Travedona Monate ruba dalla cassetta delle offerte in chiesa

Una pattuglia dei Carabinieri della Stazione di Ternate (VA), unitamente a personale della Polizia Locale, è intervenuta presso la parrocchia di Santi Vito e Modesto di Travedona Monate ove poco prima era stata segnalata la presenza all’interno della chiesa di una persona sospetta e non conosciuta in paese.

Peraltro, nelle scorse settimane, erano anche giunte ai Carabinieri alcune segnalazioni di furti all’interno di chiese della zona e pertanto i militari della locale Stazione avevano intensificato la vigilanza dei luoghi di culto.

Quindi, non appena giunta la segnalazione della presenza in chiesa di un uomo sconosciuto in paese, le pattuglie dei Carabinieri e della Polizia Locale si sono precipitate in loco ove hanno effettivamente fermato e controllato un 69enne della provincia di Vercelli, che si stava allontanando furtivamente dal luogo.

I militari lo hanno quindi perquisito trovandolo in possesso sia della somma di circa 150 euro in monetine e banconote di piccolo taglio di cui non era in grado di spiegare la provenienza, che soprattutto di grimaldelli, un taglierino, mini torce, un leverino tascabile ed una chiave a forma di zeta, tutti attrezzi particolarmente indicati per aprire le tipiche cassette per le offerte delle chiese.

Inoltre, l’uomo è stato trovato in possesso di un marchingegno appositamente realizzato per il furto all’interno delle cassette per le offerte: una rotella metrica sulla quale era stato incollato un potente nastro biadesivo, idoneo ad essere inserito nelle fessure delle cassette per le offerte e raccogliere le monete contenute all’interno.

Il 69enne, più volte denunciato in passato per furti del tutti analoghi, al termine delle indagini è stato dichiarato in arresto dai militari e rimesso in libertà su disposizione dell’Autorità Giudiziaria, che ha convalidato il sequestro.

La somma recuperata è stata interamente restituita al parroco.

Condividi:

Related posts