Villa Solbiati passa al Comune di Gorla Minore

 I primi passi li aveva già mossi tempo fa con un preciso proposito: fare diventare quell’edificio storico un patrimonio del comune e sottoporlo  a un ‘intensa cura rivitalizzante a beneficio della popolazione.

Adesso che la firma è stata messa nero su bianco, dice con la voce della felicità il primo cittadino di Gorla Minore Vittorio Landoni, “siamo ufficialmente proprietari di villa Solbiati”.

Un acquisto alla famiglia dei beni comunali che ha comportato la spesa di 280 mila Euro. Ma una spesa che, in un futuro non lontano, si rivelerà un prezioso investimento sulla rimessa a nuovo di quello spazio. E per perseguire lo scopo la strada scelta sembra essere l’indizione di un concorso di idee. ” E’ chiaro – spiega il primo cittadino di villa Durini – che su quello spazio dovremo fare un ragionamento importante, dobbiamo chiaramente attingere anche a fondi di provenienza regionale, nazionale ed europea perchè il discorso è complesso, le due ali di abitazioni non sono modificabili, occorrerà vedere in che modo intervenire, comunque affronteremo il tema a fondo”.

Fabiana Ermoni, esponente dell’opposizione “Progetto per Gorla più viva”, chiede che in questo discorso siano coinvolte anche le forze di opposizione. “Chiediamo che il progetto di riqualificazione di villa Solbiati – ha detto – sia frutto di un dialogo con l’opposizione e di un concorso di idee”.

Un concetto su cui, ha ribadito Landoni, la maggioranza tiene la porta spalancata.  

Cristiano Comelli ©

Condividi:

Related posts