Sempre più corsi all’Università della Terza Età di Gorla Maggiore

 La questione investe l’aspetto igienico ma anche, soprattutto il rispetto per la loro dignità. Il comune di Gallarate tende con decisione la mano alle associazioni che si occupano della tutela dei felini con lo scopo di prevenire il fenomeno del randagismo che, spiega il comune in una nota, “è pericoloso per gli animali stessi e per la salute pubblica”.

Il sostegno è indirizzzato “ai gestori di gattili nel comune di Gallarate in possesso di tutte le necessarie autorizzazioni all’esercizio dell’attività stessa”. Le domande da parte di chi sia interessato a compiere questa preziosa funzione di carattere sociale e di tutela dell’ambiente devono essere indirizzate a: protocollo@pec.comune.gallarate.va.it su moduli che lo stesso comune ha approntato entro le 12 del 30 Novembre.

Alle esigenze dei felini Gallarate ha sempre dimostrato del resto una sensibilità particolare. Basti pensare che il primo parco a loro dedicato sul territorio nazionale e denominato “Gattaland” è sorto alcuni anni fa proprio in città.

Cristiano Comelli ©

Condividi:

Related posts