Vandali su Trenord linea Milano-Lodi. Regione invita a replicare accordo sicurezza anche per Varese

«Una comitiva di giovani, anche minorenni, dopo una serata a Milano, è salita senza biglietto sul treno per Lodi e ha poi vandalizzato il convoglio, il Trenord 24182. Il capo treno, unico dipendente Fs a bordo addetto al controllo dei biglietti, dato il “folto numero di persone coinvolte e il loro stato di agitazione» – si legge in una nota della Questura di Lodi – ha fatto «forzatamente sostare il treno” e ha chiesto aiuto alla squadra operativa della Polfer. La Polizia Ferroviaria , a cui rivolgo il mio ringraziamento per l’intervento, è costretta ad operare sotto organico e non può intervenire su chiamata ma deve poter essere in condizione di prevenire, avendo uomini sui treni. Ed è proprio per la mancanza di personale che risulta fondamentale l’impiego dell’ esercito» Commenta l’assessore alla Sicurezza di Regione Lombardia, Riccardo De Corato

«Purtroppo, i viaggiatori e il personale di bordo sui treni sono spesso in balia di vandali e malviventi come già successo pochi mesi fa, tanto per citare un episodio sul Trenord che collega Milano a Chiasso, dove una banda di teppisti organizzò addirittura un rave party illegale» prosegue Riccardo De Corato.

«Torno a ribadire – conclude De Corato – che per garantire la sicurezza sui treni, è necessaria un’azione sinergica fra le istituzioni. Lo scorso anno, anche con il coinvolgimento della Polizia locale, abbiamo perfezionato un accordo con la Prefettura di Lecco e Trenord, per la linea Milano-Lecco che, grazie all’adesione di più Comuni della provincia e al ruolo di capofila del Comune di Lecco, ha consentito una serie di servizi tardo pomeridiani e serali di Polizia locale e Forze dell’ordine nei pressi di molte stazioni e a bordo treno che, di regola, non possono essere svolti per carenza di personale. Proprio visti i risultati di questo accordo, ho scritto, alla fine dell’anno e la scorsa settimana, alle Prefetture lombarde per invitarli a valutare l’opportunità di aderire ad un accordo analogo sempre con il sostegno finanziario di Regione Lombardia, come farà anche la Prefettura di Varese nei prossimi giorni».

Condividi:

Related posts