Varese Daspo per un minorenne per spaccio stupefacenti

La Polizia di Stato conduce una costante attività di monitoraggio e contrasto del fenomeno dello spaccio, con particolare attenzione ai reati commessi dai minori di età.

In questo ambito il Questore di Varese ha emesso un provvedimento di DASPO nei confronti di un minorenne che, malgrado la giovane età, si era reso responsabile di reiterate condotte di spaccio e reati contro il patrimonio.

In particolare, in più occasioni veniva sorpreso nell’atto di cedere sostanza stupefacente a soggetti minorenni nelle adiacenze di locali pubblici.

Il provvedimento è scaturito a seguito di un ennesimo episodio, per il quale era stato richiesto l’intervento della squadra volante all’esterno di un istituto scolastico, ove era stato segnalato uno strano movimento in piena mattina.

Il giovane era seduto su un muretto e alla vista degli operatori gettava in terra una maglietta arrotolata. Al suo interno gli agenti rinvenivano un machete di fattura artigianale, con doppia lama, da una parte seghettata e dall’altra affilata, della lunghezza di cm 36, caratteristiche che ne denotano un evidente potenzialità offensiva.

Gli operatori procedevano dunque al controllo dello zaino che il ragazzino tratteneva sulle sue gambe: all’interno venivano rinvenute dosi di sostanza stupefacente del tipo marijuana ed una carta d’identità intestata ad altro giovane che ne aveva denunciato lo smarrimento.

Il DASPO vieterà al minore di accedere nei locali e negli esercizi pubblici situati nella zona del centro della città di Varese per
la durata di un anno.

Condividi:

Related posts