Varese, Polizia di Stato attività straordinario controllo territorio

Nell’ambito dell’intensificazione dei servizi di controllo del territorio di Varese e provincia, disposti nel corso dell’ultima settimana, la Polizia di Stato ha svolto un’attività di prevenzione e di controllo straordinario del territorio finalizzata al contrasto del fenomeno dello spaccio di sostanze stupefacenti e dei reati predatori sul territorio provinciale.

Gli agenti della Questura di Varese e del Reparto Prevenzione Crimine di Milano hanno intensificato i controlli con particolare attenzione alle zone più sensibili del capoluogo e ad alcune aree boschive della provincia, interessate dal fenomeno dello spaccio di sostanze stupefacenti.

Nel corso dell’attività sono state identificate più di duecento persone di cui una trentina i pregiudicati e controllati un centinaio di veicoli.

I controlli hanno portato, all’arresto di un uomo, pregiudicato, di 33 anni perché destinatario di un mandato di arresto Europeo emesso dalle autorità della Bulgaria per il reato di furto, che si aggirava, indisturbato, privo di documenti lungo la via che conduce al Sacro Monte.

Disposti, altresì, controlli nell’area boschiva del Parco Pineta con l’ausilio delle Polizie Locali dei comuni di Tradate, Venegono Superiore e Venegono Inferiore che hanno portato al sequestro di alcune dosi di eroina e cocaina e alla segnalazione alla Prefettura dei due soggetti per uso personale di stupefacente e al ritiro di una patente di guida.

Inoltre sono stati smantellati nelle aree boschive alcune tende di fortuna che presumibilmente appartenevano agli spacciatori che stazionavano in quell’area.

Condividi:

Related posts