università Ca’ Foscari di Venezia e autrice del libro “Costruire relazioni intelligenti” edito da San Paolo (260 pag, 22,00 euro).

L’opera analizza il tema del conflitto ed il ruolo della mediazione. Un testo rivolto non ad una categoria specifica di persone ma ad un vasto pubblico poiché il conflitto è una parte integrante della vita di tutti.

Lo scopo del libro è di aiutare a divenire competenti nel rapporto con noi stessi e anche con gli altri, imparare a gestire piccoli conflitti che s’incontrano in famiglia, a scuola, nel mondo del lavoro con l’intervento della mediazione.

L’autrice divide il libro in tre parti. La prima spiega il conflitto e la seconda è una guida per capire la strada che porta alla mediazione. La terza parte offre un laboratorio di 18 esercizi che possono far raggiungere le competenze necessarie per gestire i piccoli e grandi conflitti.

“Non si deve litigare “ il monito che Maria Martello, ricorda più volte sentito e ripetuto in famiglia. Quanti di noi a quell’ avviso hanno imparato a subire e a non reagire. Se il conflitto fosse necessario per imparare a conoscere ed esprimere se stessi?

Se il conflitto fosse un mezzo per conoscere il limite dove iniziano e finiscono i nostri confini? Domande alle quali si è cercato di dare una risposta. 

La mediazione può essere considerata una nuova pratica che permetterà alle parti entrate in conflitto di raggiungere la consapevolezza di essere compresi e la mediazione diventa lo strumento in grado di non lasciare che rimangano scie di piccoli rancori o amarezze o ancor peggio la sensazione di essere stati manipolati.

Donatella Salambat ©

Condividi:

Related posts