Varese arrestato un uomo dalla Polizia di Stato per tentato omicidio

Martedì 9 agosto scorso, la Polizia di Stato di Varese ha proceduto all’arresto in flagranza di un soggetto per aver tentato di colpire alla gola, con la lama di un taglierino, un uomo al culmine di una violenta lite.

Nell’ambito dei continui servizi di pattugliamento dell’area antistante le stazioni ferroviarie, poco dopo le ore 21.00, la Volante della Questura, transitando per via Milano angolo via Como, si è imbattuta in una lite che vedeva coinvolti diversi soggetti. Alla vista degli agenti la maggior parte delle persone coinvolte si è dileguata mentre rimanevano sul posto a fronteggiarsi due soggetti.

Uno di questi teneva fermo l’altro con il braccio sinistro mentre, nella mano destra, stringeva una lama di un taglierino che puntava direttamente alla gola del malcapitato.

Vista la situazione di imminente pericolo gli operatori estraevano il Taser in dotazione intimando all’aggressore di desistere da ogni azione delittuosa, senza tuttavia sortire alcun effetto dissuasivo.

A questo punto, vista la mancata desistenza dall’intento criminoso e al fine di consentirne il disarmo, il soggetto veniva attinto dai dardi esplosi dall’agente. Una volta a terra, gli operatori, grazie all’effetto immobilizzante del taser, riuscivano quindi a disarmarlo e renderlo inoffensivo.

Al termine dell’attività il soggetto è stato tradotto in carcere, in stato di arresto a disposizione dell’Autorità Giudiziaria, in quanto indiziato del reato di tentato omicidio.

Condividi:

Related posts