Spaccio di sostanze stupefacenti. Tre fermi nella notte dei Carabinieri di Saronno

Tre uomini un 22enne, un 31 enne e un 23 enne, tutti di origine marocchina, gestivano uno dei più fiorenti punti di spaccio di sostanze stupefacenti nascosti dai boschi di Caronno Pertusella, ma non avevano immaginato che i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Saronno, costantemente impegnati sul fronte del contrasto allo spaccio di stupefacenti da qualche settimane li seguivano meticolosamente, censendo tutte le loro condotte e spostamenti.

Condotte che non potevano passare inosservate dato che ad acquistare la sostanza stupefacente, principalmente eroina e cocaina, vi era un continuo via vai di acquirenti, dall’autista di camion al possessore di una Maserati, arrivando a volte anche ad accavallarsi nello stesso momento più clienti assuntori di sostanze stupefacenti.

Numerose son state anche le segnalazioni all’autorità competente nei confronti di acquirenti, quali assuntori di stupefacenti. L’attività di spaccio era quotidiana, dall’alba al tramonto e veniva condotta con assoluta spudoratezza, d’altronde, la conformazione del territorio, in campi aperti con delle boscaglie nei dintorni, le precauzioni adottate dai malviventi, con il posizionamento di “pali” con funzioni di vedetta, l’avvicinamento solo di clienti con i quali erano intercorsi preventivi appuntamenti telefonici rendeva difficilmente praticabile un intervento da parte delle Forze dell’Ordine.

Ma,  gli spacciatori, una volta individuati sono stati seguiti portando i Carabinieri del Nucleo Operativo fino alla loro abitazioni, un appartamento in una corte a Vigevano, dove nel corso della notte hanno fatto irruzione sorprendendoli nel sonno e traendoli in arresto. Dopo le formalità di rito i tre sono stati ristretti nel carcere di Pavia 

Condividi:

Related posts