Bestie, Uomini, Dei

Famoso soprattutto per essere stato la fonte e l’ispirazione del ben più famoso “Il re del mondo” di René Guenon (edito in Italia da Adeplhi), il diario- romanzo del chimico, accademico, giornalista polacco Ferdinand Ossendowski (Vitbesk 1871/Zolwin 1945) è un’opera avvincente che racconta di luoghi, personaggi, misteri di cui pochi hanno sentito parlare ma che rappresentano una straordinaria rappresentazione di un’epoca, quella della guerra civile russa tra il 1920 e il 1921, ricca di drammi e conflitti ancora poco e mal conosciuti.

Ci sono libri che compaiono all’improvviso nella tua vita e ti obbligano a porti la fatidica domanda: perché nessuno me ne aveva parlato prima? In realtà credo che ci siano percorsi sotterranei che collegano i nostri momenti, i nostri pensieri, il nostro modo di vedere il mondo che per me è e deve essere in perenne trasformazione. Così parte una catena casuale di citazioni, rimandi, coincidenze che ti porta ad incontrare quel libro in quel tempo. Bestie, Uomini, Dei di…https://citypilgrimblog.wordpress.com/2020/12/31/cult-books-bestie-uomini-dei-di-ferdinand-a-ossendowski-un-western-asiatico/

Cesare Romano ©

Condividi:

Related posts