Varese arrestati due giovani per spaccio di marijuana ed hashish

Fine settimana contraddistinto da due arresti eseguiti dagli uomini dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico della Questura di Varese per il reato di spaccio e detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

Nel corso pomeriggio di giovedì 17 Marzo i Poliziotti di Quartiere hanno sorpreso un giovane italiano, B.G. di anni 19, che, presso il parco Arconati adiacente al Liceo Musicale, aveva ceduto due dosi di hashish ad una ragazza minorenne.

Dopo aver recuperato la droga appena ceduta alla minore, gli agenti hanno inseguito il giovane spacciatore che è riuscito a rifugiarsi nella sua abitazione sita poco lontano dal luogo dello spaccio.

La perquisizione operata dai poliziotti ha permesso di rinvenire un bilancino di precisione, l’occorrente per il confezionamento delle dosi da cedere, i cellulari utilizzati verosimilmente per fissare gli appuntamenti, e circa 200 Euro in denaro contante, tra cui la banconota da 20 euro appena consegnatagli dalla ragazza. Considerata l’aggravante di aver ceduto sostanza stupefacente a persona minorenne, il giovane è stato tratto in arresto e messo a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

All’ esito del giudizio di convalida, il ragazzo è stato sottoposto alla misura dell’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria.

Sabato scorso, nel tardo pomeriggio, nel corso di un servizio di controllo del territorio, gli agenti di una volante, in via peschiera, hanno proceduto al controllo di un’autovettura con 3 giovani a bordo di un auto; uno di loro, C.M. di anni 25, è apparso subito infastidito e intollerante al controllo. Per questo motivo, gli operatori hanno voluto approfondire il controllo e, infatti, quel giovane era in possesso di due panetti di hashish del peso complessivo di gr.200 circa.

La successiva perquisizione domiciliare eseguita a suo carico ha permesso di sequestrare un altro piccolo quantitativo della medesima sostanza.

Il ragazzo, anche in considerazione dei suoi precedenti di Polizia inerenti proprio lo spaccio di droga, è stato tratto in arresto. Anche in questo caso la misura è stata convalidata dall’Autorità giudiziaria competente ed è stato sottoposto agli arresti domiciliari.

Sono in corso indagini finalizzate ad individuare la provenienza dei due panetti di hashish.

Condividi:

Related posts